Pubblicità

quest'opera di frida kahlo è più attuale che mai

Una delle opere più politiche dell'artista è arrivata negli Stati Uniti giusto in tempo per le elezioni.

di Annie Armstrong
|
08 novembre 2016, 12:25pm

IMAGE 3: Self-Portrait on the Border Line Between Mexico and the United States, 1932, by Frida Kahlo

In occasione delle elezioni presidenziali americane, il dibattito sull'immigrazione messicana negli Stati Uniti ha lasciato sempre più spazio all'insensibilità, al razzismo e al cattivo gusto. Donald Trump ha trasformato la sua campagna in una vera e propria crociata contro gli immigrati, alimentando l'ignoranza nei confronti della cultura messicana non solo nella propria patria, ma anche nel resto del mondo. Il Philadelphia Museum of Art vuole riconoscere la dignità dell'arte messicana, riportandola al mainstream americano attraverso la mostra Paint The Revolution: Mexican Modernism 1910-1950, che include opere di artisti di fama internazionale come Diego Rivera, Rufino Tamayo, José Clemente Orozco, e, ovviamente, Frida Kahlo. La mostra, che è stata inaugurata lo scorso 25 ottobre, pone l'attenzione sull'importanza che il Modernismo Messicano ha avuto nella storia dell'arte mondiale.

Il museo ha unito le forze con il Museo del Palacio de Bellas Artes di Città del Messico per dare a questi artisti la piattaforma e il riconoscimento che i loro lavori meritano. Gran parte delle loro opere sono incredibilmente attuali per il clima politico di oggi, proprio come l'autoritratto di Kahlo che accompagna questo articolo, in cui si vede l'artista in prossimità del confine tra Messico e Stati Uniti. L'exhibition offre anche la possibilità di ammirare tre murales di Rivera molto noti in Città del Messico, digitalizzati in grandezza originale per l'occasione.

Il dipinto di Kahlo non avrebbe potuto varcare il confine americano in un momento migliore. L'artista ha realizzato quest'opera quando aveva soli 25 anni: un commento su come l'arte messicana tendesse a lievitare verso gli Stati Uniti, dimenticando completamente le proprie radici. Tre anni dopo, Kahlo avrebbe inaugurato la sua prima personale negli Stati Uniti, diventando una delle più celebri surrealiste nel mondo dell'arte.

Crediti


Testo Annie Armstrong
Foto su gentile concessione del Philadelphia Museum of Art