Fotografie di Mattia Giordano 

Il 2020 secondo Mattia Giordano, le vite degli altri

"La fortuna del fotografare è avere modo di conoscere persone provenienti da mondi completamente diversi dal tuo."

di Laura Ghigliazza
|
21 dicembre 2020, 12:45pm

Fotografie di Mattia Giordano 

Best of 2020: un nome una garanzia. Dalla musica alla moda, passando per cinema e cultura, in questa rubrica di fine anno vogliamo ripercorrere i momenti e i personaggi che hanno catalizzato la nostra attenzione nel 2020, l’anno più strano della storia.


Mattia Giordano, fotografo classe ’95, vive tra l’Italia e i Paesi Bassi. Inizia ad avvicinarsi alla fotografia molto presto, prendendo subito in mano un’infinità di macchinette usa e getta con cui sperimenta senza limiti, affascinato dai colori vividi della pellicola e dal suo fascino senza tempo, legato a quell’immaginario anni ‘90 da gita scolastica con cui è cresciuto. Ora Mattia è un creativo proteiforme, che si muove tra arte, video e fotografia.

Ripercorriamo insieme a lui il suo 2020, un anno all’insegna della scoperta, del nuovo e delle storie inaspettate delle vite degli altri.

Vaticano Fotografia 2020 Mattia Giordano

Gennaio, sacro

Scatto un editoriale a Roma all'interno dell'appartamento di alcuni avvocati del Vaticano. Tra imponenti librerie gremite di libri religiosi e di legge, l'aria che si respira è surreale.

Gucci Fotografia 2020 Mattia Giordano

Febbraio, incontri

Conosco Maurilio a un evento di Gucci, mi colpisce da subito il suo stile, sembra uscito da Il quinto elemento di Besson. Così gli chiedo di passare da me uno dei giorni successivi, e gli scatto qualche foto mentre parliamo. La fortuna del fotografare è avere modo di conoscere persone provenienti da mondi completamente diversi dal tuo.

Still Life Fotografia 2020 Mattia Giordano

Marzo, vitamina

Una scultura quotidiana nata giocando con la buccia del mandarino alla fine di un pranzo.

Still Life Fotografia 2020 Mattia Giordano

Aprile, incerto

Inizio a giocare con gli oggetti che mi ritrovo in casa, come sono solito fare nella mia video-art. I pomeriggi scorrono più in fretta così.

Still Life Fotografia 2020 Mattia Giordano

Maggio, fisico

Vista la situazione, non posso momentaneamente ritrarre i miei soggetti preferiti: le persone.

Modella Fotografia 2020 Mattia Giordano

Giugno, quiete

Mentre dirigo un fashion film rimango colpito da una delle protagoniste. Si chiama Leyla, mi racconta che si sta dedicando alla ricerca e alla documentazione sulle sue origini somale. Mi rivedo molto nella sua voglia di raccontare le vite altrui, così la ascolto in un attento silenzio.

Modello Fotografia 2020 Mattia Giordano

Luglio, tregua

Una giornata tranquilla in studio. Un lungo sospiro dai lavori. Matteo mi chiede delle forbici per tagliare a metà un maglione.

Modella Fotografia 2020 Mattia Giordano

Agosto, prime volte

Femke viene a trovarmi a casa, è appena arrivata dall'Olanda e starà qui solo qualche settimana. Ho appena comprato dei fichi dolcissimi al mercato, lei non ne ha mai mangiato uno, li assaggia e se ne innamora.

Guglielmo Castelli Fotografia 2020 Mattia Giordano

Settembre, intimo

Per un magazine di arte contemporanea scatto Guglielmo Castelli, pittore nominato da Forbes tra gli artisti Under30 più influenti nel mondo dell'arte. La sua pratica è delicata e profonda, come scopro essere anche la sua personalità.

Gucci Fotografia 2020 Mattia Giordano

Ottobre, negativo

Sono a Roma per qualche settimana per un lavoro con Gucci. Cecilia ha appena fatto un tampone e mi saluta col foglio del risultato in mano per rassicurarmi.

Modello Fotografia 2020 Mattia Giordano

Novembre, silenzio

Tanto lavoro, poche parole.

Modella Fotografia 2020 Mattia Giordano

Dicembre, speranza

Fuori dallo studio l'aria è fredda, ma c'è un sole dorato. È una bella giornata.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo e fotografie di Mattia Giordano

Tagged:
Fashion
Fotografia
mattia giordano
Guglielmo Castelli