una preview da pink pistols: (re)interpretare il corpo femminile

i-D mostra in anteprima l'esposizione collettiva di un gruppo di fotografi che stanno cercando di sfidare la comune rappresentazione del corpo femminile.

di i-D Staff
|
08 giugno 2015, 12:51pm

Photography Katrin Olafs

Gli studenti di fotografia della MA Photography Simone Steenberg e Lolo Bates si sono stufati del modo in cui la moda rappresenta costantemente il corpo femminile: passivo, debole e superficiale. Cercando di sfidare questa immagine, il duo ha  fondato Pink Pistols, una mostra collettiva di fotografi che vogliono cambiare le norme che dipingono attualmente il corpo delle donne.

Bates ha detto a i-D, "Pink Pistols riguarda soprattutto il mettere in mostra donne forti e multidimensionali, contrastando le immagini che rappresentano donne vulnerabili."  

Foto Martin Valen

Foto Lolo Bates

I curatori Steenberg e Bates hanno dato vita a un manifesto che esorta i fotografi a creare delle personali e fresche interpretazioni dei ruoli tra i sessi, esplorando corpi, forme e astrazioni, e creando immagini come fossero performance e sculture. "Ogni artista ha offerto la propria chiave di lettura del nostro manifesto e il risultato è stato un'ampia gamma di immagini riguardanti l'idea del corpo femminile," ha spiegato Bates, aggiungendo che "Mentre alcuni fotografi celebrano il corpo femminile, altri mostrano i loro dubbi riguardo alle iper-sessualizzate e vulnerabili immagini che spesso vediamo." 

Foto Jen Whitaker e Jesse Draxler

Tagged:
arte
Μόδα
Pink Pistols
corpo femminile