Il documentario che esplora le possibilità della progettazione di moda per corpi diversi

Si intitola "Clothes in Conversation", e segue il processo creativo di sei designer giapponesi dietro alla realizzazione di capi funzionali e sperimentali allo stesso tempo.

di Briony Wright
|
18 marzo 2021, 12:45pm

Fotografia di LILY SHUFotografia d

True Colours è il festival presentato dalla Nippon Foundation, in Giappone, per celebrare artisti con disabilità attraverso un programma di eventi organizzati e curati con grande attenzione. Fornendo una piattaforma in cui talenti diversi possono mostrare le loro capacità, spesso sottorappresentate nei circuiti mainstream, True Colors ha come missione da molti anni quella di promuovere una società più inclusiva e accogliente—in Giappone come anche in tutto il mondo.

L’ultimo progetto dell’iniziativa, il documentario Clothes in Conversation, segue gli studenti di Coconogacco, una scuola di moda con sede a Tokyo che ha scelto di accantonare i metodi di insegnamento convenzionali, durante la progettazione di abiti per modelli e modelle con esigenze diverse. Dalla varietà di taglie e silhouette, alla creazione di capi per protesi degli arti e modell* su sedia a rotelle, il filo conduttore di questo approccio è l'amore per la moda e un comprensibile desiderio di realizzare abiti belli e su misura, adatti ai movimenti del corpo di chi li indossa.

Clothes in Coversation si concentra sul lavoro di sei designer—Hana Yagi, Daichi Tabata, Hideki Ichikawa, Koki Saito, SiThuAung, Sari Takikawa—, che per tre mesi hanno lavorato insieme cercando di "esprimere la bellezza della diversità sociale.” Nel docu-film assistiamo a una serie di viaggi e incontri in cui conoscono i modelli e le modelle e progettano per loro capi sperimentali e funzionali allo stesso tempo, che permettono di ampliare gli orizzonti della progettazione di moda.

Come spiega Yoshikazu Yamagata, il fondatore della scuola di moda Coconogacco: “La progettazione degli abiti per le persone con disabilità ha sempre riguardato prima di tutto la funzionalità, mentre le opportunità di creare design più artistici o emotivi sono sempre state poche e marginali. Tutte le persone coinvolte nella realizzazione di questo documentario hanno affrontato un grande percorso di scoperta dell’altro, confrontandosi con giudizi e preconcetti per stravolgerli.”

Hideki Ichikawa per Koichi Omae, Dietro le quinte della progettazione di moda per corpi con diverse abilità: documentario

Diretto da Hiroki Kawai, il film Clothes in Coversation è la prima parte di una serie di iniziative legate al festival True Colours. Con una mostra fotografica a Shibuya, prevista per metà marzo, e una sfilata di moda virtuale di abbigliamento per la vita quotidiana di diversi tipi di corpi, in programma a maggio, il festival si fa portavoce di importanti discorsi, la cui missione è quella di portare maggiore comprensione e consapevolezza nel mondo della moda.

Guarda il film completo qui.

Sithu Aung per Aoi Yamada, Dietro le quinte della progettazione di moda per corpi con diverse abilità: documentario
Koki Saito per Kaito 1, Dietro le quinte della progettazione di moda per corpi con diverse abilità: documentario

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Briony Wright

Leggi anche:


Tagged:
Film
diversity
true colors
giappone