la rivoluzione di burberry

Le sfilate passeranno da 4 a 2, combinando le collezioni uomo e donna. Gli abiti inoltre saranno disponibili immediatamente.

di i-D Staff
|
05 febbraio 2016, 11:03am

photography jason lloyd evans​ ​

Burberry ha annunciato che condenserà le sfilate uomo (di gennaio e giugno) e donna (di febbraio e settembre) in due uniche sfilate che non tengono più in considerazione gender e stagionalità, e che prenderanno il nome di 'Febbraio' e 'Settembre', senza nessuna pre-collezione. Gli abiti saranno disponibili immediatamente dopo le sfilate e le campagne usciranno in contemporanea agli show. 

Il vecchio sistema delle sfilate "permetteva di rivolgersi esclusivamente ad un pubblico comprendente la stampa, i media e i buyer e le persone che collaborano con noi," ha detto il direttore creativo Christopher Bailey a BoF.

"Apriremo le porte a un pubblico che non dovrà più ragionare in base alle tempistiche e agli approcci della nostra industria. Non puoi forzare un pubblico diverso a capire qualcosa che nasce per essere un evento per l'industria," ha continuato, spiegando, "tutto ciò che abbiamo fatto è stato avvicinarci a un pubblico che ama la moda, l'energia che essa emana, la musica, lo spettacolo, la gente. Perciò questa ci sembra una scelta naturale." 

L'annuncio arriva in un momento in cui la CFDA a New York ha chiesto al Boston Consulting Group di analizzare questo "sistema rotto" che mostra abiti sei mesi prima della loro uscita nei negozi, mentre molti designer sperimentano con presentazioni che non tengono conto del gender o che combinano generi diversi.

Le nuove sfilate, campagne e modalità di rilascio delle collezioni per Burberry partiranno dal settembre 2016. 

Tagged:
burberry
Μόδα
sfilate