l'anima e il corpo di lindsey wixson

Date uno sguardo alla nuova zine di Dylan Forsberg, un ritratto intimo ed etereo della fidanzata Lindsey Wixson.

di Felix Petty
|
15 dicembre 2016, 12:05pm

Da quanto ha debuttato nella moda a soli 15 anni, la bellezza di Lindsey Wixson ha conquistato tutti. Ora che è quasi una veterana dell'industria della moda all'età di 22 anni, Lindsey, più incantevole che mai, è considerata un'icona.

Una nuova zine fotografica, A Year in a Day, documenta la relazione della modella con il fotografo Dylan Forsberg. Scattatta tra New York e la sua casa in Kansas, la zine cattura Lindsey nella sua quotidianità, a letto, al lago e mentre gira per casa in lingerie. 

Abbiamo incontrato per l'occasione Lindsey e Dylan per parlare dell'anno trascorso assieme, e del perché l'hanno fatto diventare un libro. 

Come vi siete incontrati?
Dylan: Grazie ad un amico in comune a New York. Mi ha chiesto di andare al museo con lei e tornando a casa continuava ad evitare di prendere il taxi o la metro per passare più tempo con me. Siamo arrivati infine a Williamsburg Bridge e mi ha seguito fino a casa. Arrivati lì abbiamo parlato fino alle 2 di notte, lei seduta su una sedia e io sul letto. Poi è andata a casa e il giorno dopo mi ha chiamato per vederci di nuovo. 

Qual è stata la prima impressione che avete avuto l'uno dell'altra? 
Lindsey: Mi sono sentita subito attratta da lui. Non ricordo se siamo diventati amici o abbiamo iniziato ad uscire direttamente. 
Dylan: La prima cosa che mi ha conquistato è stato il suo bellissimo sorriso genuino. È molto testarda, ma anche dolce e naive, e la combinazione delle due cose mi fa sorridere.

Dylan, com'è nato il progetto? Cosa volevi catturare? Le immagini sono naturali, spontanee. Qual è stato il tuo approccio?
Dylan: Non avevo intenzione di fare un libro su di lei, ma passiamo così tanto tempo assieme e le scatto foto di frequente. Ne avevo così tante che non sapevo che farne se non farci un magazine. Non si trattava di scatti in posa, la scattavo quando capitava: la mattina appena sveglia, in metro con i capelli svolazzanti, nuotando al lago in Kansas, mentre faceva le valigie nel suo vecchio appartamento... Per qualche ragione trovavo interessante quando si truccava, forse perché sono un uomo e non sono abituato a vederlo fare. È nato tutto naturalmente, perciò le foto hanno questo mood. 

Lindsey, cos'hai pensato del progetto? Sei abituata a posare, ma questo è uno sguardo onesto sulla tua vita quotidiana. Sei d'accordo? 
Lindsey: Dylan spesso si lamenta del fatto che i suoi soggetti sono troppo concentrati su se stessi e troppo consci di essere fotografati. Vuole scavare nella tua anima e trovarne l'essenza. È questa la sua magia. Avevo un po' paura di mostrare questo mio lato vulnerabile. Ma mi sono lasciata convincere per mostrare il suo talento.

Riguardando il progetto quali sono i ricordi più cari?
Dylan: Tutto il tempo che passiamo assieme per me ha qualcosa di ipnotico. Mi sono sentito attratto da lei, infatuato e confuso. Mi ha fatto uscire dalla mia comfort zone e mi ha fatto fare cose che non sapevo giustificare a me stesso e agli amici. Un anno è volato come se fosse un solo giorno. Così ho pensato che il modo migliore per esprimere tutto ciò fosse raccogliere le immagini come se si trattasse di un giorno solo, dall'inizio alla fine, anche se le foto sono state scattate in momenti e posti diversi.
Lindsey: È un progetto realizzato con onestà.

Come sperate lo veda la gente?
Dylan: Mi è sempre piaciuto catturare il lato naturale della bellezza negli attimi quotidiani. Per esempio trovo una ragazza più attraente quando è un po' ammalata, con il volto un po' gonfio e la voce spezzata. La vulnerabilità ha qualcosa di dolce e sincero per me. Voglio che la gente veda questa ragazza, che nei magazine appare sempre perfetta, per com'è veramente, e mostrare che è bella anche senza il trucco e le luci. 
Lindsey: Spero che questo progetto apra le menti e avvicina l'arte e la moda. 

Lindsey, sui social parli spesso dei problemi politici e sociali che ti stanno più a cuore. Perché è importante per te usare queste piattaforme e cos'hai imparato confrontandoti con i tuoi follower in tutti il mondo? 
Lindsey: L'informazione è oro colato oggi. Condividete questa ricchezza.

Per finire, quali sono i vostri sogni e le vostre speranze per il nuovo anno?
Dylan: Ad essere onesto, spero di ritrovare un po' di passione nella mia vita. Per molto tempo tutto ciò che ho fatto ha significato molto per me. Ho discusso perché non ero d'accordo su come veniva presentato il mio lavoro e a causa di questo ho anche perso alcune occasioni. E ora che sono arrivato dove volevo e la gente si fida della mia visione, d'un tratto perdo d'interesse. Le cose per cui ho lottato in precedenza ora sono fruibili grazie alla nuova mentalità della gente. I magazine sono meno costruiti, la fotografia analogica sta avendo di nuovo il suo momento... Credo solo di aver bisogno di una nuova causa per cui lottare, qualcosa per cui svegliarmi il mattino che mi faccia innamorare di nuovo.
Lindsey: Riuscire a portare avanti le cause a cui tengo fuori dal mondo della moda. 

transmissionpresents.com/issues

Crediti


Testo Felix Petty
Foto Dylan Forsberg

Tagged:
Cultură
lindsey wixson
dylan forsberg