la sfilata di chanel métiers d’art a salisburgo ci ha lasciati a bocca aperta

​Re Karl mette in mostra le abilità artigianali di Chanel in Austria.

di Tish Weinstock
|
03 dicembre 2014, 3:25pm

Da Bisanzio a Bombay, da Edimburgo a Dallas, e oggi finalmente ambientata nei paesaggi innevati di Salisburgo, la 30esima sfilata della Métiers d'Art di Chanel è stata la più magica di sempre. Celebrando una storia artigianale di altissima qualità e rendendo omaggio ai laboratori artigianali di tutto il mondo (quelli che procurano alla maison qualsiasi cosa, dalle perline ai pizzi) questa sfilata è stata una sinfonia austriaca immersa nell'eleganza delle Alpi. 

Appena Cara, Lara, Edie, Kendall e Jean Baptiste Giabiconi hanno fatto il loro ingresso, l'intera stanza della meravigliosa libreria del Leopoldskron Castle è rimasta a bocca aperta. C'erano abiti tinteggiati di verde bosco, caldi tweed, larghi pantaloni rossi, neri e grigi da smoking, con strisce colorate che scendono sul lato, tocchi d'oro qua e là, pelle pregiata e altri tessuti largamente ricamati. Il tutto accessoriato da eleganti stivali stringati, cappelli tirolesi e delicati colletti di pizzo bianco. Ispirata alla giacca di un chauffeur d' ascensore che Coco Chanel notò mentre era in vacanza proprio in Austria, l'iconica giacca Chanel è stata al centro della scena. Perfetta per la caccia, feste in casa in campagna o per lunghe passeggiate. Noi qui vorremmo tutto!

chanel.com

Crediti


Testo Tish Weinstock
Foto Oliver Saillant

Tagged:
Cara Delevingne
Chanel
Kendall Jenner
metiers d'arts
karl lagerfel