6 film di Natale non scontati

Se non ne potete più di buonismo, amore smielato e retorica posticcia, ecco la lista che fa per voi.

di Martina Zigiotti
|
24 dicembre 2020, 5:00am

Still dal film "Zaineb n’aime pas la neige"

Non ne potete più dell’ennesima replica televisiva di Una poltrona per due? Vi viene la nausea al solo pensiero del sempiterno e stravisto Mamma ho perso l’aereo? Vi capiamo, e avete tutta la nostra empatia. In questi giorni di convivenze forzate, trovare i giusti escapismi sarà fondamentale per superare questi ultimi giorni del 2020 ed evitare di finire tra le grinfie dei palinsesti televisivi, che ormai non propongono altro che cringe.

Ecco quindi una lista di 6 film di Natale meno convenzionali del solito, privi di pietismi, retoriche e banalità. Questi sono film ambientati in inverno, sotto la neve e durate le feste e che approfittano di questi spunti per parlare di molto altro, al di là del Natale. Dalla Francia alla Tunisia, dal Belgio agli Stati Uniti, ecco una visione a 360° sulle perle di Natale che ancora non conoscevi.

Fantasmi familiari: Racconto di Natale

La cena di Natale e una malattia inaspettata riuniscono una numerosa famiglia sotto il tetto della grande casa di Roubaix, dopo anni di divisioni dovute a rancori e amarezze. Ironia, dolcezza e crudeltà si intrecciano nel racconto di queste vite inquiete, tra i fantasmi degli amori passati, l’algida matriarca Catherine Deneuve in tutto il suo splendore e legami spezzati, dolenti, ricongiunti.

La vita è un sogno: Fanny e Alexander

Questo capolavoro di Ingmar Bergman inizia il giorno di Natale, un momento di festa dove trionfano i giochi dei bambini e i piaceri della carne. Ma il lutto che sopraggiunge poco dopo cambierà per sempre le cose, che da quel momento non saranno più le stesse per questa grande famiglia della borghesia svedese. Soprattutto per i due figli, Fanny e Alexander, costretti a lasciare il calore della casa per andare a vivere con il nuovo compagno della madre. Non lasciatevi spaventare dalla lunghezza monumentale, perché non ve ne accorgerete neanche: Fanny e Alexander è una celebrazione del potere dell’immaginazione, dove la vita vince su tutto.

Coming-out sotto l’albero: Non ti presento i miei

Gli ingredienti sono quelli classici della commedia romantica (equivoci, fraintendimenti, rivelazioni e happy ending), solo che questa volta le protagoniste innamorate sono due donne. Quando Abby viene invitata dalla fidanzata Harper a passare il Natale con la sua famiglia, dovrà fingere di essere solo un’amica, perché lei non ha ancora fatto coming-out. Non ti presento i miei—terribile titolo italiano che sostituisce l’originale Happiest Season— tematizza la difficoltà di autodeterminarsi nel mondo per chi si è veramente, in una chiave agrodolce e natalizia. Con niente meno che Kristen Stewart.

Due sicari sotto Natale: In Bruges - La coscienza dell’assassino

Se nel Natale cercate sentimenti zuccherosi, lucine e Babbo Natale, questo film non fa per voi. Se invece vi piacciono le commedie irriverenti e politicamente scorrette, eccovi il titolo perfetto. Martin McDonagh, uno che di black humour se ne intende (vedi Tre manifesti a Ebbing Missouri), ambienta il suo film in una Bruges natalizia, dove due sicari scombinati e pieni di umanità si ritrovano faccia a faccia con nani, ladruncole e i loro stessi rimorsi.

Il primo Natale: Zaineb n’aime pas la neige

Per dieci anni la regista Kaouther Ben Hania ha seguito da vicino la crescita di Zaineb, da quando era una bambina e viveva in Tunisia al trasferimento con la madre e il fratellino in Canada, dove incontra un mondo completamente diverso, dove c’è la neve, c’è il Natale e i regali sotto l’albero. Un piccolo documentario di grande dolcezza su cosa significa diventare grandi in un paese lontano da quello delle proprie origini.

Omicidio sotto la neve: 8 donne e un mistero

In una villa isolata sotto la neve, il capofamiglia viene trovato morto e le uniche possibili assassine sono le 8 donne della casa: ognuna ha un movente e ognuna cerca di discolparsi. Un po' commedia, un po' musical, un po' giallo, un po' la versione femminile e sofisticata di Invito a cena con delitto, ma anche, e soprattutto, la reunion più spettacolare del cinema francese: Catherine Deneuve, Fanny Ardant e Isabelle Huppert, tutte insieme appassionatamente.

Crediti

Testo di Martina Zigiotti

Leggi anche:

Tagged:
Film
natale
Streaming Film
film di natale