Fotografie di Stefania Zanetti e Daniela Estrella

Le migliori submission della nostra open-call "Gennaio In Foto"

Per la rubrica #askthereaders, abbiamo chiesto ai nostri lettori di mandarci un'immagine per raccontarci com'è stato il loro gennaio. Ecco le nostre preferite.

di Laura Ghigliazza
|
02 febbraio 2021, 2:55pm

Fotografie di Stefania Zanetti e Daniela Estrella

Qualche giorno fa, su Instagram abbiamo fatto ai nostri follower una domanda molto semplice e difficilissima insieme: com’è stato il tuo gennaio? Volevamo raccontare visivamente un mese turbolento, ricco di sconvolgimenti e allo stesso tempo assolutamente immobile nel protrarsi della pandemia.⁠

Tra le moltissime submission ricevute, abbiamo selezionato qui le migliori immagini scattate dai lettori nel mese di gennaio 2021, quelle che rappresentano il momento in cui viviamo, come ci sentiamo o in cosa speriamo quando pensiamo al futuro.

Scopri le nostre preferite qui sotto, e clicca sulle immagini per scoprire i profili Instagram di questi giovani creativi. E se avresti voluto partecipare, ma non hai fatto in tempo, non temere: torniamo a fine mese con la prossima open-call.

Paola.jpeg

Paola Gutierrez Diaz, 20 anni, Reggio Emilia

“Stiamo vivendo un processo di trasformazione continua apparentemente senza fine. Questo gennaio l’ho vissuto stando immobile.
Sono così stanca di parlare che ho deciso di far parlare il mio corpo.
Anche lui è stanco, ma respira ancora.”

joe.jpg

Jo Fetto, 22 anni, Londra

“L'immagine riassume un po' la mia attuale situazione legata al Covid-19 e a tutte le conseguenti difficoltà che sto incontrando come visual artist nel continuare a produrre lavori. Isolandomi nel mio studio con i miei collaboratori più stretti, cercando di costruire storie che possono rappresentare lo struggle personale della pandemia. Questa foto è la malinconia di un gennaio che non finisce più.”

Camilla.jpg

Camilla Glorioso, 28 anni, Venezia

“Gennaio si chiude con un sussurro di primavera in potenza in mezzo ai palazzi vuoti: una grande quiete, illuminata dal sole invernale.”

Federica.jpeg

Federica Pone, 28 anni, Napoli

Gennaio è stato un mese caotico, intenso e congelato nel tempo. Mi è sembrato di camminare su un tapis roulant. Ho smesso di guardare al domani, usando la mia frustrazione come carburante per andare avanti un passo alla volta, così da gestire l'ansia. Questo scatto l'ho rubato a un signore affacciato alla porta del suo negozio nel centro storico di Napoli. Ci dice che torna subito, ma intanto è già lì.”

Stefania Zanetti-gennaio-2.jpg

Stefania Zanetti, 27 anni, Milano

“Consumo, lecco, inghiottisco stratificazioni materiche corporee perdendo le tracce delle mie voglie. Senza più scremare il latte lascio opacizzare la tentazione di voler vedere il presente in maniera definita. Afferro un'arancia e ci immergo le unghie, osservo un pesce intenerirsi. Nessun attimo mi ingloba, le docce calde non bruciano. Continuo a scrivere d'impulso. Vorrei saper rileggere e cucinare tutti gli ingredienti di una cena nel giusto ordine.”

carmencolombo_01.jpg

Carmen Colombo, 29 anni, Milano

“Gennaio è considerato nell'immaginario collettivo come mese d’inizio, quello dei buoni propositi. In quest'anno particolare sono arrivata a questo mese abbastanza smarrita, in un susseguirsi di giornate lunghe e molto simili fra loro. Propongo allora un' immagine scattata in casa mia. É un ritratto del mio smartphone, strumento che permette di collegare l'ambiente interno a quello esterno in maniera virtuale.”

IMG_9512_FS_06_sanpolo.jpg

Barbara Modolo, 40 anni, Milano

“Serve un buon equilibrio.”

46.png

Daniela Estrella, Ecuador

Waskinua significa Casa in quechua, ed è un lavoro fotografico scattato in onore del mio bel paese, l'Ecuador. Mi sono trasferita in Europa tre anni fa e ne sono felice. In molti modi, la vita qui è più facile, specialmente la parte economica. Ma mi mancano le cose semplici, come stare ore al mare perché la temperatura è perfetta. Vorrei un giorno poter tornare a casa. Questo è solo un pensiero che ho avuto in quest’ultimo mese, quando sono stata lì per le vacanze.”

IMG_8371.jpg

Natia Girsiashvili, 22 anni, Palermo

“Stanno facendo dei lavori a casa mia da mesi; non vedo l’ora che finiscano, i lavori e la pandemia. Quei tulipani che mi hanno regalato per il compleanno pochi giorni fa, e che mi regalano ogni anno, non hanno mai avuto così tanta bellezza.”

Alice Capell.jpeg

Alice Capelli, 23 anni, Milano

“Sono una pittrice, chiusa nel mio studio a lavorare, sperando in una riapertura di musei, teatri ed eventi artistici. La piuma è la leggerezza che vuole librarsi sulle mie frustrazioni, sulle mie paure. La piuma è il pensiero positivo che instaura un legame con le mie opere, ancora arrotolate, prive di respiro e di luce.”

Crediti

Photo-editing di Laura Ghigliazza

Tagged:
gennaio
open call
opencall
un mese in foto
#askthereaders