7 outfit iconici di Kurt Cobain

Sono passati 30 anni da "Nevermind", l'album cult dei Nirvana, eppure il frontman del gruppo e padre fondatore del grunge anni '90 influenza ancora il nostro stile. Ecco come.

di Frankie Dunn
|
24 settembre 2021, 4:00am

Grunge è sinonimo di anni ‘90, così come lo sono la riga dei capelli a zig-zag, le Spice Girls e i rave illegali. Abbandonando le spalline audaci, i colori vivaci e le fantasie assurde tipici del decennio precedente, questa sottocultura—nata a Seattle e il cui nome pare venne invetato da Jonathan Poneman della Sub Pop Records—ha rapidamente spostato l'estetica collettiva verso panorami più angoscianti. E chi, con i suoi cardigan pelosi di seconda mano, le magliette di band di nicchia e le Converse logore, sedeva al centro di questo movimento? Ovviamente l’iconico frontman dei Nirvana Kurt Cobain.

L'ascesa alla fama di Kurt fu rapida. I Nirvana si sono formati alla fine degli anni '80 e nel 1991, il secondo album della band, Nevermind, ottenne un grande successo commerciale, con il suo singolo più famoso Smells Like Teen Spirit, diventato rapidamente un inno per gli adolescenti incompresi di tutto il mondo. Di seguito, la band si è imbarcata in un lungo tour per promuovere In Utero, il terzo album di studio, consolidando il proprio posto nel pantheon dei gruppi musicali che hanno fatto la storia della musica.

Così, nel giro di pochi anni, Kurt era passato dall’essere un ragazzino sconosciuto nella piccola città di Washington, a uno dei musicisti più famosi al mondo. Era un rubacuori alternativo con un guardaroba piccolo ma perfettamente curato che, a sua insaputa, avrebbe continuato a influenzare la moda molto tempo dopo la sua prematura scomparsa nel 1994, all'età di soli 27 anni. In effetti, anche Saint Laurent e Gucci hanno fatto invadere le proprie passerelle di look ispirati a Kurt—occhiali da sole, jeans patchwork e tutto il resto.

Ecco una lista dei look più iconici indossati da Kurt Cobain, il padre del grunge

Durante un concerto universitario in Massachusetts, 1990

Ci sono numerose fotografie, video musicali e copertine di riviste che mostrano i Nirvana indossare abiti femminili e make-up. In tournée nell'aprile del 1990, Kurt ha indossato con grande tocco di stile un vestitino floreale per uno spettacolo all'Hampshire College di Amherst. "Mi piace indossare abiti con la gonna perché sono comodi," avrebbe detto in seguito a Melody Maker. “Non c'è niente di più comodo di un vestitino cosy con un motivo floreale. Indossando un vestito ci si sente a proprio agio, sexy e liberi. È divertente." È un look a cui molti artisti in seguito avrebbero reso omaggio, tra cui Post Malone quando ha trasmesso in live streaming un concerto tributo ai Nirvana nel 2020 e Kid Cudi in un look progettato da Virgil Abloh durante la sua esibizione al Saturday Night Live nell'aprile di quest'anno. Come ha sottolineato un fan su Instagram: "Kurt ha mosso i primi passi in aprendo la strada a Harry Styles." Che dire, è proprio vero.

Il giorno del matrimonio con Courtney Love alle Hawaii, 1992

Il 24 febbraio 1992, dopo aver completato un epico tour del Pacifico con i Nirvana, Kurt e Courtney Love si sono sposati mentre il sole tramontava sulla spiaggia di Waikiki a Honolulu. Pare che Kurt volesse indossare un vestito per l'occasione, ma che abbia invece optato all’ultimo per un pigiama a quadri, una lunga collana di perline blu e una borsa a tracolla guatemalteca intrecciata. Una classica mossa alla Kurt Cobain. Courtney ha invece indossato un bellissimo vestito vintage che, si dice, una volta è stato indossato in un film dalla star del cinema di Seattle Frances Farmer. "Ricordo di essermi sentita profondamente felice, stordita, così tanto innamorata e consapevole di quanto fossi fortunata," ha detto Courtney su Instagram l’anno scorso, in un post celebrativo di quello che sarebbe stato il loro 28° anniversario di matrimonio. "Quest'uomo era un angelo."

Con Flea dei Red Hot Chili Peppers agli MTV VMAs, 1992

Flea dei red hot chilli peppers con Kurt Cobain che indossa una Daniel Johnson T-shirt nel 1992
Foto di Ke.Mazur/WireImage

Qui vediamo Kurt indossare una camicia a cuori sbottonata sopra a una maglietta di Daniel Johnston realizzata per celebrare il sesto disco dell'artista di Sacramento Hi, How Are You: The Unfinished Album. Sebbene sia stato pubblicato dalla Homestead Records nel 1988, la copertina dell'album avrebbe catturato l’attenzione del pubblico soltanto anni dopo, proprio quando il frontman dei Nirvana la sfoggiò agli MTV Awards nel 1992, per poi indossarla più e più volte. Le T-shirt di band di nicchia erano un caposaldo del guardaroba di Kurt, che andava spesso in giro con le magliette che promuovevano i Frightwig, i Sonic Youth, i The Shaggs, i Jawbreaker e i Mudhoney. Nel 1992, nel backstage prima dell’esibizione al Saturday Night Live, Kurt prese un pennarello e realizzò una maglietta fai-da-te con il logo dei Flipper, la band punk di San Francisco. Dopo averla indossata durante lo spettacolo, così come nel video musicale di Come As Your Are, la versione a mano libera del logo creata da Kurt è diventata ben presto più popolare dell'originale.

Con RuPaul e baby Frances Bean agli MTV VMAs, 1993

Con la sua maglietta a righe e i tipici occhiali da sole rossi che ricordano gli occhi di un insetto, questo è l’outfit tipico che indosseremmo ad una festa in costume se volessimo interpretare Kurt Cobain. Tenendo la caviglia di sua figlia Frances Bean che vediamo tra le braccia di un RuPaul che tenta di consolarla in tenuta drag, Kurt rivolge un leggero sorriso alla macchina fotografica. I veri fan di Kurt sapranno perfettamente che il cantante aveva questi occhiali da sole anche in versione blu e bianca, ma forse non sanno che la versione degli occhiali in bianco ha avuto un revival circa quattro anni fa, quando modelli molto simili sono apparsi sulle passerelle di Saint Laurent e ACNE. Un'icona senza tempo.

Durante uno spettacolo a New York, 1993

Parte del New Music Seminar del 1993, i Nirvana si sono esibiti al The Roseland Ballroom di New York, con Kurt che indossava il suo maglione oversize nero e rosso alla Freddy Krueger, jeans patchwork e le immancabili Converse. La band noise rock The Jesus Lizard di Austin ha aperto la serata prima che Kurt e i suoi amici si lanciassero nel loro primo concerto dal vivo con brani estratti dal terzo album, In Utero. Secondo le interviste con l'ex agente e fotografo dei Nirvana Jesse Frohman, Kurt aveva avuto un’overdose quella stessa mattina e tuttavia si era attenuto al programma a prescindere da come stesse. Puoi guardare parte del concerto, comprese le canzoni Lithium, Come As You Are e Milk It a questo link.

Agli MTV Unplugged, 1993

Kurt Cobain playing his guitar at the 1993 MTV Unplugged Nirvana show
Foto di Frank Micelotta

Coperto da tremila strati composti da un noiosissimo cardigan verdone, una camicia a fantasia e una maglietta bianca, il look di Kurt non sarebbe fuori moda nel 2021. Naturalmente, questo è probabilmente soltanto il più famoso dei molti cardigan che Kurt indossava a rotazione. Indossare strati oversize era una pratica standard nei look dell'artista, che a quanto pare lo faceva sia perché era molto self-conscious della propria corporatura esile, sia per affrontare il clima freddo del Pacifico nord-occidentale.

Per un servizio fotografico con i Nirvana, 1993

Kurt, Dave Grohl e Krist Novoselic hanno indossato tutti i colori di dell’arcobaleno quando sono stati scattati per strada dalla rivista francese Mademoiselle nel 1993. Con indosso una serie di sciarpe di seta a fantasia a mo’ di gonne, l’outfit rosa di Kurt era completato da un maglione rosso di Dries Van Noten e da un paio di calzini bianchi. E dire che hanno bucato l’obiettivo della macchina fotografica è dire poco. Certo, non era niente di rivoluzionario negli anni '90, ma travalicando casualmente il binarismo di genere che imperversava nella cultura mainstream, Kurt ha sicuramente avuto una parte nel normalizzare la fluidità.

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Crediti

Testo di Frankie Dunn

Leggi anche:

Tagged:
NIRVANA
rock
grunge
kurt cobain
outfit
Look
stile
anni 90