Pixie wears Jacket Martine Rose. T-shirt Stüssy.

pixie geldof si mette a nudo

Pixie Geldof ha passato gli ultimi cinque anni mettendo anima e cuore nel suo album di debutto, I'm Yours. Con ritmi che vanno dal country al dream pop seducente, questa volta l'artista rivela sua essenza.

di Frankie Dunn
|
22 settembre 2016, 12:55pm

Pixie wears Jacket Martine Rose. T-shirt Stüssy.

Una persona, in media, può trattenere il fiato per 30 secondi. Pixie Geldof riesce a farlo per 2 minuti e 46 secondi. Assecondando la passione per l'oceano che l'accompagna sin da bambina, ha recentemente completato un corso di free-diving in un torbido lago di Bath. "Ho sempre voluto essere un pesce," confida la venticinquenne. Sperava che questo allenamento avrebbe avuto delle conseguenze positive anche sul suo modo di cantare - non è stato così, almeno fino ad ora. "Però forse un giorno sarò in grado di cantare a squarciagola e mantenere una nota per sempre."

Una muta subacquea avrebbe fatto proprio al caso suo oggi, mentre arriva dalla piovosa strada dell'East London con i capelli fradici e un sorriso smagliante stampato in volto, si scusa per i pochi minuti di ritardo. C'era moltissimo traffico, ma accompagnata dall'audiolibro di Harry Potter e il principe mezzosangue, è riuscita a rendere ancora più piacevole il viaggio. "Amo guidare, è una delle mie cose preferite. Lo trovo rilassante." Quando si trova a Los Angeles, Pixie preferisce ascoltare musica country mentre si trova in macchina. Ha passato gli ultimi tre mesi del 2015 negli Stati Uniti, a collaborare con il noto produttore Tony Hoffer per registrare il suo album solista di debutto, I'm Yours, scritto nei cinque anni precedenti. Lo trova particolarmente ispirante perché "sei sulla punta di una montagna o in spiaggia davanti al mare - è fantastico."

Cardigan Miu Miu. Jeans Aries.

Rappresentando chiunque lei abbia mai amato, I'm Yours rappresenta un debutto notevole, che passa dal country coinvolgente e rincuorante a un dream pop che accompagna alla perfezione la voce sensuale dell'artista. È delicato, onesto ed è un album che vale l'attesa. Con canzoni come Close to You e la traccia che ha dato il nome all'album, I'm Yours, si capisce subito che Pixie è innamorata. La sua relazione con il musicista George Barnett dura da ormai sei anni e i due convivono in un quartiere nella parte nord dell'East London. Ha dipinto tutte le pareti di rosa e ha recentemente colorato la sua camera da letto di verde scuro. Però Pixie sa che la vita non è tutta arcobaleni e viaggi a Los Angeles; a volte con l'amore arriva la perdita e questa malinconia di fondo si fa sentire nell'album in modo commovente. Solo due anni fa ha dovuto fare i conti con la morte della sorella maggiore, Peaches. Questa esperienza emerge in Twin Thing, una canzone bella e dolorosa con un'intro alla CocoRosie e delle parole piene di sentimento, "Wish I'd known you like my own skin, so I could feel the hurt you were in… wherever you are going, hope it's heavenly to you forever."

Nell'epoca dell'ossessione collettiva per le celebrità, dove tutti sanno tutto e interpretano tutto, deve essere stato difficile per lei mettere a nudo le proprie emozioni grazie ai suoi testi. "Dopo aver registrato alcune canzoni pensavo 'cazzo, questo è davvero..." fa una pausa, tirando un sospiro, "...intenso. E se lo è per me lo sarà sicuramente anche per qualcun altro. Cerco di nn pensare alle persone che potrebbero dare una loro interpretazione, perché, alla fine, se lo fanno e hanno vissuto un'esperienza simile, ne vale la pena."

e

Suit Ashley Williams. T-shirt Andreas Kronthaler for Vivienne Westwood.

Pixie trova conforto in Nobody Wins di Kris Kristofferson. "Si tratta di una di quelle canzoni che possono essere applicate a qualsiasi situazione che mi butta a terra. È triste, ma mi calma. Mi porta in un altro luogo. Lo trovo davvero piacevole." Trova che sia terapeutico anche scrivere canzoni e non è il tipo di persona che posa la penna nei momenti di massima disperazione. "Devo cercare di dissociarmi al massimo da una situazione e guardarla da un'altra prospettiva," spiega. "A quel momento avrò raggiunto una sorta di pace con le esperienze delle quali sto scrivendo e mi piace che questo mi permetta di tracciare una bella linea sotto di esse...non tutte, ma alcune." Twin Thing è stata scritta lo stesso giorno dell'altrettanto toccante So Strong; 24 ore che Pixie dice essere state "molto veloci e intense - una bella giornata." L'album si conclude con un'altra versione di Wild Things Grow, una bellissima e positiva traccia già pubblicata sotto lo pseudonimo Violet. Ha sempre saputo che quella sarebbe stata la fine dell'album. "Non so perché... ha un'aria di conclusione."

Dopo l'uscita di I'm Yours, Pixie non vede l'ora di andare in tour, beh, "quanto una persona a cui non interessa nulla della folla può non veder l'ora di esibirsi di fronte a una!" dice ridendo. Spera che il palco sarà ombroso, almeno abbastanza da potercisi nascondere, illuminato solamente dalle luci ballerine di uno strobo. "Le folle mi rendono molto nervosa," confessa, ricordandoci come lei sia una tra le poche che fa musica per la fama che ne deriva, per le interviste, gli occhi puntati addosso, i giudizi. "Devi essere forte solo per il fatto di essere nata donna; devi sempre combattere un pochino di più per essere ascoltata, presa seriamente. Il che per me è molto strano. Soprattutto per quanto riguarda gli affari, quando stai cercando di farcela in un'industria dominata dagli uomini."

T-shirt Jacquemus.

Fortunatamente si è circondata da un gruppo di donne forti a supportarla. "Qualsiasi persona che riesca ad essere se stessa al 100%, bizzarra senza sentire il bisogno di giustificare il proprio comportamento, forte, selvaggia, per me è il massimo a cui si possa aspirare," dice di Alexa Chung, Aimee Phillips, Kate Bellm, Alex Brownsell, Ashley Williams ed altre. "Sono così divertenti e adoro passare del tempo con loro perché non mi fanno pesare il fatto che io sia un po' strana!" Ciò che Pixie non sembra realizzare è che anche lei ha le stesse qualità che ammira nelle sue amiche. Ha passato degli anni davvero difficili eppure ne è uscita ancora più forte e nel processo è riuscita a realizzare un brillante album che sicuramente vi farà battere il suo record di 2 minuti e 46 secondi, lasciandovi completamente senza fiato.

Crediti


Testo Frankie Dunn
Foto Clare Shilland 
Moda Danielle Emerson
Capelli Mari Ohashi at LGA management using R+Co. Trucco Ciara O'Shea at LGA management using YSL Beauté. Assistente fotografa Liam Hart.