aspiranti influencer, è il momento: a milano c'è una scuola apposta per voi

È nata un'accademia che insegna come usare in modo professionale Instagram & Co. Sul serio.

di Isabelle Hellyer
|
16 novembre 2017, 3:33pm

via @margaret__zhang/Instagram

All'inizio della settimana Condé Nast Italia ha aperto le porte della sua Social Academy, neonata istituzione con l'obiettivo di "allenare" gli influencer di domani. Come riportato da WWD, per il CEO di Condé Nast Fedele Usai la missione dell'Academy sarebbe quella di educare la nuova generazione di utenti dei social media su temi come trasparenza, contenuti di qualità e accordi di sponsorizzazione. "È una responsabilità sociale che sentiamo nei confronti dei più giovani, dobbiamo cercare di aiutarli il più possibile. E se un giorno le aziende avranno bisogno di influencer professionali e qualificati, noi saremo gli unici in grado di fornire loro le figure professionali che cercano," ha dichiarato Usai.

Recentemente, numerose celebrità sono state criticate per non aver dichiarato che i prodotti da loro approvati e pubblicizzati erano in realtà parte di un accordo commerciale con i brand. Negli Stati Uniti la Federal Trade Commission ha deciso di combattere i post sponsorizzati spacciati per sostegno personale, chiedendo agli utenti di utilizzare l'hashtag #Ad all'interno delle loro descrizioni.

Il direttore editoriale di Condé Nast Italia Luca Dini vede nella Social Academy un altro obiettivo: vuole infatti abbattere le barriere tra blogger e media tradizionali, spiegando che "siamo qui per sfatare il mito delle influencer nemiche delle aziende di media."

Secondo WWD, dopo aver completato un totale di 240 ore di lezione, gli studenti dell'Academy si uniranno alla rete di influencer Condé Nast già esistente, che conta più di 300 figure. I punti forti di questo corso? Editing fotografico, gestione dell'audience e il vago "strategie di comunicazione." Probabilmente questa la salteremo.

Tagged:
Instagram
LOL
Tecnologia
blogger
influencers
sociale media
bloggere
accademia