Guarda il documentario su Thom Browne per scoprire come nascono le sue collezioni

Non ci stupiremmo se d'ora in poi l'estate verrà chiamata "seersucker season".

di i-D Staff
|
16 aprile 2020, 3:43pm

Per la sua collezione S/S 2020, il designer americano Thom Browne ha unito ancora una volta due grandi classici della storia della moda: da una parte il Costume del Settecento, dall'altro, il tessuto seersucker, grande amore del designer e caposaldo del suo vestiario estivo .

Attraverso questa giustapposizione di elementi apparentemente distanti—ma uniti sotto il cappello concettuale della definizione di "classico"—nasce un immaginario inedito, frutto della raffinata sensibilità del designer e che mischia la storia personale di Browne e quella di un momento storico ben preciso, assicurandosi però di mantenere la coerenza visiva quasi surreale tipica del brand.

Dare nuova vita a un tessuto come il seersucker, iconico eppure quasi dimenticato, è l'intento alla base della collezione. E per riuscirci, Thom Browne si rifà a silhouette amplificate e al tempo stesso costrette dalla precisione dei tagli, rispecchiando la granulosità del tessuto tramite elementi in maglieria. Simboli marinareschi, spesso associati all'estate e al seersucker, impressi su capi prettamente formali, la costanza delle righe bianco-grigie che si estendono a una molteplicità di colori e diversi spessori.

Questa metodologia unica non poteva andare persa; per questo esiste un documentario che ne racconta l'evoluzione, permettendo al pubblico di entrare dentro il processo creativo della collezione. S'inizia con le parole del designer, che vi riportiamo qui di seguito, per poi venir catapultati dentro il making of dell'ultima collezione Thom Browne.

Il mio primo abito in seersucker l'ho ricevuto quando ero un ragazzino... il mio primo vestito estivo che mia madre ha comprato per me e i miei fratelli…
è sempre stato parte della mia vita... della vita estiva...
è parte dell'armadio estivo di tutti…
come ogni idea classica che esploro, mi ci approccio in un modo puramente concettuale…
il seersucker era il veicolo attraverso cui ho esplorato il costume del Settecento…

- Thom Browne

Segui i-D su Instagram e Facebook

Sulla moda e la pandemia:

Tagged:
Documentário
thom browne
ss2020
seersucker