anna wintour dalla a alla z

Celebriamo la First lady della moda

di Emily Manning
|
04 novembre 2016, 1:35pm

A per Avocado: È famosa perché ordina sempre la stessa insalata nei ristoranti, la sua preferita, anche se non è prevista dal menu.

B is for Bob: Pensavate che l'unico Bob nella vita di Anna fosse il suo famosissimo bob cut? Ebbene, vi sbagliate. Uno dei pettegolezzi più succosi che riguardano Wintour è l'aver avuto un flirt con Bob Marley. Secondo la sua biografia non autorizzata, Front Row: Anna Wintour: What Lies Beneath the Chic Exterior of Vogue's Editor-in-Chief, dopo essere riuscita ad ottenere il pass backstage del concerto dei Wailers nel '75 sarebbe sparita per una settimana con il leggendario frontman.

C per Chanel: Tutti sappiamo che da quando ha preso in mano le redini di Vogue America ha abbandonato per sempre i top in lamè oro riempendo il suo intero armadio di abiti Chanel, in particolare l'iconico tailleur della casa di moda. Wintour ha continuato a sfoggiare questo look anche durante le sue due gravidanze, adattando la gonna e usando la giacca per coprire parzialmente il pancione.

D per Denim: Nonostante si dica che il suo armadio contenga più 200.000 pezzi d'abbigliamento, il suo modo di vestire da Condé Nast era decisamente più semplice. Infatti, per sua prima copertina di Vogue - uscita a novembre dell'88 e che ritraeva la 19enne Michaela Bercu scattata da Peter Lindberg - è stata la prima copertina in assoluto dove la modella indossava un paio di jeans (pensate che l'hanno chiamata dalla tipografia per assicurarsi che non fosse un errore!). Ad oggi è una delle sue copertine preferite di sempre! 

Time & Life Immagine via Getty Images

E per Emozioni: Quelle che abbiamo provato guardando la foto che la ritrae insieme a Mariah Carey del '96.

F per Federer: Wintour è una grande fan del tennis: si sveglia alle 5 del mattino, gioca una partita ed è subito pronta ad andare in ufficio per fare del terrorismo psicologico a chiunque non sia in grado di vedere la differenza tra il ceruleo e il turchese. Se potesse scegliere qualsiasi partner al mondo per una partita di doppio misto sceglierebbe Roger Federer e anche se lui la prima volta che l'ha incontrata non aveva idea di chi fosse, oggi sono buoni amici. Tutto è bene quel che finisce bene.

G per Gotico: Nonostante il suo look punk del Met Ball del 2013, Anna Wintour sostiene che non la vedrete mai in un look total black

H per Hoodie: Un'altra cosa che non le vedrete mai indossare in pubblico è la classica felpa con il cappuccio. Ecco qui una foto in cui Wintour ne tiene in mano una con la stessa riluttanza che provi quando ti viene messo tra le braccia un neonato anche se a te non piacciono i bambini. 

I per Ice Bucket Challenge: In meglio di Anna Wintour su internet è decisamente l'Ice Bucket Challenge in cui si è cimentata dopo la nomina da parte di sua figlia l'estate scorsa. Ha accettato la sfida con dignità anche se non è riuscita ad essere impeccabile come al solito mentre le rovesciavano un secchio di acqua gelata in testa.

J per "Journey": "Journey", viaggio, è la parola che vorrebbe vedere sparire per sempre nel mondo della moda. 

L per Lamè: Ma l'avete aperta l'immagine che vi abbiamo proposto prima? 

M per Movimento di bacino: Sembrerebbe che Wintour se la cavi bene sulla pista da ballo. "È magra come uno stecchino ma - come dice mio marito - riesce a sfruttare le mosse che conosce in modo sensuale. Lo fa talmente bene da essere quasi irritante," racconta la sua amica Barbara Amiel a Telegraph.

N per Nucleare: Il suo attaggiamento freddo e distaccato le ha permesso di guadagnarsi un paio di soprannomi, uno dei quali è "Nuclear Wintour". Ma sempre secondo la sua biografia non autorizzata sembrerebbe che questo nomignolo non le piaccia: lo odierebbe tanto da aver esplicitamente chiesto al New York Times di non usarlo più.

O per Obama: Anna è una grande sostenitrice del Partito Democratico e ha apertamente appoggiato Obama durante le sue campagne presidenziali, diventando una delle sue più grandi benefattrici. E poi non dimentichiamoci quell'emozionante momento in cui Michelle Obama ha provato ad abbracciarla. Provato.

P per (Bi)Partitico: Anche se ufficialmente si dichiara democratica, Wintour non snobba completamente il partito repubblicano. Una volta ha perfino convinto Donald Trump a finanziare una sfilata di Marc Jacobs perché il designer, a corto di fondi, potesse utilizzare la sala da ballo del Plaza Hotel.

Q per Quiz: Potreste mai essere assunti da Anna Wintour? Beh, oggi puoi scoprirle facendo il test qui.

R per Rap: Il suo nome viene menzionato oltre 3.000 nelle canzoni rap americane più famose. Kanye West si vanta di aver cenato con lei in "Cold" e anche Nicki Minaj l'ha invocata parecchie volte nei suoi tormentoni. In "Muny" del 2010, per esempio, Minaj chiede di comparire sulla cover di Vogue. Ad oggi, però, il suo desiderio non è ancora stato esaudito.

S per Selfie: Probabilmente Anna Wintour è l'unica persona del mondo della moda a non aver mai postato un selfie, anzi, ha dato via a una vera e propria crociata contro la telecamera frontale dei nostri telefoni, bannando i selfie al Met Gala di quest'anno (anche se molte celebrità hanno scelto di ignorare la sua richiesta). Maleducati.

T per Taglio di capelli: Wintour ha lo stesso taglio a caschetto da quando aveva 15 anni. 52 anni fa. 

Immagine via @champagnepapi

U per "U used to call me on my...": Fino all'anno scorso, Wintour utilizzava ancora un telefono cellulare a conchiglia. Poi però, ha dovuto mettersi al passo con i tempi e ha deciso di comprare un iPhone, iPhone che usa per chiamare Drake. Sul serio. 

V per Valentino: Alcuni anni fa, un editor britannico senza nome ha raccontato a The Guardian che Wintour non si limita semplicemente a chiedere un posto in prima fila, "richiede esplicitamente di venir fatta accomodare in una posizione in cui gli editor rivali non la possano vedere, o il contrario." Quando alla prima fila della sfilata di Valentino non c'era più spazio, però, Wintour ha gentilmente preso posto in seconda fila in modo che Sarah Mower e Grace Coddington potessero stare più comode.

Foto di Ron Galella, Ltd./WireImage

Z per suZy: La coppia Wintour-Menkes ha una storia molto lunga. La giovane Menkes è stata scoperta dal padre di Wintour, famoso editor del London Evening Standard, che l'ha assunta per occuparsi della sezione moda della pubblicazione. Le due si conoscono da anni, talmente tanti che Suzy ha anche partecipato 21esimo compleanno di Anna. Che tenerezza.

Crediti


Testo Emily Manning
Foto di Timur Emek/Getty Images

Tagged:
america
Anna Wintour
VOGUE
A-Z