questi due giovani americani si sono lasciati ma hanno girato un film sulla fine della loro storia

Eugene Kotlyarenko e Kate Lyn Sheil sono una strana ex-coppia di Los Angeles che ha recitato in 'A Wonderful Cloud', un film che parla proprio della loro storia d'amore.

di i-D Staff
|
22 ottobre 2015, 1:14pm

Che fare quando ci si lascia? Come si può rimanere amici? Il regista e sceneggiatore Eugene Kotlyarenko e l'attrice Kaye Lyn Sheil (la potete trovare in House of Cards e in film come The Heart Machine) hanno deciso di realizzare un'improbabile commedia romantica sul passare uno strano weekend di luglio insieme a Los Angeles, dopo aver deciso di lasciarsi. Il film è intitolato The Wonderful Cloud e i due interpretano se stessi. Grazie all'utilizzo di brevi filmati realizzati con i loro cellulari quando erano ancora una coppia, la loro storia unisce realtà e fantasia in un modo divertente e al contempo tragico.

Le riprese sono durato poco più di una settimana e le scene sono state girate tra taco bar, club squallidi, feste in piscina e posti simili. Il film dipinge un ritratto della Los Angeles di oggi vista dai rappresentanti del mondo dell'alta moda e dell'arte che abita in città, e come protagonisti ci sono molti volti appartenenti alla scena, come gli artisti Rachel Lord, Niko Karamyan e Tierney Finster, il regista Lotfy Nathan, i fotografi Zack Shipko e Luke Gilford e lo stilista Barf Queen. Lauren Avery interpreta alla perfezione Lauren, una poetessa egocentrica che cerca di superare la rottura con il suo ragazza con una dieta depurante a base di succhi. Eugene, 29 anni, ci ha raccontato com'è girare un film indipendente che racconta la fine della storia con l'ormai l'ex-ragazza.

Quanto è autobiografica questa storia?
Direi che tutti i film sono in minima parte autobiografici, non trovi? Abbiamo filmato nel mio appartamento, utilizzo il mio nome e Kate, che impersona la protagonista del film, utilizza il suo. Ti chiedi se in realtà stiamo ancora insieme? No. Vuoi sapere se siamo ancora amici dopo essere usciti per un po' di tempo? Si. Le altre persone invece sono costruite a tavolino. Siamo stati davvero assieme, e per questo motivo la gente potrebbe porsi diverse domande: Cos'è vero, cos'è falso? Quanto della loro relazione riescono ad esprimere davanti alla telecamera? L'interazione con gli altri personaggi è reale?

Perché hai scelto attori affermati e li hai fatti recitare al fianco di amici che non sono attori di professione?
Mi piace mettere assieme cose diverse. É molto importante per me e credo che i film dovrebbero concentrarsi di più su questo aspetto. Kate si impegna molto e il modo in cui recita si avvicina molto alla realtà, ci mette molta passione; e poi ci sono attori che incarnano un vero e proprio stereotipo, quasi delle caricature, rubano la scena e mettono allegria con loro atteggiamento un po' stupido. Ho pensato che mischiare questi due mondi sarebbe stato divertente. Non solo come attore, ma anche come regista.

Come hai fatto a sceglierli?
Sono fortunato perché conosco alcune delle persone che appartengono a questo mondo, che reputo delle star nate, non importa che la recitazione sia la loro professione o che si tratti di un qualcosa che vedo solo io in loro. Ho iniziato a pensare 'Questa persona sarebbe perfetta per interpretare la mia ragazza' oppure  'questa persona sarebbe perfetta per interpretare l'infelice controllore di una stazione di servizio.' Sono divertenti, sono strani e interessanti, e hanno molto più carattere rispetto a molta della gente che si è omologata al sistema hollywoodiano. Hollywood un tempo era pieno di star, ci si concentrava sui volti, sulla voce, sulle qualità delle persone. Sono questi gli aspetti che interessano anche me, e su cui mi concentro anch'io.

É stato difficile convincere Kate a girare un film che parla della vostra relazione?
Direi che in un certo senso è stata una sua idea. Stava facendo un giro a Los Angeles e siamo usciti insieme. Ha detto 'Come stai?' e io dissi, 'Abbastanza male, sto scrivendo questa sceneggiatura ma ci sto mettendo un sacco di tempo. É molto frustrante.' E lei ha azzardato, 'Perché non fai un film improvvisato?' e io ho risposto che sarebbe stata una noia. Ma poi abbiamo iniziato a parlarne seriamente. Lei ama il cinema, abbiamo parlato di tutti i film improvvisati che hanno fatto la storia e che piacciono ad entrambi, e del fatto che sarebbe stato bello realizzarne uno!

Com'è stato a livello emozionale rivivere il passato?
Mi chiedo cosa risponderebbe Kate. Credo che fossimo entrambi pronti per girare questo film, e se recitando riesci a riportare in vita dei sentimenti veri il film acquista molto più valore. Stavo così quando recitavo? Si. Capivo che stavo provando quelle cose solo per riuscire a girare un film? Si, ne ero consapevole. É stato doloroso quando, nel momento in cui le riprese sono finite, ho avuto milioni di pensieri per testa? Adesso mi sto quasi emozionando...

Non so se Kate abbia sentito qualcosa, ma se l'ha fatto credo sapesse che si stava immolando per il film, quindi andava bene così. Se sfruttavamo le nostre emozioni sapevamo che sarebbero state catturate dalla telecamera e che avrebbero poi coinvolto gli spettatori. Per girare la scena dei fuochi d'artificio del 4 luglio, in cui litighiamo follemente, abbiamo dovuto inscenare una discussione in pubblico e un'altra coppia si è avvicinata e ci ha chiesto, 'State bene ragazzi?' Non avevano visto la telecamera perché era molto lontana. E io ho riposto, 'Si, stiamo solo girando un film,' 'Oddio, sembrava stessi dicendo sul serio,' e io, 'Si, ma voi vi amate vero?' E loro, 'Si ci amiamo, ma nessuno ci paga per litigare, come state facendo voi.' Credo sembrasse una scena reale.

La première di A Wonderful Cloud si terrà il 23 ottobre presso la Laemmle's Playhouse a Pasadena, e sarà poi disponibile su iTunes.

awonderfulcloud.com

Crediti


Testo Dean Kissick

Tagged:
Los Angeles
amore
coppie