a roma c'è un workshop che ti insegna l'upcycling creativo

All'interno di "A.I. Artisanal Intelligence", il designer Paolo Di Landro terrà un workshop tutto concentrato sul riciclo di materiali e abiti di lusso.

di Benedetta Pini
|
24 gennaio 2019, 2:52pm

Se pensate a un tavolo, proprio a un normalissimo tavolo, che cosa vi viene in mente? Forse nulla, eppure si tratta di un oggetto che rimanda a una complessa simbologia legata all’atto del fare: il tavolo di un artista o di un artigiano è il luogo in cui un’opera prende vita, è il palcoscenico dove si anima la realizzazione manuale, ma è anche operatorio come quello di un chirurgo e scientifico nella specificità delle attrezzature con cui intervenire sulla materia.

1548337975274-paolo1
Il tavolo di lavoro del designer Paolo Di Landro, che terrà un workshop sul riciclo creativo di capi e tessuti all'interno di A.I. Artisanal Intelligence.

Per questo il tavolo è il punto di partenza di A.I.The Artist's Table, 16esima edizione del progetto A.I. Artisanal Intelligence. Nato nell'ambito di Altaroma e curato Clara Tosi Pamphili e Alessio de Navasques, si occupa di sostenere la creatività contemporanea con particolare attenzione alla sperimentazione Made in Italy.

1548338859845-paolo-di-landro
Paolo Di Landro si occupa degli ultimi ritocchi su un capo. Fotografia di Gloria Maria Cappelletti.

Dal 24 al 26 gennaio, passeranno dal tavolo di A.I. Artisanal Intelligence quattro artisti contemporanei: il turco Ali Kazma con due opere video (Christal e Calligraphy), Andrea Anastasio, il maestro della ceramica, Livia Crispolti, le Sorelle Antonini e Paolo di Landro, designer che con la sua Officina Sartoriale dimostrerà concretamente come moda e riciclo altro non sono che due facce della stessa medaglia. L'obiettivo è quello di cercare nuove soluzioni e reinventare la tradizione servendosi però delle nuove tecnologie, mettendo in piedi art space che diventano laboratori performance, aperti al pubblico.

1548368952559-vittoria_ceretti_daniele_mari_id_magazine
Una giovanissima Vittoria Ceretti indossa un abito Paolo Di Landro. Fotografia di Daniele Mari.

In generale, si tratta di "creativi che hanno superato il vincolo estetico del bello inutile, che sentono l’emergenza di creare una moda per colmare la distanza fra chi si preoccupa del futuro e chi invece vive in una dimensione virtuale, fatta di acquisti online e alienazione."

1548369003106-vittoria_ceretti_daniele_mari_id_magazine2
Una giovanissima Vittoria Ceretti indossa un abito Paolo Di Landro. Fotografia di Daniele Mari.

Per l'occasione, Basement Roma si trasformerà in una galleria laboratorio, invitandoci a sedere al tavolo di lavoro per "fare cose", usare le mani come strumenti, comprendere tempi e modi di una dinamica concreta senza sterili celebrazioni. La grande sfida sarà quella di Paolo di Landro, il 25 gennaio: recuperare l’esistente, raccogliere, riciclare e rielaborare capi già vissuti - poveri e non -, giocando con il brutto per farne emergere le virtù, per ricavare raffinatezza dal cattivo gusto. Una pratica di “tecnologia povera” che l’artista porta avanti da molto tempo, da ancora prima che lo facessero i grandi brand della moda globale, andando a influenzare la nascita di una Haute Couture “altra”.

1548369022683-vittoria_ceretti_daniele_mari_id_magazine1
Una giovanissima Vittoria Ceretti indossa un abito Paolo Di Landro. Fotografia di Daniele Mari.

"Toccare per sapere, per ristabilire un rapporto ora pregiudicato dalla conoscenza per immagini, prodotte in una tale quantità da assorbire tutta la memoria necessaria a riflettere": staccate per qualche ora gli occhi dai vostri smartphone e dal flusso visivo che ci bombarda costantemente per riscoprire il valore di una mente libera e creativa.

Il nuovo appuntamento di A.I. Artisanal Intelligence si terrà dal 24 al 26 gennaio 2019 presso Basement Roma. Tutte le informazioni le trovate qui.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Altro appuntamento culturale da non perdere in questi giorni:

Crediti


Testo di Benedetta Pini
Immagini su gentile concessione di A.I. Artisanal Intelligence e Daniele Mari

Tagged:
paolo di landro
a.i. artisanal intelligence
eventi a roma
cose da fare