i migliori outfit dei film di wes anderson

Creare un'estetica così riconoscibile e definita come quella di Wes Anderson richiede un'attenzione maniacale anche allo stile e agli abiti dei personaggi. Abbiamo selezionato i nostri preferiti, dai Tenenbaums a Grand Budapest Hotel.

di Tish Weinstock
|
07 settembre 2017, 3:16pm

Benvenuti nell'incredibile, colorato e meraviglioso mondo di Wes Anderson, dove palette di colori accuratamente studiate e simmetrie maniacali regnano sovrane. E non abbiamo neanche ancora citato gli outfit. Tra bandane e teste fasciate, baffetti disegnati e pinzette rosse, Wes e il suo team ci hanno regalato alcuni dei look più iconici che siano mai approdati sugli schermi. Qui trovate i nostri preferiti.

Chas, Richie e Margot Tenenbaum in I Tenenbaum
Dicono che in due si è una coppia, ma che in tre è già una festa. Beh, questo è sicuramente un trio di fratelli che sa come vestirsi. Dall'eyeliner nero di Margot alla tuta Adidas rosso fiammante di Chas, per non palare dell'indimenticabile fascia per capelli di Richie e dei suoi occhiali da sole, i fratelli Tenenbaum sono la famiglia sul trono della moda nel cinema.

Steve Zissou in Le Avventure Acquatiche di Steve Zissou
Cosa c'è di più cool di un cappello rosso, una camicia acquamarina a maniche corte con pantaloni abbinati e, soprattutto, scarpe Adidas personalizzate? Avere una squadra di colleghi che si vestono allo stesso modo nel tuo sottomarino. Steve Zissou centra in pieno il tema degli outfit abbinati in Le Avventure Acquatiche. È difficile pensare a un look più appropriato per trovare lo squalo che si è pappato il tuo amico e poi distruggerlo.

Max Fischer in Rushmore
Il nerd elegante è sempre stato uno stile che non passa inosservato, chiedete a Enid di Ghostworld, a Laney Boggs di Kiss Me, oppure anche a Barb di Stranger Things. Volete dare una rinfrescata al vostro look prima dell'inverno? Scegliete lo stile di Max Fischer in Rushmore , che comprende la pazzesca combinazione di occhiali da vista sbagliati per il suo viso, completo in velluto verde bottiglia, pantalone color mostarda con papillon, berretto rosso, e infine apparecchio.

Suzy Bishop in Moonrise Kingdom
Un figlio problematico può essere difficile da gestire, ma quando il figlio in questione è tanto malizioso quanto pronto all'avventura come Suzy Bishop, le cose si fanno ancora più difficili. Nonostante il suo ombretto azzurro, i colletti alla Peter Pan, il binocolo e un vestitino rosa possano dare l'impressione che Suzy sia una tranquilla e mansueta ragazzina, non è proprio così. Le apparenze ingannano, è Wes a insegnarcelo.

Zero in Grand Budapest Hotel
Il colore della pioggia (beh, secondo Prince, non nella realtà, perché che noia la realtà), è il viola. Che è anche uno dei principali colori utilizzati in Grand Budapest Hotel. Zero, il facchino dagli stupendi baffetti disegnati, ci regala infatti una giacca con cappello abbinato proprio di questo colore, ricordandoci che non esiste situazione in cui un completo viola non sia assolutamente perfetto. Trop chic!

Natalie Portman in Hotel Chevalier
Senape, limone, ambra, stoppa —qualunque sia il nome che scegliete di dargli, il giallo della vestaglia da camera di Natalie Portman in Hotel Chevalier rimarrà nella storia come uno dei look più chic di sempre, in hotel e non solo. Un applauso anche al suo pixie: un taglio di capelli deciso tanto quanto il suo personaggio.

Francis in Il Treno per Darjeeling
Una domanda: cosa ti è successo alla testa? Dal nerd elegante all'invalido elegante il passo è breve. Non sempre si può avere un cappello o una fascia a definire il proprio look, a volte bisogna accontentarsi di qualche fascia medica. Ma anche così, Francis riesce a essere cool, in qualche modo. Del resto, gira per l'India con un borsone da viaggio Louis Vuitton e un completo su misura. Quelle bende non fanno che rendere il suo personaggio ancora più unico.

Dignan in Un Colpo da Dilettanti
Il suo buzz-cut (no, non è nell'esercito, anche se i capelli sembrerebbero dare questa impressione) e la sua polo —che fanno parte di una palette di colori neutra sui toni del giallo e del beige — il "genio" criminale Dignan è un'improbabile icona di stile. Ma proprio non riuscite a vederlo come protagonista di una campagna pubblicitaria di Al McLellan? Noi sì.

Foxy in Fantastic Mr. Fox
Completo color mostarda, pelliccia di volpe e baffi. Dobbiamo davvero dire altro?

Credits


Testo Tish Weinstock

Tagged:
Wes Anderson
Cultură
Grand Budapest Hotel
tenenbaums