La nuova capsule di Miu Miu è un omaggio alla storia del denim

Dimmi che jeans indossi e ti dirò chi sei.

di Benedetta Pini
|
31 gennaio 2020, 10:19am

Un jeans è allo stesso tempo il capo più anonimo e personale che ci sia: a vita alta o bassa, skinny o largo, lungo fino alla scarpa o corto fino a sopra la caviglia, risvoltato o strappato, customizzato nei modi più disparati. C'è un jeans per ogni persona, ma c'è anche un jeans per ogni epoca. Pensate a che tipo di pantaloni indossavate anche solo cinque anni fa. Avreste mai pensato che poco tempo dopo sareste finiti a tagliare di 10 centimetri i vostri jeans preferiti e a odiarvi per averli comprati così tremendamente aderenti?

Pantalone democratico per eccellenza, immancabile nel guardaroba di chiunque, un paio di jeans sa a rievocare un'epoca in modo iconico e immediato come forse nessun altro capo. Per questo Miu Miu ha deciso di individuare sei pantaloni in denim, uno per ogni decennio, andando a ritroso da quello in cui viviamo. Ispirati al periodo in cui sono stati creati, i rispettivi nomi riprendono il nome della personalità iconica che li ha indossati e li ha resi il simbolo di tutto il decennio.

Miu-Miu-Denim-Icons

Nello specifico, stiamo parlando di Lauren, che riprende la foggia del classico jeans da lavoro degli anni ’40, quindi grezzo e funzionale. Ma negli anni Cinquanta il demin inizia a liberarsi dal marchio di tessuto pratico e diventa un'affermazione di stile: ecco il modello Brigitte, elegante, a vita alta e di colore scuro, tagliato alla caviglia. E poi gli anni '60 con le loro linee geometriche dritte e semplici, quindi il modello Françoise: denim bianco, dritto e a vita alta. È questa l’epoca in cui i jeans entrano negli armadi di tutti, diventano il simbolo di giovinezza, libertà ed emancipazione, portando direttamente su loro i segnali di questi valori: maneggiati nei modi più disparati, si moltiplicano i tipi di peso, lavaggio e colori.

Miu-Miu-Denim-Icons

Tra tutti, il modello che vince e passa al decennio successivo come re indiscusso è quello a zampa e vita bassa, a cui si ispira Jane: siamo negli anni '70, nel pieno del periodo hippie e del flower power, e i jeans sono il capo all’ultimo grido. E poi arrivano gli '80s, gli anni dell'edonismo sfrenato, della rottura dei tabù, e da qui arriva il modello Brooke: unisex, fatto di quel denim scuro tanto amato negli anni ‘80, a cui sono stati aggiunti dei whisker per dargli un tocco più attuale. Infine arriva Kate, un paio di jeans mid blue ampi, naturali, comodi e minimali, in pieno stile anni ‘90.

La capsule collection si chiama Miu Miu Denim Icons, e sarà disponibile da inizio febbraio in selezionati negozi Miu Miu.

Miu-Miu-Denim-Icons

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Benedetta Pini
Immagini su gentile concessione di Miu Miu

Tagged:
denim
prada
Miu Miu
news di moda