Pubblicità

da oggi gucci è completamente carbon neutral

👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏

di Roisin Lanigan
|
12 settembre 2019, 4:33pm

Gucci è l'ultima maison ad aver ulteriormente aumentato gli sforzi per ridurre gli impatti ambientali prodotti dalla gestione di un marchio di moda internazionale, annunciando che da oggi sarà un'azienda completamente carbon neutral.

In una dichiarazione ufficiale, il brand diretto da Alessandro Michele ha infatti comunicato al suo pubblico: "Compenserà annualmente tutte le emissioni di gas serra (o GHG, Green House Gas) generate dalle proprie attività (siti produttivi, uffici, negozi, magazzini) e da quelle dell’intera supply chain, al netto delle riduzioni di emissioni di GHG generate dai progetti ambientali messi in atto fino ad ora."

Gucci finanzia infatti da tempo quattro progetti REDD + di fondamentale importanza, che supportano la conservazione delle foreste in tutto il mondo. "Una nuova era di responsabilità aziendale è alle porte e dobbiamo essere attenti e diligenti nel prendere tutte le giuste misure per mitigare i nostri impatti, incluso l'essere completamente trasparenti e responsabili riguardo le nostre emissioni di gas serra attraverso le nostre catene di produzione," ha affermato Marco Bizzarri, Presidente e CEO del brand. “Gucci continuerà a lavorare in modo intelligente e strategico per ridurre l'impatto ambientale, investendo allo stesso tempo nell'innovazione come soluzione per la sostenibilità."

"Tuttavia, dal mio punto di vista, questo non è abbastanza e non cambierà le cose abbastanza in fretta, date le sfide che dobbiamo affrontare nel nostro settore e la terrificante realtà delle crisi globali riguardo clima e biodiversità. Per offrire una soluzione estremamente necessaria, Gucci sta creando un ambizioso modello che possa mitigare le emissioni di carbonio. Questo infatti si basa su una strategia che dovrebbe garantire la compensazione di tutte le nostre emissioni di gas a effetto serra lungo tutta la catena di produzione. Agire per prima di tutto evitare, ridurre e ripristinare, e successivamente per compensare le inevitabili emissioni attraverso importanti progetti REDD +."

Questa dichiarazione, però, non è che l'ultimo passo intrapreso da Gucci per diventare un colosso della moda quanto più possibile rispettoso dell'ambiente e del mondo. Nel 2015 aveva già delineato una strategia di sostenibilità decennale, impegnandosi per garantire la massima trasparenza in termini di emissioni e produzione. Entro il 2020, Gucci punta a utilizzare il 100 percento di energia rinnovabile nelle proprie fabbriche (attualmente si trova al 70%).

Sicuramente l'industria della moda ha una lunga strada da percorrere e niente è più emblematico di questo periodo dell’anno, visto tutto il viaggio internazionale che comporta. Ma questa dichiarazione di Gucci è stata un passo verso un cambiamento, di cui il pianeta - e questo settore - hanno un disperato bisogno.

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK

Tagged:
Gucci
cambiamento climatico
sostenibilità
carbon neutral