saks potts è il brand danese che colorerà il vostro autunno

Pellicce color pastello e fantasie floreali: le stiliste Cathrine Saks e Barbara Potts stanno portando una ventata di colore a Copenhagen e non solo.

di Alice Newell-Hanson
|
05 settembre 2016, 10:23am

Quando Cathrine Saks e Barbara Potts hanno presentato la loro sesta collezione alla Copenhagen Fashion Week lo scorso mese, Instagram è stato invaso da foto della loro creazioni. Forse è stato perché tra le modelle c'era Caroline Clante, che è solita sfilare per Vetements, o forse perché gli abiti di Cathrine e Barbara - dopo lo strepitoso successo del modello Febbe, indossato da molti editor la scorsa stagione - stanno finalmente ottenendo il riconoscimento che meritano a livello internazionale.

Cathrine e Barbara quest'anno hanno presentato gonne in seta, abiti con il pussy-bow dalle fantasie floreali, tute in velluto a coste color giallo mostrada. Anche i pezzi forti del brand, come i loro cappotti, sono diventati subito un must-have. C'era un soprabito a schacchi, giacche in pelle marrone, denim e colli in mongolia color lilla, il tutto abbinato a comodissimi sandali. "Ci piace pensare che i nostri abiti possano essere indossati sia a cena che per andare a fare la spesa," spiega Cathrine.

Durante una telefonata direttamente dal loro studio a Copenhagen Cathrine e Barbara hanno raccontato ad i-D com'è nato il loro brand quando erano ancora due 20enne con poca esperienza ma tanta voglia di fare. 

Come vi siete conosciute?
Cathrine: Andavamo all'asilo assieme e da allora siamo sempre state amiche! Siamo sempre state appassionate di moda e arte, ci piace la stessa estetica. Quando ci è venuta l'idea per il brand tre anni fa abbiamo pensato subito di darci da fare. Era sempre stato un nostro sogno realizzare qualcosa di speciale assieme. Come prima cosa abbiamo ideato il nostro primo cappotto e da lì tutto il resto. Entrambe le nostre famiglie hanno una loro azienda perciò non è stato difficile per noi dare vita al nostro business. 
Barbara: All'inzio era un piccolo brand. La prima collezione era composta da quel cappotto in diverse variante colore, ma presto è diventato popolare a Copenhagen. Le ragazze di qui indossano molti abiti neri e minimali, era una cosa nuova per loro indossare colori sgargianti. 
Cathrine: Ci concentriamo su ciò in cui crediamo davvero. Le nostre collezioni per questo motivo non hanno mai più di 20 o 30 look. La nostra estetica è molto colorata, divertente, semplice. Ci piace dare nuovi spunti alle ragazze danesi e non solo. 

Cosa indossa solitamente la tipica ragazza danese?
Cathrine: Un tempo molti abiti neri. Ma a Copenhagen molte cose sono cambiate negli ultimi anni, c'è molta più sperimentazione. 

Avete frequentato una scuola di moda?
Cathrine: Ho frequentato un collegio dove ho studiato moda per 6 mesi e ho imparato a cucire. Ora sto studiando in un'antica scuola di moda danese dove sto imparando a lavorare a maglia e a ricamare con delle tecniche antichissime.
Barbara: Ho seguito dei corsi alla Central Saint Martins e al momento sto studiando storia dell'arte.
Cathrine: Avevamo 20 anni quando abbiamo dato vita al brand. Non sapevamo molto di moda, abbiamo fatto solo ciò che ci sembrava cool e abbiamo seguito il nostro intuito. Non sapevamo quale fosse la strada giusta, abbiamo fatto ciò che ci piaceva. 

Qual è stato il miglior consiglio che avete ricevuto?
Cathrine: Abbiamo imparato molto dal padre di Barbara, che ha un brand di interni di successo. Ci ha dato molti consigli tra cui quello di prenderci un buon contabile! È stato un mentore per noi. 

Continuerete a fare collezioni contenute?
Cathrine: Non ci va di creare più look di quelli che abbiamo in mente. Credo continueranno ad essere contenute, ma non è detto che non inizieremo a fare anche scarpe, borse e accessori. 

Cosa ha ispirato questa collezione?
Cathrine: Il nome della collezione è "Farmer Life." Una nostra amica di recente si è trasferita in campagna e si guadagna da vivere con la sua fattoria.
Barbara: Siamo andate a trovarla e ci siamo innamorate!
Cathrine: L'amosfera è fantastica. Ci sono piaciute le salopette. Abbiamo cercato di rendere gli abiti da lavoro più casual e femminili. Le fantasie a quadri in rosa e blu chiaro richiamano molto la vita di campagna. 
Barbara: Abbiamo comprato anche dei vecchi libri sulla vita in campagna per vedere come si vestiva la gente, un libro sui macchinari dell'epoca e volumi di botanica. 
Cathrine: Abbiamo amici molti diversi tra loro. La collezione precedente si ispirava al corpo e agli organi perché una nostra amica studia medicina e abbiamo sfogliato tutti i suoi libri di anatomia!

Da bambine avevate altri progetti in mente?
Cathrine: Quando eravamo molto piccole collezionavamo fiori, camminavamo molto nelle foreste. Li mettevamo assieme e volevamo venderli. Abbiamo sempre avuto una propensione per il commercio! 

sakspotts.com

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson
Immagini Saks Potts

Tagged:
Copenhagen
saks potts