Pubblicità

le 35 feste più alla moda di tutti i tempi

Dalla stravagante festa all'atelier parigino di Paul Poiret nel 1911 al pigiama party di Madonna in diretta per MTV e al migliore dei white party di P.Diddy ecco le migliori notti della moda.

di Alice Newell-Hanson
|
07 agosto 2015, 2:20pm

Le mille e una notte di Paul Poiret, 1911
Il designer Paul Poiret ha aperto le porte del suo atelier parigino a 300 ospiti. Il dress code era a tema Oriente, e chi non lo lo rispettava non poteva entrare. Questo è stato il primo fashion party.

Il 21esimo compleanno di Stephen Tennant, 1920
All'inizio i ventenni festaioli indossavano lucidalabbra e pigiami con stampe leopardate solo per stare a letto letto. Così potete capire perché lui e la sua crew si sono organizzati per bene per il suo 21esimo compleanno. Cecil Beaton era il fotografo ufficiale della festa.

Immagine via Flickr

Il Metal Party della Bauhaus, 1929
Nessuno ha mai dato una festa in maschera o intrattenuto relazioni inappropriate studente-insegnante come nella scuola d'arte di Weimar, la Bauhaus. Il Metal Party è stato la sua dimostrazione finale e più fiera. Gli ospiti erano stati invitati a vestirsi come campane subacquee, fruste da cucina o sostanze radioattive. 

La festa da circo di William Randolph Hearst e Marion Davis, 1937
L'attrice di Hollywood Marion Davis era la Paris Hilton del suo tempo e il barone dell'editoria William Randolph Hearst era il suo Nick Carter. Insieme hanno realizzato infinite feste nella loro villa da 118 stanze a Santa Monica. Nel 1937, hanno fatto costruire un circo in giardino talmente grande che dovettero abbattere un muro. 

Le "Cinquanta persone più belle" della Factory, 1965
Edie Sedgwick e 49 altre bellissime persone facevano cose bellissime nella sola e unica Factory al 231 East della 46esima Strada. 

Immagine via Flickr

Il Black and White Ball di Truman Capote, 1966
Truman Capote impiegò tre mesi a compilare la lista degli invitati in un libro bianco e nero, che portava con sé ovunque aggiungendo e cancellando nomi. 

Woodstock, 1969
Contro: pioggia torrenziale, LSD, traffico. Pro: vedere ogni singola band che conoscevi solo dai racconti leggendari dei tuoi genitori, poter indossare una fascia quando era ancora figo, amore libero. 

Il Surrealist Ball di Rothschild, 1972
I piatti erano coperti di pelliccia, i panini erano tinti di blu e i centrotavola includevano bambole rotte e pesci morti. Ma le maschere erano ancora più bizzarre. La padrona di casa Marie-Hélène de Rothschild indossava corna di cervo insieme a lacrime fatte di diamanti veri. C'erano anche Salvador Dali e Audrey Hepburn.

Il 30esimo compleanno di Bianca Jagger, 1977
Non è proprio arrivata dentro lo Studio 54 a cavallo - è entrata con Mick Jagger - ma un gigantesco stallone bianco coperto di glitter dorati fa sempre il suo effetto.

Immagine via Instagram

La festa di Halloween di Freddie Mercury, 1978
C'era tutto: drag queen, contorsionisti, modelle nude che facevano wrestling ed ermafroditi nani con vassoi sulle teste. Il party in costume di Pablo Escobar la stessa sera sembrava a confronto il compleanno di un bambino.

Il lancio di Opium di Yves Saint Laurent, 1978
Nel suo diario all'inizio del 20 settembre, 1978, Andy Warhol espresse il suo rammarico per "aver perso la grandiosa festa glamour di YSL per Opium a New York." Yves Saint Laurent aveva 2mila orchidee bianche importate dalle Hawaii per l'occasione e c'era anche un enorme Buddha dorato.

Immagine via Pinterest

La mostra di Kenny Scharf all'apertura di Fiorucci, 1979
Guardate Klaus Nomi ballare nelle vetrine dell'iconico negozio di Fiorucci sulla 59esima strada.

La festa in TV di Blondie, circa 1980
Debbie Harry saltava con un pogo stick in abiti punk.

La notte inaugurale dell'Area a tema "Gnarly", circa 1980
Era il rifugio della vita notturna della città negli anni '80 con alcuni dei più noti bagni di New York che a rotazione ospitavano serate a tema. Il lancio del tema "Gnarly" prevedeva "monster truck e una rampa da skate con skateboard live," ricorda il DJ del club, Johnny Dynell.

Il "Flower Show" degli Stone Roses, 1985
Il fondamentale gruppo inglese noleggiò un magazzino dietro Piccadilly Station a Manchester e diede nome alla serata "Flower Show" per sbarazzarsi della polizia - e così nacque la scena di Madchester. Gli inviti erano pezzi di carta col numero a cui telefonare per ricevere indicazioni.  

Il 70esimo compleanno di Malcolm Forbes, 1989
Il barone del giornalismo fece volare i suoi 800 amici fino a Tangeri su tre aeroplani, compreso un Concorde. Gli invitati ricevettero una carta di credito oro customizzata come pass per il weekend. Non è forse quello che facevano tutti negli anni '80? 

Il Common festival di Castlemorton, maggio 1992
Una rivolta musicale organizzata da Spiral Tribe nella campagna inglese. È stato la fine di tutti i rave (in parte perché 13 membri del gruppo vennero arrestati subito dopo). 

Il pigiama party di Madonna, 1995
Madonna mostrò in anteprima il più costoso di tutti i video mai realizzati (per il suo singolo "Bedtime Story"), con una festa al Webster Hall di New York che andò in onda in diretta su MTV.

N.A.S.A., 1995
Il rave del venerdì sera allo Shelter di Tribeca - ma nello specifico la notte in cui Kids venne registrato.

Il Met Ball di Versace, 1997
Gwyneth Paltrow indossò un abito trasparente, Hugh Grant e Liz Hurley stavano insieme e Gianni Versace era da poco scomparso - rendendo la serata in suo onore estremamente commovente.

Il 21esimo compleanno di Paris Hilton, 2002
E abbiamo detto tutto.

La prima festa di Misshapes, 2002
I newyorkesi Geordon Nicol, Greg Krelenstein e Leigh Lezark buttano l'idea di un evento unico alla "Bocca dell'inferno della città", il Luke & Leroy, e accidentalmente provocano un fenomeno urbano - un paradiso del sabato sera per tutti i bellissimi (minorenni) maniaci e fanatici di tecnologia di NYC.

Il white party di P. Diddy, 2004
È arrivato in elicottero portando in mano una copia della Dichiarazione di Indipendenza.

Il ballo di 24 ore di Agathe Snow, 2005
L'artista ha ospitato una maratona di danza di 24 ore in un edificio abbandonato vicino Ground Zero, in un edonistico tributo alla scena artistica della città di NYC dopo l'11 di settembre. Ha definito un'era. 

Da Stamina, Agathe Snow, 2015

Il 36esimo compleanno di Naomi Campbell, 2006
18: il numero di piani affittati al Burj Al Arab Hotel di Dubai. 3: i giorni che è durato. 600.000: i dollari spesi ogni giorno.

La notte di Morrissey allo Sway, anni 2000
Chloë Sevigny: "Il mio locale preferito è probabilmente Sway. Hanno la notte di Morrissey a cui partecipo da una cosa come 12 anni." 

Il primo GHE20G0TH1K, 2009
DJ Venus X ha organizzato una festa al bar di un amico a Brooklyn, con la speranza di creare "un posto in cui le persone potessero esprimere se stesse," e ha dato vita alla scena senza barriere di genere e senza domande sulla sessualità.

L'ultimo GHE20G0TH1K. Immagine su cortese concessione di Venus X.

Il matrimonio di Kate Moss, 2011
Jamie Hince le ha fatto la proposta di matrimonio mentre guardavano Il mio grasso grosso matrimonio gypsy, John Galliano le ha fatto il vestito, Mario Testino le foto e sembra che l'intero mondo della moda si sia lì riunito.

La festa da confraternita di Alexander Wang, 2011
C'erano tazze rosse e bicchierini gialli e Odd Future ha improvvisamente fatto la sua apparizione sul palco. È stato il più pazzo di tutti i più leggendari after party da Settimana della Moda di Alexander Wang. Come Rolling Stone ha sottolineato, "Quanto spesso capita di vedere Anna Wintour e Tyler, the Creator insieme nello stesso posto?"

Immagine su cortese concessione di Kanon Organic Vodka.

La festa dei 10 anni di Opening Ceremony, 2012
Tutte le migliori feste della passata decade della vita notturna di New York si sono riunite insieme per un'unica notte al Webster Hall. Come se il numero di celeb fosse maggiore di quello dei tuoi amici, ma anche come se per una notte anche loro fossero tuoi amici. Quella è stata la migliore serata della tua vita, fino a che Lil Kim non è comparsa a sorpresa per esibirsi e poi hai capito chi fosse. 

Image courtesy Opening Ceremony.

La festa in occasione del 20esimo anniversario di Rick Owens, 2014
Commissionò a Doug Jennings di realizzare una scultura del suo busto di 1.5 tonnellate e la posizionò in cima a Selfridges a Londra.  

Il matrimonio di Kim e Kanye, 2014
Rileggi: il 21esimo compleanno di Paris Hilton.

Il 40esimo anniversario di Riccardo Tisci, 2014
Ibiza. Kate Moss. Nuvole di palloncini bianchi. Un video messaggio di Anna Wintour. Una serenata di Naomi Campbell. #Ibiza74 è stato IL fashion party.

Immagine via @kimkardashian

"My Super Sweet 16" di Reginae Carter 2015
MTV ha riportato alla luce il programma "My Super Sweet 16" per un'occasione speciale: documentare i festeggiamenti dell'unica figlia di Lil Wayne. Ne è valsa la pena.

La festa i-D x Moschino, 2015
Questa estate, Jeremy Scott e i-D unirono modelli, rapper e giovani meravigliosi al centro di Londra e diedero loro fiumi di drink gratis. Lindsay Lohan finì sul trono rosa di Barbie, coriandoli d'oro caddero a pioggia dal cielo e A$AP Rocky filmò tutto con la sua Super8. Il resto è tutto confuso...

Foto Stephanie Sian Smith

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson
Immagine principale Stephanie Sian Smith