Tyler, The Creator, Octavian, Stéphane Ashpool: a Londra sono arrivate tutte le “All Star” di Converse

Tre giorni di incontri e laboratori per trasformare in materia concreta la filosofia del brand, per cui ogni sneaker è un “Canvas to Create”, una tela bianca su cui esprimere la propria creatività

di Benedetta Pini
|
18 febbraio 2020, 10:03am

Nel mondo della moda tutto cambia alla velocità della luce, tra continue uscite di brand, nomi e prodotti prodotti nuovi, l’impressione è spesso quella di trovarsi in un turbinio pieno di stimoli e fonti di ispirazione, ma dove è facile farsi travolgere, soprattutto se si è giovani e non si hanno ancora i piedi ben piantati a terra. Per questo Converse ha deciso di essere la bussola per chi, immerso in questo contesto, è alla ricerca della propria strada.

tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell

Lo storico brand statunitense ha infatti creato un microcosmo tutto suo presso Hoxton Docks a Londra, dove valorizzare tutto ciò che di positivo e stimolante può dare il mondo della moda: il Creative All Star Series London, ovvero tre giorni (13, 14 e 15 febbraio) di pop-up experience aperta ai media nel primo giorno e al pubblico negli altri due giorni, in contemporanea con la London Fashion Week. Una volta varcata la soglia della location, si veniva catapultati in un mondo altro, con luci soffuse, musica chill, workshop, incontri, talk ed esposizioni. Sì, proprio quel caos di cui vi parlavamo prima, ma con una, fondamentale differenza: nessuno viene lasciato lì a cavarsela da solo.

tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell

Come in un laboratorio artigianale, la squadra di collaboratori e creativi londinesi di Converse era a disposizione per affiancare gli ospiti nella celebrazione del basket alla “London Way” e per guidarli nell’esprimere la loro creatività attraverso la personalizzazione dei prodotti del brand, ognuno dei quali diventava una Canvas to Create, una tela bianca a disposizione per creare qualcosa di completamente nostro e unico.

tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell

Noi abbiamo avuto l’opportunità di creare le nostre personali sneaker con le sessioni di personalizzazione insieme alle Converse “All Stars”, come la menswear designer Feng Chen Wang, che ha condiviso con noi il processo creativo con cui ha sviluppato la sua capsule per Converse. Potevamo scegliere una maglia di seconda mano su cui stampare la nostra grafica Converse preferita, prendere un paio di calzini bianchi e trasformarli nei nostri nuovi coloratissimi calzini preferiti con la tecnica del tie-dye, toglierci le converse che avevamo ai piedi per personalizzarle con stringhe, borchie, inserti metallici e glitter. Il brand londinese ha inoltre celebrato la creatività attraverso le performance musicali del rapper franco-britannico Octavian e della rapper e designer Lava La Rue, e ha concluso la tre giorni di evento radunando i fan e gli sneakerhead di tutta Londra con la conversation con il poliedrico Tyler, The Creator.

tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell

Ma non è mancata la parte concettuale sottostante a ogni processo creativo, grazie alla conversazione con un’altra delle Converse “All Stars”, Stéphane Ashpool, che ci ha dato gli strumenti per sviluppare da zero un’idea, a partire da uno step fondamentale: pensare alla cosa che ha marcato positivamente gli ultimi tre anni della nostra vita. Perché è proprio da questa che è nata la sua capsule per Converse. “Dietro alle mie creazioni c’è sempre una storia, e per questa scarpa mi sono ispirato alle feste che organizzo nel mio hotel di domenica, dove tutti sono presi bene, incontrano persone nuove e instaurano connessioni. È un’attitudine che appartiene da sempre a Parigi, e da questa ho poi sviluppato la silhouette e la personalità della scarpa, attraverso un look moderno e i colori che rappresentano Parigi, Pigalle, il jazz e il mio background nel basket.” ci ha raccontato Stéphane. Tra creatività e sport c’è infatti un legame strettissimo, e il basket è lo sport in cui questa connessione diventa essenziale, come ci ha spiegato Stéphane: “È uno dei pochi sport outdoor, forse l’unico, che prevede un proprio lifestyle completo: devi scegliere un outfit che sia performativo per giocare, ma anche coerente col tuo stile al di fuori del campo. Puoi mettere un certo tipo di musica e sviluppare un tuo stile di gioco attraverso i movimenti e l’attitudine, portando la tua personalità sul campo, ed è questo che dà carattere a ogni singolo giocatore.”

tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell

Se infatti il basket ha regole molto precise, è comunque uno sport che permette di esprimere la propria creatività, stimolando chi ci gioca a uscire da ogni tipo di schema: “Le regole sono fatte per essere infrante, non sono per sempre, possono cambiare in base al contesto e alle esigenze di ognuno. Sono solo un punto di partenza, uno stimolo alla creatività, che ti permette di capire quali sono i paletti da superare. Ad esempio nei campi di Parigi cambiamo le regole: usiamo il muro e utilizziamo un sistema di punteggio diverso. La court culture è un spazio dove puoi infrangere, ribaltare, cambiare le regole. Ed è bellissimo.” Tra sport, musica, moda e arte, l’obiettivo di Converse era quello di entrare in contatto con la next generation di giovani londinesi, creando un ponte tra passato e presente, tra artigianalità e nuove tecnologie, per mandare un messaggio essenziale oggi più che mai: abbraccia la tua individualità, definisci la tua personalità, vivi esperienze che mobilitano lo scambio di idee e CREA.

tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell
tyler-the-creator-octavian-stephane-ashpool-converse-canvas-to-create-evento-londra
Christopher Bethell

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Benedetta Pini
Fotografie di Christopher Bethell

Tagged:
Fashion
tyler the creator
converse
streetstyle
feng chen wang
Octavian
Lava La Rue