Immagine su Gentile Concessione di Tommy Hilfiger

tommy hilfiger, gigi e bella hadid chiudono alla grande la mfw

Chi, cosa e dove della sfilata Tommy in stile Formula 1.

|
feb 26 2018, 4:38pm

Immagine su Gentile Concessione di Tommy Hilfiger

Chi?
Tutti. Dalle sorelle Hadid a Jeremy Meeks, da Lucky Blue Smith a Jonas Glöer, da Winnie Harlow a Joan Smalls, sulla passerella di Tommy Hilfiger abbiamo visto una sfilza pressoché infinita di modelle e modelli benedetti dalla genetica. Ultima delle quattro collaborazioni tra il brand e Gigi Hadid, questa collezione ha ancora una volta superato confini e aspettative dell'industria. Dopo New York (TommyPier a/w 16), Los Angeles (Tommyland s/s 17) e Londra (RockCircus a/w 17), il brand americano ha scelto di concludere il suo tour mondiale a Milano, presentando in passerella un mix delle sue linee Tommy Hilfiger, TOMMYXGIGI, Hilfiger Collection e Hilfiger Edition, celebrando contemporaneamente l'amore di Hilfiger per motori e sport. "Da noi, il consumatore vuole una gratificazione immediata e un'esperienza unica, introvabile altrove," ha spiegato Hilfiger. Perfetta capacità d'analisi della contemporaneità, unità a una capacità di trasportarla in passerella: questo il grande merito di Hilfiger.

Dove?
Il Milano Congressi—maggior centro congressi d'Europa per dimensioni ed ex sede della Fashion Week milanese—è stato trasformato per l'occasione in una pista alla Fast & Furious, dove un migliaio di insider dell'industria, grandi nomi della moda e atleti professionisti si sono fatti fotografare insieme alla crew Tommy. Optando per il see-now-buy-now, Hilfiger ha permesso ai suoi spettatori di acquistare online i capi della collezione primavera/estate 18 ancor prima che la sfilata giungesse al termine. E da oggi è disponibile in oltre 20mila punti vendita in giro per il mondo. Nessuno come Tommy, mai.

Cosa?
Dall'opening di Gigi in pantaloni da corsa in pelle e t-shirt, alla camminata di Luck Blue smith in camicia e chino, questa collezione ha giocato con streetwear, logomania e nostalgia anni '90, scegliendo come palette di colori il rosso, bianco e blu della bandiera americana. Tra bandiere a scacchi, loghi rielaborati, visiere in plexiglass e tute ispirate alle divise dello staff di Formula 1, in passerella abbiamo osservato una pletora di moda ad alta velocità ispirata all'alta velocità stessa.

E poi?
Mentre Gigi Hadid raccoglie i frutti delle sue quattro collaborazioni con Tommy Hilfiger, la domanda è ora una sola: chi prenderà il suo posto? È anche grazie a lei se il brand ha collezionato ben 2.5 miliardi di impression sui suoi canali social dopo la sua sfilata di Londra, così come c'è il suo zampino anche nell'incremento del 90% del traffico al sito Tommy dopo lo show di New York. Non un'eredità da poco insomma, ma siamo certi che Hilfiger saprà scegliere la personalità perfetta.

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.