Il libro definitivo sulle sneaker di Virgil Abloh x Nike

"ICONS", pubblicato da TASCHEN, è una retrospettiva sul lavoro collaborativo tra Abloh e Nike nella progettazione di sneaker, qui intese come (iper)oggetti.

di Carolina Davalli
|
18 gennaio 2021, 9:23am

Fotografia di Prudence Cuming, courtesy di Zak Group

Se sei uno sneakerhead, sicuramente già conosci il progetto The Ten. Dall’anno della suo esordio, nel 2017, questo progetto ha acquistato sempre più peso all’interno della cultura del design di sneaker, e non stupisce che dietro ad esso ci siano due dei nomi più famigerati del panorama globale: Virgil Abloh e Nike.

The Ten nasce come luogo di indagine e di ricerca, uno spazio all’interno di cui Abloh è andato a reinterpretare dieci dei modelli più iconici Nike—come le Air Jordan I, Nike Air Max 90, Nike Air Presto, Nike Air VaporMax e Nike Blazer Mid—decostruendoli e decodificandoli secondo una sua precisa metodologia DIY investigativa, con l’intento di tessere narrazioni specifiche legate a ognuno di questi oggetti per dar luogo ad un nuovo codice, un nuovo linguaggio.

Il progetto è passato già alla storia come uno degli esercizi di stile più rispettati (e amati) internazionalmente, sia dalla fanbase di Nike e quelli di Off-White™, sia dalla critica internazionale, interessata soprattutto nel nuovo tipo di visione e interpretazione di concetti come heritage, processo creativo, archivio.

Una collaborazione, quella tra Abloh e Nike, incarnata da prototipi, sperimentazioni, brainstorming, tentativi, bibliografie, influenze; un panorama di elementi sia materiali che immateriali, che hanno dato luogo ad un fenomeno mai visto, o almeno mai documentato con tanta perizia e osservazione.

Tutto questo file di materiali, un vero e proprio tesoro per chi si interessa di design e progettazione, è ora racchiuso in ICONS, il nuovo libro pubblicato da TASCHEN che cataloga la collaborazione tra il designer e il brand, documentando gli step che hanno portato alla realizzazione di uno dei fenomeno sneaker più interessante degli ultimi decenni.

Problematizzando il ruolo del designer, dell’archivio, e trasportando le narrazioni legate alla storia Nike nel contemporaneo, ICONS è anche un catalogo di idee, che Hiroshi Fujiwara, Troy Patterson, Glenn Adamson e lo stesso Virgil Abloh riportano in maniera quasi antologica nel contesto della storia e della teoria del design, concettualizzando la metodologia tipica di Abloh e conferendogli una statura accademica.

La pubblicazione è essa stessa un esperimento, un esercizio, e si sviluppa a partire dalle pubblicazioni e dai materiali stampati di Abloh, luogo privilegiato dal designer in cui concretizzare le proprie visioni e applicazioni, di cui ICONS diventa sublimazione e incarnazione. Questo catalogo diventa infatti il contenitore di un’esperienza progettuale a 360°, che ha ben in mente il valore della comunicazione materiale, che sia da parte di una sneaker che da parte della carta stampata, veicoli attraverso cui ampliare, alimentare e sovvertire la cultura in cui viviamo.

“ICONS” sarà disponibile dal 22 gennaio via SNKRS in Nord America, e attraverso i canali Off-White™ e Canary Yellow. Dal 5 febbraio invece sarà disponibile per l’acquisto su TASCHEN.com e in retailer internazionali.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Carolina Davalli
Fotografia di Prudence Cuming, courtesy di Zak Group​

Leggi anche:

Tagged:
nike
Icons
Virgil Abloh
Taschen
Sneaker