alla settimana della moda di new york alexander wang ritorna alle sue radici streetwear

Il designer ha festeggiato i dieci anni del suo brand con un'iconica collezione, ballerine di Pole Dance e la performance di Lil Wayne.

di Alice Newell-Hanson
|
14 settembre 2015, 10:30am

Mentre Alexander Wang correva sulla passerella come suo solito alla fine della sfilata la notte scorsa - con i capelli al vento e il volto raggiante - dei confetti argento sono caduti dal soffito e le parole  "ALEXANDER WANG" sono comparse a caratteri cubitali su uno schermo dietro di lui. A distanza di dieci anni dalla nascita del suo brand, questa sfilata è stata ancora più celebrativa del solito. Ed è stata immediatamente seguita dall'after party che ha segnato la fine di tutti gli after party.

Finito lo spettacolo, si è aperto il sipario rivelando un dietro le quinte cavernoso pieno di ballerine da pole dance su palchi glitterati. Queste indossavano shorts aderenti e reggiseni, con la scritta "WA" sul sedere e "10" sulle tette. Non c'era niente che non fosse Pazzesco, con la P maiuscola. 

Cameriere con maglie Hooters davano ali di pollo e panini da ceste di plastica. C'erano gli shot di Jell-O e anche cocktail (con nomi come "Wang10derloving"). E si sono esibiti Tinashe, Lil Wayne e Ludacris. Anche le bottiglie spray delle ballerine erano ricoperte da banconote customizzate con immagini del volto del designer. (Più tardi, Alexander ha gettato dal palco migliaia di banconote sulla folla - ha anche detto al pubblico di aver perso il suo portafoglio, quindi i dollari-Wang erano i soli che aveva.)

Il party, come ogni post sfilata, è fatto per divertirsi e per dare al pubblico ciò che vuole - due aspetti che Wang conosce molto bene. Parlando del backstage della collezione, ha detto, "Non c'era alcun concetto ricercato, nemmeno un'idea singola. Era una lettera d'amore per tutte le ragazze e tutti i ragazzi che mi hanno supportato durante questi anni." 

"Cominciamo ogni stagione pensando a cosa ci sia di innovativo, di nuovo - l'idea di modernità, che oggi è davanti ai nostri occhi," ha continuato. "Vogliamo rifiutare l'innovazione e creare solo abiti." E questo ha fatto. La collezione risultava autentica, non esigente e, soprattutto, super, super, super cool. Niente era troppo elaborato o eccessivamente costruito, i capi erano semplici abiti che avresti sempre voluto avere nel tuo armadio - o erano pezzi molto più lussuosi della versione che già possiedi nel tuo armadio. 

C'erano giacche da motociclista in pelle blu e rossa, top da pigiama color pesca in satin col retro tagliato, pantaloni grigio-neri a vita bassa e felpe col cappuccio oversize (pensate al look di Kanye per il prom). Un look composto da una maglia a rete e una gonna in denim un po' stracciata e sandali in lattice coperti con bottoni di metallo - e in qualche modo sembrava funzionare. L'effetto era molto "Dammi tutto adesso!" piuttosto che una storia che parla di ispirazioni e idee.  

Senza un filo conduttore gli abiti sembravano senza tempo ma anche estremamente attuali. Lo stesso Wang ha detto che la sua intenzione era che fossero "iconici" - qualcosa che, dieci anni dopo, rappresentasse il brand. Se avevate bisogno di una prova, c'erano seduti in prima fila Kanye, Lady Gaga, The Weeknd (con Bella Hadid) e Nicki Minaj. E per dimostrare il loro amore per lo stilista, alcuni di loro sono rimasti fino a tarda notte. 

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson
Foto Jason Lloyd-Evans

Tagged:
lady gaga
New York
Alexander Wang
lil wayne