a roma è nata musica jao

Abbiamo parlato di musica di quartiere con VIPRA, che non è di Lisbona non è di Johannesburg ma di Torpignattara. Roma.

|
giu 22 2017, 10:20am

Dietro il criptico nome VIPRA ci sono in realtà dei ragazzi di Torpignattara che hanno un progetto figlio della multiculturalità controversa, ma indubbiamente affascinante, di via Filarete e dintorni. Hanno girato parecchio con il loro camaleontico progetto e vissuto mille avventure per portare il nome di Toripigna nel mondo: a qualche settimana dall'uscita di Musica Jao, per Presto?!, noi di i-D lo abbiamo riascoltato e ci siamo fatti una chiacchierata con VIPRA per capire cos'è e cosa fa.

In questi anni avete già fatto live, performance e happenings sempre diversi in giro per l'Europa, come allo Shinkel Pavillion e all'HAU Theater di Berlino, alla Kunstwerein di Monaco e alla Kunsthalle Wien, e avete attirato l'attenzione di Warp Records, Planet Mu e adesso la release con Presto!? In breve, chi è VIPRA?
Inizialmente credevamo fosse solo il nome di un gruppo, ma recentemente abbiamo scoperto che VIPRA è anche un modo di dire. "Ieri sera stavo vipra / la nostra lotta suona musica jao", per citare Dj Vatileaks, esperto di musica jao e teorico del Presenturo - ossia dell'epoca in cui viviamo (alcuni associano questa idea a ciò che altri chiamano timelessness). Il concetto di Presenturo è sempre esistito, come si evince da questo video di Carmelo Bene.

Il vostro Musica Jao è un EP che potrebbe venire da Cova da Moura (la "favela" di Lisbona) o da Johannesburg, invece viene da Tor Pignattara. Quanto influisce il "barrio" nella musica che fate?
Il "Barrio" a Roma si chiama Borgata. Musica Jao è il nome del nostro primo EP, ma è soprattutto un genere musicale borgataro-criptato. La crittografia e la musica sono le uniche armi che ci sono rimaste in quartiere.

Musica Jao è uscito per l'etichetta Presto!? Records di Lorenzo Senni. Siete amici? Farete delle cose insieme?
Lorenzo è stato uno dei primi a dare spazio a VIPRA (MAGGICO LÓ!) e a interessarsi alla musica jao, soprattutto in Italia. Con lui abbiamo suonato per la prima volta al Dal Verme, abbiamo poi girato anche all'estero, e speriamo di continuare a fare cose insieme. Presenteremo insieme l'uscita del vinile Musica Jao con uno showcase Presto!? Records.

Alla Million Marijuana March avete fatto un bel progetto multiculturale con i ragazzi del quartiere. Com'è andata?
All'arrivo della Million Marijuana March, il tir con 20.000Kw di soundsystem si è parcheggiato sotto la basilica di San Giovanni in Laterano—da lì è iniziato la showcase 420SPORT records con Torpigna Family, Maldonato e Mc Kikko Jao. È stato bello, grazie soprattutto al contesto della manifestazione e al Just Music Festival, che ha creduto nell'idea di 420SPORT. Ovviamente grazie anche al potere visionario e transculturale dell'erba magica.

Avete altri progetti in ballo nel prossimo futuro?
Stiamo lavorando al primo "intersectional movie" ambientato nel Presenturo. Non ne siamo ancora certi, ma il protagonista di questo film potrebbe essere Vipra in persona.

Crediti


Testo Dario Buzzacchi
Cover Daylen Seu
Fotografia Piotr Niepsuj