Immagine su gentile concessione del Barbican

una nuova mostra celebra le coppie più iconiche dell'arte

Frida Kahlo e Diego Rivera, Virginia Woolf e Vita Sackville-West, Dora Maar e Pablo Picasso: 'Modern Couples' è la mostra che vi farà innamorare dell'amore.

|
ott 11 2018, 12:50pm

Immagine su gentile concessione del Barbican

L'inverno sta arrivando, dobbiamo accettarlo e rassegnarci a questo (per alcuni) triste evento. Tempo di trovare attività interessanti che possono essere svolte indoor quindi, se non si vuole rimanere mezzi congelati al parco sorseggiando cappuccini con una temperatura di 10 gradi. Tempo anche di gite fuori porta, e Londra rimane una delle mete più ambite (grazie, Ryanair). Ecco perché oggi abbiamo deciso di parlarvi di Modern Couples: Art, Intimacy and the Avant-Garde, una nuova mostra che ha inaugurato ieri al Barbican Centre (10 ottobre) e che celebra l'amore moderno in tutte le sue sfaccettature. Volendo riassumere, è una panoramica intima e toccante delle coppie creative più iconiche del 20esimo Secolo.

In tutto, sono più di quaranta i sodalizi creativi selezionati per questa esibizione—compresi quelli tra Frida Kahlo e Diego Rivera, Virginia Woolf e Vita Sackville-West, Dora Maar e Pablo Picasso, Lee Miller e Man Ray, Federico García Lorca e Salvador Dalí . Le opere d'arte delle coppie sono esposte accanto a foto di vita vissuta, lettere d'amore e altri materiali d'archivio altrimenti introvabili. Si tratta di una celebrazione dell'amore di qualunque tipo: romantico, platonico, ossessivo, lieve, e chi più ne ha più ne metta, e fa parte dell'esplorazione dell'intersecarsi tra arte, politica e società che il Barbican porta avanti negli ultimi tempi.

The Art of Change at the Barbican
Image via Barbican.
The Art of Change at the Barbican
Frida Kahlo, Little Deer (1946). Photo by Nathan Keay at MCA Chicago.

La mostra invita lo spettatore a immergersi nel mondo della collaborazione creativa, sovvertendo così l'opinione piuttosto diffusa che i geni artistici siano prevalentemente uomini dalle vite solitarie. Spaziando in diversi campi, come fotografia, letteratura, pittura, moda e tessile, la mostra fornisce una nuova prospettiva, estremamente intima, sull'importanza della collaborazione durante il processo creativo.

The Art of Change at the Barbican
George Platt Lynes, Paul Cadmas and Jared French (1937).
The Art of Change at the Barbican
Imogen Cunningham, Edward Weston and Margarethe Mather (1922).

"È un progetto davvero straordinario," afferma Jane Alison, Responsabile delle Arti Visive del Barbican. "Al suo interno troviamo molte delle figure più interessanti del periodo delle avanguardie, presentate in modo da evidenziare similitudini e contrapposizioni inedite, portando così i visitatori in un viaggio alla scoperta di corrispondenze in precedenza nascoste. È una nuova interpretazione della storia dell'arte moderna, incentrata sulla collaborazione e l'influenza reciproca nelle relazioni sentimentali, e non potrebbe essere più tempestiva. Modern Love offre ai visitatori una visione profondamente personale dell'impatto che gli artisti artisti hanno avuto l'uno sull'altro."

"In definitiva, è una mostra sull'arte moderna e l'amore moderno."

The Art of Change at the Barbican
A. Rodchenko and V. Stepanova descending from an airplane (1926).
The Art of Change at the Barbican
Winifred Nicholson, Jake and Kate on the Isle of Wight (1931).

‘Modern Couples, Art Intimacy and the Avant-Garde' è visitabile presso il Barbican Centre di Londra fino al 27 gennaio 2019. Trovate qui tutte le informazioni sulla mostra.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Altra mostra che proprio non vogliamo perderci, però a Parigi:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.