alexander wang autunno/inverno 16

Veneriamo insieme l'altare del punk: il designer ha presentato la sua nuova collezione in una chiesa di New York.

di Alice Newell-Hanson
|
15 febbraio 2016, 11:15am

Photography Jason Lloyd-Evans

La scorsa stagione, dopo aver annunciato il suo allontanamento da Balenciaga, Alexander Wang ha festeggiato i dieci anni del suo brand. Sabato invece, per la sua prima collezione in veste di designer indipendente, ha ricreato un immaginario da strip club al Pier 64 di New York. Wang ha voluto infatti prendersi del tempo per esplorare a pieno il suo lato irriverente scegliendo come location un luogo sacro. Creste, metallo e stampe a forma di foglie di marijuana hanno sfilato all'interno della chiesa di San Bartolomeo a Park Avenue, seguendo il ritmo di Pilates del rapper Donmonique. A completare il tutto collarini, minigonne, pellicce finte, felpe con cappuccio, scritte e colori pastello insieme alle classiche tonalità dark del brand. Alice Glass ha chiuso la passerella ed è stata l'icona dell'intera collezione, incarnando perfettamente lo spirito punk dei capi. Senza dubbio uno show davvero cool sotto ogni punto di vista.

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson
Foto Jason Lloyd Evans