Tutte le immagini su gentile concessione di Photographer Hal.

foto di giovani giapponesi... in vasche da bagno, dopo una serata in discoteca

Per Photographer Hal (si fa chiamare così) le vasche rappresentano l'amore (?).

di André-Naquian Wheeler
|
07 febbraio 2018, 12:32pm

Tutte le immagini su gentile concessione di Photographer Hal.

Il fatto che Photographer Hal si faccia chiamare Photographer Hal dovrebbe far capire piuttosto bene cosa fa questo artista basato a Tokyo nella vita. Proprio come il suo moniker, anche le sue fotografie sono completamente fuori di testa. I protagonisti sono i club kid di Tokyo, immortalati in tutta la loro stravaganza tra corna da diavolo, tutine attillate con stampa di angurie e trucchi da geishe. Ma quelle di Hal non sono le classiche foto da serata in un club, scattate tra pista da ballo e bancone del bar: chi si fa fotografare da Hal deve essere disposto a spiaccicarsi in una... vasca da bagno.

Nella serie Flesh Love Returns (per cui i nostri colleghi di VICE lo avevano già intervistato nel 2015) li aveva avvolti in pellicola trasparente e poi messi sottovuoto, quasi che la soffocante vicinanza dei corpi richiedesse una protezione dal mondo esterno. Il suo nuovo progetto è invece Couple Jam e racconta la follia della youth culture di Tokyo.

Le coppie sono state quindi schiacciate in vasche da bagno, con braccia e gambe piegate a formare angoli assurdi e pose da contorsionisti. Il mascara è colato, le calze smagliate e gli occhi semichiusi; un po' come se la serata in discoteca fosse già finita e i giovani di Tokyo fossero finalmente pronti a tornare a casa.

"Credo che il bagno sia la stanza più intima e privata delle nostre dimore" mi spiega Hal via e-mail. "Tutti i modelli che ho fotografato si sono intimiditi quando siamo entrati nei bagni. È questo a dare un tocco speciale alla serie." Hal continua poi dicendomi che la sua missione è documentare momenti di vero amore e "la vasca da bagno è lo strumento ideale per veicolare questo sentimento così vivido."

Hal si è avvicinato alla fotografia durante i suoi viaggi post-laurea in Medio Oriente e India: "La macchina fotografica diventò velocemente il modo per superare la mia timidezza... era il mio modo, per quanto strano, di comunicare con le persone che incontravo per strada."

E da quel momento ha iniziato a lavorare sodo per fare della fotografia una professione a tutti gli effetti, trasformando obiettivo, flash e treppiedi nei suoi compagni di vita e scegliendo lavori commerciali (come pubblicità e servizi per aziende) per ampliare il suo bagaglio di conoscenze e contemporaneamente finanziare progetti più artistici. "Non è facile vivere facendo il fotografo," ammette infine.

Questo mix di creatività e timidezza che caratterizza Hal lo rende l'artista perfetto per catturare la vera essenza di Tokyo, perché come mi dice lui stesso: "Molti giapponesi fanno lavori da ufficio, indossano completi eleganti tutti i giorni e dal lunedì al venerdì devono comportarsi come le regole prescrivono. Ma nel weekend si lasciano andare."

È chiaro che l'ossessione di questo fotografo per le relazioni è un modo per assicurarsi che l'amore non si estingua nella cultura giapponese: nel suo mondo, le vasche da bagno sono amore e l'amore sono le vasche da bagno.

Ah, se la combo amore e Giappone incuriosisce anche voi, qui c'è un'altra serie fotografica che dubito vorreste perdervi.

photographerhal.com

Con Hal hanno parlato i nostri colleghi di i-D US.

Tagged:
tokyo
amore
giappone
Photographer Hal
relazioni sentimentali
interviste di fotografia
couple jam
serie fotografiche