la guida di i-D per venire bene in ogni foto

No, non è impossibile. E qui vi spieghiamo come. Spoiler alert: c'è dell'ironia.

di Bertie Brandes
|
12 luglio 2017, 10:24am

L'articolo è originariamente apparso su i-D UK.

Ho appena rifatto la tessera per la biblioteca. Per l'esattezza, mezz'ora fa. Quella vecchia mi piaceva moltissimo. Sembravo una tipa interessante e riflessiva e il mio collo sinuoso indicava una certa fluency in francese e giapponese, oltre che la mia completa mancanza d'imbarazzo durante una 69. La donna allo sportello mi ha fatto la nuova foto-tessera con una webcam, senza neanche avvertirmi, ed è così brutta che quando ho dato un'occhiata alla Nuova Me mi sono messa a piangere per l'imminente fine della mia giovinezza. La necessità di venire bene in foto quando dal vivo non si è poi così affascinanti è un fenomeno relativamente nuovo. Alcune persone sono belle e basta, come testimoniano i #throwbackthursday con mamma e papà dei nostri amici (sì, negli anni '80 tutti portavano Levi's taglia 27 e vivevano a Notting Hill, apparentemente). Ma l'essere fotogenici senza doversi sforzare è ormai un sogno lontano, perché nell'era del digitale l'importanza dell'apparire sempre al meglio quando ci fotografano è aumentata esponenzialmente. Se vediamo l'interazione sociale come un lavoro, allora condividere SexyPic è LA promozione che non ci si può proprio far sfuggire. Forte di questa metafora, ho scritto una breve guida per venire bene in ogni singola foto. Pensatela come una sorta di rubrica per ragazze, adattata però alla generazione di FaceTune. Tutto ciò di cui avete bisogno sono: forbici, colla, tre confezioni per uova (vuote), abbigliamento da skater e una graziosa borsetta!

La faccia!
Parto di qui perché è l'aspetto meno modificabile in assoluto e quasi certamente quello che più odiate. La vostra faccia. Il vostro volto. Parliamone. Quell'orribile insieme di pelle flaccida e buchi crea gli stessi problemi a chiunque altro, non preoccupatevi. Un ottimo modo per assicurarsi di non essere beccati con doppi menti, denti strani, sorrisi forzati o occhi lacrimosi è ridisegnare la vostra faccia usando un'app facilmente scaricabile sul vostro iPhone. Gli utenti più navigati saranno in grado di ritoccare così tanto i loro lineamenti da assomigliare all'argenteria di mia nonna tanto la pelle diventerà luminosa e omogenea. Tratti distintivi, addio! E cosa succede quando i vostri amici decidono di provare la loro dimestichezza con i social media caricando vostre foto sui loro profili o immortalandovi sullo sfondo delle loro storie su Instagram? La soluzione è una sola: watermark auto-inflitto. Prendete un pennarello e tracciate spesse linee sul vostro volto finché non sarà debitamente oscurato. Ecco, adesso siete bellissimi ☺.

Il corpo!
L'aspetto fisico, eh? Alzi la mano chi vorrebbe poterne fare a meno, trasformandosi magari l'umanità in una serie di teste sostenute da amache che vagano in giardini pieni di lucciole mentre l'odore dei gelsomini li avvolge. Non sono l'unica, vero? Finché non accadrà, però, è necessario fare qualcosa per quei rotolini di ciccia che vi rovinano ogni singola foto. Avambracci? Rotule? Polpacci? Qualunque altra parte del vostro corpo ospiti un muscolo che nel momento del click non è perfettamente in tensione? Dobbiamo dir loro addio. Un ottimo modo per assicurarsi che il vostro corpo abbia le dimensioni desiderate è smembrarlo quasi del tutto e usare la buona, vecchia prospettiva per raggiungere l'effetto desiderato. Mettete il vostro sedere davanti all'obiettivo, possibilmente a distanza molto ravvicinata, mentre il punto vita deve essere al livello del lavandino, le spalle nel contenitore per la raccolta differenziata e ogni grammo di grasso o cervello in eccesso nel frullatore. Dipingetevi sul volto un'espressione di placida vuotezza e aspettate che la polizia inizi a cercare di capire perché siete deceduti in quella posizione da contorsionisti. Nessuno ci arriverà mai. Impossibile.

I vestiti!
Finalmente, le cose iniziano a farsi più facili. La moda è un ottimo modo per rappresentare a livello visivo la propria identità, e sembrerebbe anche in grado di distrarre potenziali osservatori dagli aspetti del vostro corpo di cui andate meno orgogliosi. Comunque, anche qui qualche consiglio: la marca sbagliata indossata nel modo sbagliato porterà inevitabilmente all'esclusione da alcune tribù sociali, con il rischio che i suoi membri rifiutino persino il contatto diretto con voi, riducendo quindi il valore intrinseco delle vostre foto presenti sulla rete (AKA, meno like) e, di conseguenze, la vostra preziosa autostima. Invece di sacrificare la vostra immagine a un'estetica di una certa rilevanza e in cui vi sentite d'impegnarvi, siate sempre certi di sapervi adattare, facendo e disfacendo look a vostro piacimento. Non potete permettervi di fare shopping tre volte a settimana? È esattamente per questo che esistono le forbici! Ricordatevi di portarne un paio con voi la prossima volta che farete shopping a Soho e usatele per staccare con delicatezza le etichette degli articoli che più desiderate. Sicuramente, nel giro di un paio d'ore vincerete il premio come miglior Instagram di sempre grazie ai pantaloni arancioni dei vostri sogni (Orange Is The New Black vi dice niente?)

La location!
Scegliere di localizzarvi in luoghi buffi o ironici è okay, non sarò di certo io quella che vi confesserache ormai è una roba vista e rivista. La location è l'ultimo dei vostri problemi, fatevene una ragione.

Gli amici! (chi ne ha bisogno!)
Fatemi indovinare, tutti i vostri amici sono delle serpi che ancora seguono il vostro ex su Instagram e probabilmente gli scrivono anche in posta privata per ridere di quanto paffutelli sembriate nelle ultime settimane. Idea rivoluzionaria, se volete prendere due piccioni con una fava: sostituite davvero tutti i vostri amici con serpenti! Gli animali aggiungono un nonsochè di artistico e interessante ai vostri selfie, e inoltre la pelle così lucente dei serpenti darà quel tocco in più pseudo-nostalgico alla foto.

È stato divertente, ma con un pizzico di serietà voglio ricordarvi che non c'è nessun bisogno di aggiungere l'ennesimo selfie alla vostra gallery su Instagram.

Xoxo

Crediti


Testo Bertie Brandes
Immagine da One Hour Photo

Tagged:
Instagram
how to
selfie
Social Media
Fotografia
guida
Bertie Brandes
trucchi
guida di i-d
guida di i-d per ragazze
venire bene in foto