jiwinaia è il brand che unisce 'skins' e dario argento

La nuova collezione Androla sembra stata scattata sul set di Suspiria. Vedere per credere.

di Benedetta Pini
|
19 giugno 2018, 2:54pm

Fotografia di Kristina Podobed.

Non è la prima volta che incontriamo Marisa Jiwi Seok, designer del brand di gioielli italo-coreano Jiwinaia. Grazie al suo lavoro creativo nel mondo degli accessori, Marisa fa parte della famiglia i-D ormai da tempo. Allo stesso modo, l’amore per i gioielli la accompagna dall'adolescenza e l’ha portata prima a laurearsi alla Central Saint Martins di Londra, poi a tornare a Milano e fondare Jiwinaia, il suo brand di gioielli; tutti singolari, ironici e completamente made in Italy.

Empowerment, vendetta e romanticismo hanno ispirato la sua collezione Cheat, immortalata dalla fotografa ormai icona del female gaze Petra Collins. A dicembre è arrivata la quarta collezione, in collaborazione con Eastpak e WOK-store Milano: dieci pezzi in edizione limitata che riescono a far comunicare zaini e gioielli, praticità e lusso, avvicinando due universi in apparenza lontanissimi.

Ora Marisa è tornata al lavoro e ha lanciato la sua ultima collezione Androla, ispirata all’eroina del romanzo di science-fiction Androla in Labyrinth (1984) dell’illustratore giapponese Shusei Nagaoka. Ancora una volta, la designer ha dato vita a un design che unisce le sue radici coreane alle influenze italiane da cui è circondata sin dall'infanzia, creando una collezione curatissima e iper-femminile. Scattate da Kristina Podobed, ecco le immagini di Androla, a metà tra un set di Dario Argento e uno di Skins.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Qui Marisa Jiwinaia ci racconta chi è, com'è nata la sua passione per i gioielli e come l'ha trasformata in un lavoro:

Crediti


Testo di Benedetta Pini
Immagini su gentile concessione di Marisa Jiwi Seok

Tagged:
Kristina Podobed
gioielli
jiwinaia
accessori
news di moda
giovani designer