Fotografia di Mitchell Sams

marc jacobs e il suo grido di battaglia all'alta moda

Marc Jacobs a/w 18: wow, wow e wow.

|
feb 16 2018, 11:11am

Fotografia di Mitchell Sams

Chi?
Marc Jacobs è forse il più grande stilista americano. O almeno uno dei migliori quando si tratta di creare sfilate ricche di idee ed emozioni. La sua a/w 18 è stata un tributo a una delle epoche chiave della moda, gli anni '80, quando le spalline erano massicce, i cappelli erano a tesa larga e i budget imponenti. Nello specifico, la sfilata si è ispirata al lavoro di Yves Saint Laurent, stilista che ha creato silhouette moderne ed eclettiche come nessuno prima di lui aveva saputo fare. L'effetto generato sul pubblico è stato a metà tra gioia e desiderio—desiderio di tornare a un decennio in cui l'industria dettava le regole, non Instagram.

Cosa?
Ad aprire la sfilata è stata la modella Ariel Murtagh, che indossava un cappotto rosso con sciarpa coordinata e un ampio cappello. Il look ha ricordato l'outfit dell'iconico personaggio di Carmen Sandiego, ladra internazionale protagonista di una serie di videogiochi per computer. È stata l'introduzione perfetta per una sfilata caratterizzata da una nostalgia simbolica, dagli enormi fiori appuntati sui fianchi delle modelle, alla presenza di tessuti sartoriali come radzemire, taffetà e raso stampato. Oltre ai numerosi cappotti dai colori fluo e dalle forme borghesi, in passerella abbiamo osservato abiti da sera in velluto e satin, giacche increspate e pantaloni palazzo in pelle color foglia di tè e borgogna. Ogni look funzionava da anticipazione per quello successivo, incuriosendo il pubblico a non finire.

Con chi?
Tra il pubblico c'era Lil Kim, seduta accanto a quello che speriamo essere il suo nuovo migliore amico Raf Simons, la cover star di i-D Cardi B in un outfit particolarmente tropicale e Christina Ricci, glaciale come sempre.

Wow, wow e wow!
Perfetti come gli abiti erano anche gli hairstyle creati da Guido Palau e colorati da Josh Wood. Tra mullet blu perfettamente asimmetrici e ciocche viola a coprire gli occhi di alcune modelle, il migliore in passerella è stato probabilmente un taglio a scodella color chartreuse. Dalla testa ai pied, anche le scarpe hanno riscosso un successo non indifferente, tra mule con gioielli incastonati e stivali a punta. È stata una sfilata di maestria, sartorialità e genio creativo: Marc Jacobs può creare ciò che vuole, perché noi continueremo sempre ad amarlo.

Crediti


Fotografia di Mitchell Sams

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.