Collage di screenshot da La Tata

@whatfranwore è il profilo che documenta gli incredibili outfit di tata francesca

Tailleur Chanel, gilet Moschino, tubini Alaïa e tanto, tantissimo animalier: finalmente un account Instagram si è accorto di quanto si vestisse bene Tata Francesca.

di Amanda Margiaria
|
09 gennaio 2019, 10:38am

Collage di screenshot da La Tata

Era 3 novembre 1993 quando sull'emittente americana CBS andò in onda la prima puntata di The Nanny. Per i sei anni successivi, e per un totale di 146 puntate, la serie tv portò sul piccolo schermo una 30enne con evidenti problemi ad accettare la sua età, ma che sapeva decisamente il fatto suo in materia di moda.

A vestire Fran Fine, diventata nella versione italiana Francesca Cacace, era la stylist Brenda Cooper. Tra gilet Moschino, completi in vinile verdi e tubini Azzedine Alaia, la Tata dall'armadio più invidiato di sempre si faceva notare per il suo gusto sopra le righe, eccessivo e coloratissimo, ma mai volgare. Con il passare degli anni, o meglio dei decenni, l'hype che la circonda non ha fatto che continuare a crescere, complice anche una certa tendenza della moda attuale a trasformare gli anni '80 e '90 in sacri altari da osannare e a cui dichiarare la propria totale devozione.

La creazione di un codice estetico capace di resistere all'oblio non è stata comunque una casualità: come sottolineato dalla stylist stessa in questa intervista (corredata da polaroid scattate sul set di La Tata): "[Fran] si è completamente affidata a me, e da quel momento ho avuto ben chiaro in mente che il mio lavoro in quella serie TV sarebbe stato creare uno stile intramontabile. Credo di avercela fatta..."

Sin dal primissimo look di Fran (minigonna nera e giacca Lillie Rubin abbinata con polsini e collo in ecopelliccia leopardata e bottoni a contrasto) era chiaro che la serie tv sarebbe diventata l'alternativa pre-Instagram degli #outfitinspo. Tubino fucsia ricoperto di paillettes con dolcevita nera? Perché no. Total white dai calzini al crop-top, pelliccia compresa? Ottima idea. Tailleur verde abbinato a collant viola e collo in pelliccia? Certo che sì.

Lo stilista i cui abiti hanno vestito Tata Francesca più di frequente è Todd Oldham, che fa capolino in quasi ogni puntata. "Era uno stilista che amavo, a cui mi sono ispirata e con cui ho lavorato a stretto contatto. Era lui a prestarci la roba di solito," svela la stylist, ricordando poi che "per quanto riguarda il resto degli abiti, andavo a Beverly Hills e li compravo. [...] Creavo anche 70 outfit a settimana, perché oltre a Francesca c'erano anche tutti gli altri personaggi, e non avevo tempo di mettermi in contatto con gli stilisti. Di solito andavo nei centri commerciali e prendevo d'assalto gli scaffali."

Ricordare tutti questi dettagli su una serie andata in onda più di vent'anni fa sarebbe impossibile però senza @whatfranwore, il profilo Instagram che documenta tutti gli incredibili outfit di Tata Francesca, andando a scovare il designer di ciascun capo e spesso affiancando alcuni screenshot degli episodi a foto di sfilata dello stesso abito.

Tra i miei personalissimi highlight, la tuta aderentissima che ci ricorda perché Kim Kardashian non ha scoperto nulla, ma solo riciclato vecchi trend con dubbio gusto, e ovviamente Zia Yetta in tuta acetata con stampa simil-Versace, perché siamo tutti d'accordo che la cosa migliore de La Tata erano le due zie pazze di Francesca, sì?

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Se vuoi saperne di più su Tata Francesca, questo è l'articolo giusto per te:

Crediti


Testo Amanda Margiaria
Collage Giorgia Imbrenda

Tagged:
Instagram
Cultura
anni 90
The Nanny
tata francesca
account instagram