5 catastrofi da evitare durante le settimane della moda

Le Settimane della Moda di New York, Londra, Parigi, e Milano sono sempre organizzate alla perfezione. Tuttavia, certe catastrofi non si possono evitare. Eccone alcune in cui ci si potrebbe imbattere durante questa stagione. Non dite che non vi avevamo...

di Becca Endicott
|
11 settembre 2015, 10:25am

TACCHI: Uno dei passi falsi più comuni della Settimana della Moda è cadere rovinosamente con un paio di tacchi altissimi. Anche se uno scivolone può capitare a tutti, dagli editor ai blogger, questa catastrofe da settimana della moda succede spesso alle modelle in passerella. Esauste a forza di camminare su passerelle infinite, indossando scarpe spesso scomode e della taglia sbagliata, è quasi inevitabile che ad un certo punto qualche modella appoggi male il piede e si ritrovi stesa a terra. È successo anche a Naomi Campbell.

FUOCO: Molti designer sono riusciti ad inserire degli effetti creati con l'uso del fuoco durante le loro sfilate, alcuni sono anche riusciti a dare fuoco all'intero set (ehmm, vedi Roberto Cavalli). Beh si sa, giocare col fuoco può essere pericoloso, e qualche fashion week sfortunata l'ha potuto sperimentare. Durante le prove trucco prima della la sfilata primavera/estate 14 lo scorso di BCBG. Un anno dopo, la sfilata Resort 2015 per i buyer di Thierry Mugler ai Milk Studios è stata interrotta da un incendio nel magazzino al piano di sopra. In entrambi i casi, le fiamme sono state tenute a bada con gli estintori e nessuno si fece male (a parte forse qualche pezzo di Lanvin très cher.) Inoltre, durante l'incidente, il pubblico iniziò a farsi foto con i pompieri. Audace. 


CORRERE NUDI IN PUBBLICO
: Da non scambiare con i modelli seminudi, questi esibizionisti sono un gruppo riconosciuto alla Settimana della Moda. La sfilata autunno/inverno15 di Prabal Gurung fu interrotta comicamente da un tizio in perizoma già noto per altri prank. Per Gurung l'interruzione fu divertente e si porto il tipo e la sua corona finta all'after-party. Ma questo prank alla sfilata di Prabal fu una versione meno d'impatto rispetto a quello della sfilata di Dolce e Gabbana dell'anno precedente. Durante la sfilata primavera/estate 14, un esibizionista tedesco vestito solo di occhiali Tom Ford e scarpe da corsa debuttò sulle passerelle fingendosi un fashion editor tedesco e correndo per la passerella.

EDITOR INTRAPPOLATI: Suzy Menkes, Amy Astley, Eva Chen, E Virginia Smith (tra gli altri) sono rimaste intrappolate in un ascensore sulla 34esima strada dopo la sfilata primavera/estate 14 di Natalie Ratabesi. Un po' come l'incidente ai Milk Studios, gli editor approfittarono del momento per farsi delle foto allegramente. Eva Chen ha anche postato un tweet. Quando le porte dell'ascensore furono finalmente sbloccate, alcuni dei nomi più influenti della moda si ritrovarono a scendere su una scala per tornare a terra. Mesi dopo, la storia si è ripetuta quando Andre Leon Talley e 10 altri editor rimasero imprigionati per 45 minuti dopo Oscar de la Renta. Morale della favola: fate le scale. 


ABITI ROVINATI: questa è una categoria che tiene conto delle peggiori umiliazioni sartoriali che possono accadere durante la fashion week. Stiamo parlando di vestiti che si strappano, tacchi che si spezzano, e magliette bianche bagnate. O abiti indossati accidentalmente da due persone, come è successo a Solange Knowles e Leigh Lezark che indossarono lo stesso capo alla sfilata primavera/estate 14 di Noon by Noor. La cosa davvero assurda? Erano sedute vicine in prima fila.

Crediti


Testo Becca Endicott

Tagged:
video
FASHION WEEK
sfilate
passerelle