emily ratajkowski ha scritto un saggio contro il sessimo nei confronti delle donne

La modella, attrice e attivista ha dato prova un'altra volta che le donne possono essere sia sexy che intelligenti. (Pazzesco, vero?!)

di Lula Ososki
|
07 settembre 2016, 2:09pm

Emily Ratajkowski non ha paura a dire la sua quando si tratta di sessismo. La modella ha sfidato il patriarcato posando per un selfie in topless insieme a Kim Kardashian finito su Instagram, ha tenuto un discorso ad una manifestazione per Bernie Sanders e scritto per la newsletter Lenny di Lena Dunham. Per condividere ancora una volta il suo pensiero femminista, Ratajkowski ha deciso di scrivere un saggio per Glamour dove parla del sessismo nei confronti delle donne e di come le donne vengano criticate per avere manie di protagonismo in contesti in cui ad un uomo non verrebbe fatta nessuna osservazione . Il saggio inizia parlando dei troll che ha dovuto subire dopo aver parlato alla manifestazione per Sanders, secondo i quali lei sarebbe "tanto bella ma stupida", e la modella spiega che la marea di commenti le hanno fatto capire che viene chiamata "una attention whore così spesso che ormai mi sembra normale."

Ha proseguito spiegando come le donne vengano rimesse al loro posto con scuse sessiste, osservando che, "La nostra società dice a noi donne che non possiamo essere sexy, sicure di noi stesse e ferrate in politica, " mentre Em ha dato prova del fatto che si possa essere tutte e tre le cose. Leggete il saggio completo qui.

Crediti


Testo Lula Ososki
Immagine via Instagram

Tagged:
Emily Ratajkowski
donne
femminismo
uguaglianza