astrid andersen autunno/inverno 15

Parliamo con la designer che ha presentato una collezione ispirata ai samurai e a giungle d'asfalto.

|
gen 11 2015, 4:00pm

Astrid Andersen e' una star in Giappone, dove i suoi fan, che l'hanno supportata fin dall'inizio, continuano a sventolare alta la bandiera del successo a suo favore. "Non ho ancora finito con questi ragazzi, vedi, guardali..." ci dice Andersen mentre la seguiamo nel backstage. Vediamo il leggendario Yu Masui e la sua gang di supporters che sono vestiti piu' o meno come lottatori di sumo, geisha e giocatori dell'NBA. Questa stagione la designer danese ha sviscerato la sua ricerca e amore per il Giappone, e ha ulteriormente sviluppato i temi della scorsa stagione, dal sumo ai samurai, il tutto mischiato ad una sorta di mood da giungla metropolitana. "Penso che questa stagione ho pensato ad un ragazzo più' maturo, e ho rivisto molto la palette dei colori e ho pensato a volumi nuovi."

La palette dei colori va dal corallo al bordeaux, e crea un contrasto interessante se pensiamo agli amici della designer che vengono da Tokyo e che non sono di certo interessati alle cosa carine. Ma Andersen sa dosare bene elementi forti con un taglio elegante. Oltre al color corallo un altro elemento particolarmente elegante e inaspettato e' il pizzo, che e' stato usato in diversi dettagli e ha sapientemente decorato i cappellini da armata sovietica che hanno sfilato in passerella.  

Crediti


Testo Anders Christian Madsen
Foto Ash Kingston