Carla Bruni al Cannes Film Festival nel 1998

Come Carla Bruni ha creato il mito della Insta-Girl

Tutto quello che indossano Bella Hadid e Kendall Jenner, Carla Bruni l'ha già indossato 20 anni fa.

di Zoë Kendall
|
16 ottobre 2020, 9:51am

Carla Bruni al Cannes Film Festival nel 1998

Carla Bruni è stata una delle top model più amate a livello internazionale. Poi diventata cantautrice, per qualche tempo è stata anche First Lady di Francia, al fianco di Nicolas Sarkozy. Dalla fine degli anni ‘80 e per tutti gli anni ‘90, Carla ha sfilato per tutte le gradi maison europee, diventando la musa di designer come Gianni Versace, Miuccia Prada e Karl Lagerfeld, giusto per citarne alcuni.

Il suo gusto glamour e raffinato l’ha resa una delle icone di fine Novecento, trasformandola inconsapevolmente nella precorritrice del mito della Insta-Girl, tra tailleur in velluto di Dior, look total white firmati Lanvin, corsetti Versace, e sinuosi abiti in seta di Claude Montana.

Pensate ai mini abiti, alle tute attillate, ai giacconi in shearling, ai pantaloni a vita bassa: tutto quello che indossano Bella Hadid e Kendall Jenner, Carla Bruni l'ha già indossato 20 anni fa. Non siete convinti? Qui abbiamo selezionato sette dei suoi look più incredibili, vedere per credere.

Carla Bruni: abiti e stile negli anni '80 e '90
Carla Bruni insieme a Monica Bellucci e Alain Delon, fotografia di Bertrand Rindoff Petroff/Getty Images.

A una cena di Elle, 1988
Vi sfidiamo a nominare un trio più iconico di questo. Carla era nel settore da solamente un anno quando ha partecipato a una festa per Elle Magazine, dove ha incontrato l’attrice italiana Monica Bellucci e l’attore francese Alain Delon. L’anno prima, nel 1987, Carla aveva firmato con City Models ed era stata scelta da Guess come volto per la sua campagna. Da allora, è stata la protagonista di molte altre campagne e passerelle per case di moda iconiche come Chanel, Givenchy, Jean Paul Gaultier, Sonia Rykiel e molte altre. Qui, vediamo Carla indossare un mini abito attillato con calze a maglia a quadri trasparenti, con i capelli raccolti da un fermaglio in seta—il look perfetto per una supermodella agli albori della sua carriera.

Carla Bruni: abiti e stile negli anni '80 e '90
Carla Bruni in look Versace a un gala di beneficienza, fotografia di Dave Benett/Getty Images.

Al gala per Save the Rainforest, 1992
È difficile credere che questa immagine iconica non appartenga a un qualche servizio fotografico, magari di quelli presenti nelle pagine di Vogue Francia o Italia. Nel 1992, la top model è stata fotografata a un gala di beneficenza mentre indossava questa scintillante tuta Versace con spalline, una Marlboro tra le dita e un calice di vino bianco in mano. Notare anche i capelli perfettamente arruffati. Uno sguardo—e un'immagine—che rimarrà nei posteri.

Carla Bruni: abiti e stile negli anni '80 e '90
Carla Bruni dopo una sfilata, fotografia di Ron Galella, Ltd./Ron Galella Collection via Getty Images

Dopo la sfilata Seventh on Six di Isaac Mizrahi, 1993
Tra eventi delle agenzie, lanci di riviste e afterparty delle sfilate, Carla ha sempre amato le atmosfere più glamour. E il suo stile casual non ha mai stonato con quell’estetica: forse un po' più discreto, ma sempre e comunque raffinato. Dopo aver camminato sulla passerella per Isaac Mizrahi nel 1993, Carla ha lasciato l'evento indossando una giacca corta in shearling, pantaloni elasticizzati aderenti e stivali con tacco. È chiaro come questo look estremamente chic e senza tempo sia stata una delle ispirazioni dietro allo stile da Insta-model di questo decennio.

Carla Bruni: abiti e stile negli anni '80 e '90
Carla Bruni con Miuccia Prada, fotografia di Vittoriano Rastelli/Corbis via Getty Images.

A un fitting con Miuccia Prada, 1994
Grazie al suo aspetto classico e al suo portamento elegante, la modella italiana è diventata la vera e propria musa di una delle case di moda più prestigiose del suo stesso paese, ossia Prada. Carla è stata anche il volto della campagna P/E 93, fotografata dal leggendario collaboratore del brand Steven Meisel. Qui, invece, la vediamo posare durante un fitting per la collezione P/E 95 Prada, proprio affianco a Miuccia in persona. E se il look che Carla ha indossato per quella sfilata—un abito in organza trasparente con slip a vita alta—era già iconico di per sé, l’outfit che ha indossato per il fitting—un vestito in maglia nero—rappresenta quell'aspetto elegante e disinvolto che ha sempre definito lo stile personale della modella.

Carla Bruni: abiti e stile negli anni '80 e '90
Carla Bruni a una festa Versace nel 1995, fotografia di Foc Kan/WireImage

Al party di Versace, 1995
Ma Carla è stata anche il volto preferito di un altro dei più famosi stilisti italiani degli anni '90, Gianni Versace. La super ha partecipato a quasi tutte le sfilate di Versace dal 1990 fino a quando non si è allontanata dal mondo del modeling nel 1997. Nel 1992 è diventata anche il volto della linea Versus della maison, ed è persino uscita dal pensionamento per sfilare sulla passerella in tributo a Gianni per la collezione P/E 18. Inoltre, Carla ha sempre indossato gli incredibili abiti della casa di moda per partecipare a gala e feste, come in questo caso, in cui la vediamo indossare un design Versace per un afterparty organizzato dalla maison stessa. Realizzato in lussuoso raso di seta blu, il look è simile a quello indossato da Carla sulla passerella della collezione P/E 95 dello stesso marchio.

Carla Bruni: abiti e stile negli anni '80 e '90
Carla Bruni al Cannes Film Festival, fotografia di Pool BENAINOUS/DUCLOS/Gamma-Rapho via Getty Images.

Al Cannes Film Festival, 1998
Puoi considerarti davvero una celebrità francese se non ti presenti almeno una volta sul red carpet del Festival di Cannes? La top model più amata del paese, Carla, ha partecipato all'iconica cerimonia del cinema nel 1998. Ai photocall indossava un abito in jersey drappeggiato, un look che sarebbe diventato la sua firma per tutta la seconda metà degli anni '90 fino all’inizio del nuovo millennio.

Sulla copertina di Quelqu’un m’a dit, 2002
Nel 1997, Carla si è ritirata dall’industria del modeling per concentrarsi sulla musica a tempo pieno. Ha lanciato la sua carriera scrivendo canzoni per l'album del cantautore francese Julien Leclerc, Si j’étais elle (2000). Due anni dopo, ha lanciato il suo debutto Quelqu’un m’a dit, che ha finito per vendere oltre 2 milioni di copie. Nel 2004 ha vinto il premio come artista femminile dell'anno ai Victoires de la Musique, la versione francese dei Brits o dei Grammy. Durante la sua carriera musicale, dai concerti ai servizi fotografici, ha attenuato il suo look glam, optando per uno stile molto più rilassato. Pensa a Jane Birkin, T-shirt semplici, jeans a zampa d'elefante e gilet boho.

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
Versace
Carla Bruni
anni 80
anni 90
Top Model
storia della moda
7 look iconici
insta-girl