la mostra dedicata a wes anderson torna a new york

Spoke Art Gallery torna con 'Bad Dads', una mostra che celebra il colorato e simmetrico universo del visionario regista Wes Anderson.

di Emily Manning
|
07 novembre 2016, 1:06pm

L'anno scorso la galleria di San Francisco Spoke Art ha presentato la sua annuale mostra d'arte Bad Dads a Chelsea. L'evento ha riscosso un enorme successo su Facebook ed ha fatto il sold out in pochissimo tempo. Quest'anno Spoke ritorna nella Grande Mela per la settimana edizione della mostra che vedrà più di 100 lavori dedicati al colorato e simmetrico universo di Wes Anderson. Questa volta, Spoke ha scelto di mantenere la mostra aperta più a lungo, optando per una location permanente nella Lower East Side.

Sam Gilbey

Lo scorso settembre Spoke ha inaugurato il suo spazio a new York, al 210 Rivington Street, NYC con una mostra dedicata a Bob's Burgers che ha riscosso un grande successo su internet con oltre 2.500 partecipazioni sulla pagina FB dell'evento. Sino ad ora, non molti hanno mostrato altrettanto interesse per la mostra di Anderson (anche se 1,400 persone non è poi così male). Considerando che Bad Dads sarà aperta fino al 13 novembre, però, siamo sicuri che Spoke sarà in grado di recuperare in fretta. Inoltre, il protagonista di Moonrise Kingdom, Jared Gilman, è già passato a dare un'occhiata.

Adam Caldwell

Gilman e i suoi compagni di New Penzance compaiono in alcune delle opere di Bad Dads, tra le quali un acquerello firmato Reuben Negron e un'intricata illustrazione dell'artista originario della Florida, Mai Ly Degnan. Il marinaio Seu Jorge, probabilmente il più grande fan di Bowie che ci sia, è ritratto in un dipinto, mentre lo Starman in persona è stato celebrato da Derek Ballard in un'opera a tema nautico.

Bagger43

Altri personaggi leggendari dell'universo di Wes Anderson sono Max Fisher e il terribile Herman Blume di Rushmore, Margot e Mordecai de I Tenenbaum e gli amici pelosi di Fantastic Mr. Fox.

Mai Ly Degnan

Mar Cerdà

Reuben Negron

Vanessa Foley 

Crediti


Testo Emily Manning
Artwork Rebecca Mason Adams

Tagged:
Film
cinema
Wes Anderson
i tenenbaum
monrise kingdom