Valentino e We're not Really Strangers esplorano l'emotività nel mondo digitale

Attraverso domande empatiche e profonde, Valentino vuole invitarci a scavare nel nostro io e aiuta

di i-D Staff
|
05 febbraio 2021, 2:11pm

Il 26 gennaio 2021 abbiamo assistito a un momento magico. In questa data Pierpaolo Piccioli ha presentato la collezione Haute Couture S/S 21 di Valentino. Come scrive Osman Ahmed nella sua review, si è trattato di un evento che “ha celebrato la mente umana nell'era digitale,” proponendo agli spettatori una grandiosa sintesi di ricercatezza e quotidianità.

E se i due termini potrebbero sembrare in conflitto tra loro, ci avete visto giusto: il talento di Pierpaolo Piccioli si sublima nell’eleganza con cui elabora nuovi concetti a partire da elementi in (apparente) opposizione. Pullover e Haute Couture? Perché no. Stivali platform nella Galleria di Palazzo Colonna? Può funzionare. Felpe smanicate insieme a guanti oltre il gomito? Ma certo.

Lo stesso meccanismo pervade con successo anche la comunicazione di casa Valentino, che porta la complessità dell’alta moda a dialogare con realtà giovani, dinamiche e radicalmente innovative. L’ultimo esempio in ordine temporale è rappresentato dall’unione di forze tra il brand e We’re Not Really Strangers.

Insieme hanno realizzato un gioco di carte ispirato all’introspezione, che ha come obiettivo lo stimolo di dialoghi significativi tra i vari partecipanti attraverso 25 diverse domande che rispecchiano i valori di Valentino e We’re Not Really Strangers.

Sull’IG TV di Valentino potete trovare diverse celebrità che aprono una porta sulla loro sfera emotiva attraverso il progetto, da Laura De Gunzburg e GabrielChipperfield a Yrsa Daley-Ward e Saffi Karina, passando per Shea Coulee & Peppermint, ma anche Andrew Georgiades e Josefine HJ.

Se volete scoprire com’è nata questa collaborazione e quali sono i punti di contatto tra Pierpaolo Piccioli e la fondatrice di We’re Not Really Strangers, Koreen, trovate qui una conversazione tra i due, profonda e stimolante come qualunque progetto creato dal brand.

Leggi anche la nostra recensione della sfilata Haute Couture S/S 21 di Valentino:

Tagged:
Valentino
pierpaolo piccioli
news di moda
SS21
we're not really strangers