#BIRKENSTOCKxCSM: la capsule che reinterpreta l'iconico archivio del brand

Gli studenti dell'università londinese hanno scavato nell'archivio Birkenstock per proporre i leggendari modelli del marchio in chiave fresca e contemporanea.

di Carolina Micella
|
04 marzo 2021, 5:00am

Per quelle poche persone superstiti che ancora stringono i pugni e non accettano il fatto che Birkenstock stia dominando il mondo della calzatura internazionale, abbiamo un’altra brutta notizia—l’ennesima dopo quella della collaborazione con Rick Owens o con Stussy. Proprio questo mese, infatti, debutta l’inedita collaborazione #BIRKENSTOCKxCSM, un progetto che ha legato l’azienda alla rinomata università di moda londinese Central Saint Martins per ben due anni, tracciando un terreno comune tra la moda più visionaria e l’azienda tedesca.

Nato nel 2018, il progetto si è sviluppato dapprima attraverso un intenso lavoro d’archivio, che ha visto gli studenti del corso di Storia e Teoria della Moda della CSM collaborare a stretto contatto con il team Birkenstock, alla ricerca degli elementi chiave della storia e dell’heritage del brand. 250 anni di archivio non sono pochi, e il gruppo di studenti ha avuto modo di scavare in profondità per individuare gli elementi che contraddistinguono l’identità del marchio tedesco—sia in termini di silhouette, sia di materiali e design.

#BIRKENSTOCKxCSM: il progetto d'archivio degli studenti di Storia e Teoria della Moda e il Master in Fashion Design della Central Saint Martins
Bukarest di Alecsander Rothschild

Raccolte tutte queste informazioni e cogliendo a pieno l’essenza di uno dei brand più conosciuti e riconoscibili globalmente, il team di studenti ha consegnato questo sapere ai propri colleghi del Master in Fashion Design, a cui è stata offerta l’occasione di rivisitare in chiave contemporanea alcuni dei modelli più emblematici del marchio.

Un’occasione più unica che rara, a cui si aggiunge la promessa che i quattro design migliori saranno oggetto di una produzione seriale da parte del marchio. A quanti studenti di moda capita di debuttare con una collaborazione di questo calibro? Che poi, questo è proprio uno di quei casi in cui anche solo partecipare conta per davvero: avere a disposizione la totale libertà di interpretare l’immenso archivio Birkenstock è un esercizio preziosissimo, un’abilità che i futuri designer—soprattutto quelli che avranno a che fare con i colossali heritage delle maison di moda—devono allenare costantemente.

#BIRKENSTOCKxCSM: il progetto d'archivio degli studenti di Storia e Teoria della Moda e il Master in Fashion Design della Central Saint Martins
Design di Dingyun Zang

Dopo lo sviluppo dei progetti e dei prototipi, 10 design in particolare hanno letteralmente conquistato la giuria—composta da 12 leader dell’industria guidati dal CEO di Birkenstock Oliver Reichart, dal Direttore del Master di Fashion Design della CSM Fabio Piras e dalla critica di moda Sarah Mower—, aggiudicandosi una borsa di studio. Successivamente, quattro di questi 10 finalisti sono stati selezionati per la produzione in serie e ora, dopo un anno dedicato allo sviluppo del prodotto, Birkenstock è pronta a lanciare la sua collaborazione con i laureandi Alex Wolfe, Dingyun Zhang, Saskia Lenaerts e Alecsander Rothschild, e sarà la loro firma a venire apposta sull’iconico plantare Birkenstock.

Dall’unione delle visioni degli studenti e la storia Birkenstock prende forma una collezione ibrida, promossa attraverso una campagna pubblicitaria ad hoc e uno short film che racconta l’evoluzione della collaborazione tra l’università e l’azienda.

Nello specifico, troverete gli stivali Rotterdam Moto di Alex Wolfe, che riprendono le forme dell’iconica scarpa ortopedica per estenderle su tutta la superficie dello stinco, e il design minimalista Cosy di Dingyun Zhang, che ha reinterpretato il modello Arizona in chiave quarcore; oppure la rivisitazione del modello Milano di Saskia Lenaerts, Terra, incentrato sulle linee e il comfort di questo stile. Infine c’è Bukarest, il design progettato da Alecsander Rothschild, dichiaratamente ispirato all’opera di Brancusi. A completare questa collaborazione c’è anche la riscoperta dell’iconico modello anni ’90 Tallahassee, il primo d’archivio, nella sua versione più contemporanea e fresca. Il risultato, nel suo insieme, è un panorama di stili, riferimenti e attitudini diversissime tra loro, eppure fortemente legate dalla condivisione di uno stesso terreno, quello della storia e del lascito di Birkenstock.

Birkenstock ci dimostra, ancora una volta, che non si arriva a dominare la scena della calzatura internazionale per caso: il marchio è infatti sinonimo di una produzione, di un’etica e di una progettazione magistrali, ma anche di una costante curiosità verso l’innovazione, la sperimentazione e i nuovi talenti emergenti. Scelte come quella del CEO Oliver Reichert di investire nelle promesse del domani è ciò che alimenta ancora le speranze dei giovani designer di tutto il mondo, invitando non solo i talenti ma anche i brand stessi ad agire per ridelineare un sistema, quello della moda, che sembra faticare a rivoluzionarsi.

La collezione sarà disponibile in retailer selezionati e sul sito 1774.com da marzo 2021.

#BIRKENSTOCKxCSM: il progetto d'archivio degli studenti di Storia e Teoria della Moda e il Master in Fashion Design della Central Saint Martins
Terra di Saskia Lenaerts
#BIRKENSTOCKxCSM: il progetto d'archivio degli studenti di Storia e Teoria della Moda e il Master in Fashion Design della Central Saint Martins
Cosy di Dingyun Zhang
#BIRKENSTOCKxCSM: il progetto d'archivio degli studenti di Storia e Teoria della Moda e il Master in Fashion Design della Central Saint Martins
Rotterdam Moto di Alex Wolfe
#BIRKENSTOCKxCSM: il progetto d'archivio degli studenti di Storia e Teoria della Moda e il Master in Fashion Design della Central Saint Martins
Tallahassee
#BIRKENSTOCKxCSM: il progetto d'archivio degli studenti di Storia e Teoria della Moda e il Master in Fashion Design della Central Saint Martins

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Carolina Micella

Leggi anche:

Tagged:
collaborazione
Central Saint Martins
Birkenstock
Moda