Ragazzi cinesi in quarantena per il coronavirus ci spiegano come occupano il loro tempo

C'è chi è diventato bravissimo in cucina, chi ha scritto canzoni e chi ha passato le ore su Photoshop, tutto nel tentativo di gestire la noia più totale.

di Amber Akilla; traduzione di Benedetta Pini
|
06 marzo 2020, 10:12am

Mentre il mondo cerca in queste ultime settimane di far fronte alla diffusione del coronavirus, la Cina ci sta convivendo ormai da mesi. Sin dallo scoppio dell'epidemia, le città principali del paese sono state messe in quarantena, riducendo i movimenti e le possibilità d'aggregamento, chiudendo i negozi e invitando caldamente gli abitanti a lavorare da casa. Milioni di persone, pur non avendo contratto il virus, hanno visto i loro piani andare in frantumi per via della quarantena imposta dallo stato e hanno dovuto adattarsi molto velocemente a una nuova routine quotidiana.

Seppur con modalità e restrizioni meno invasive, anche in Italia stiamo iniziando a plasmare nuove abitudini: per tentare di gestire al meglio questa crisi il governo italiano ha appena approvato un decreto che prevede nuove misure di contenimento a livello nazionale fino al 3 aprile, e ciò significa zero (o quasi) cinema, palestre, eventi, serate, sport e momenti comunitari per quasi un mese.

Come possiamo sfruttare questo momento a nostro favore? In che modo possiamo occupare le giornate con attività utili, che non ci facciano sentire il cervello atrofizzato?

Un settore professionale che sta risentendo particolarmente delle conseguenze pratiche di tali misure preventive è quello creativo: si tratta di un ambito in cui quasi tutti lavorano come collaboratori o freelance, spesso con contratti a progetto. E tra ingaggi annullati e cervello atrofizzato dopo il quarto giorno consecutivo chiusi in casa, continuiamo a chiederci: come possiamo sfruttare questo momento a nostro favore? In che modo possiamo occupare le giornate facendo cose utili, che hanno un senso?

Le nostre limitazioni sono decisamente minori di quelle cinesi, è vero, ma rimane il fatto che buona parte delle strutture che regolano la nostra vita sociale e professionale siano ormai crollate. Per questo, abbiamo contattato una serie di creativi che vivono in Cina, per capire come stanno gestendo la crisi e come riescono a passare le ore senza sentirsi degli ameba sociali.

Come occupare tempo libero se sei in quarantena per coronavirus

Lucy Kwok aka Warmchainss, DJ e promoter, Shenzhen

Come sta andando la quarantena?
La prima fase è stata quando ero a Hong Kong e credevo di essere infetta, quindi non avevo alcun programma se non curarmi.

Poi sono tornata a Shenzhen, sono stata in un AirBnB per salvaguardare la salute della mia famiglia e vi sono rimasta per otto giorni, ed ero così annoiata che non volevo fare niente, neanche guardare la TV. Andavo a dormire tardi e mi svegliavo tardi e potevo mangiare solo i noodles liofilizzati che avevo comprato il primo giorno. Poi ho bevuto qualche volta e cantato al karaoke da sola con un'app. Volevo leggere un libro e cercare di pensare positivo, così da evitare di diventare matta.

La terza fase è arrivata dopo 15 giorni di isolamento, quando sono finalmente tornata a casa, ho cucinato con la mia famiglia e ho riavuto il mio computer. Mi svegliavo intorno alle 9-10 ogni giorno, guardavo film, facevo colazione e ho iniziato a comporre canzoni. Nel pomeriggio, andavo al parco per godermi il sole quando non c'era nessuno. Credo che sia stato davvero importante per me incrementare il mio livello di dopamina e vitamina D, ha sicuramente aiutato molto la mia salute mentale.

Che cosa ti ha insegnato il fatto di avere a disposizione tutto questo tempo libero inaspettato?
Avevo appena terminato una specie di mini-tour in Cina prima di andare a Hong Kong in vacanza. Andavo in un club diverso quasi ogni weekend, quindi la mia salute fisica e mentale era in uno stato di sovraccarico. Lo scoppio dell'epidemia mi ha reso malinconica ma anche felice di avere l'opportunità di recuperare energie. Ha permesso a me e a molte altre persone di capire il significato del concetto cinese di "cura" (珍惜 zhēnxī), con cui si intende una vita vissuta in presenza e nel presente.

Quale sarà la prima cosa che farai quando sarà finita la quarantena?
Andrò al mio nuovo ufficio ASAP [ride].

Come occupare tempo libero se sei in quarantena per coronavirus

ENKAKO, fotografo, Shanghai

Come ha influito il coronavirus sulla tua vita e sul tuo lavoro?
Fondamentalmente, tutti i miei lavori e viaggi della prima metà dell'anno sono stati cancellati.

Come sta andando la quarantena?
Circa ogni tre giorni ho una conference call con i miei colleghi. Anche se non abbiamo in programma alcuno shooting o set, facciamo brainstorming di idee e cerchiamo di organizzarci per il futuro. Ogni giorno studio e imparo a cucinare. Ogni settimana invito i miei amici a casa per provare i piatti che ho imparato.

Che cosa ti ha insegnato il fatto di avere a disposizione tutto questo tempo libero inaspettato?
Ho imparato come usare in modo sensato la mia cucina [ride]. Dopo aver mangiato takeaway o delivery per molti anni, non mi sono mai dedicato seriamente alla cucina, fino ad adesso. E in effetti non è così noiosa o faticosa come pensavo. Anche dopo che l'epidemia sarà passata continuerò a cucinare. Posso utilizzare questo tempo per imparare tutte quelle cose che ho sempre voluto fare. Così sarò una persona nuova e potrò avere una vita migliore quando l'emergenza sarà rientrata. Le persone che si lamentano di annoiarsi stando a casa ogni giorno non saranno mai interessanti. Cerca di entrare in comunicazione con te stesso, con la solitudine, e sarai più forte.

Quale sarà la prima cosa che farai quando sarà finita la quarantena?
A me piace davvero il mio lavoro e non vedo l'ora di tornare a essere impegnato! Per me l'intrattenimento e le feste non sono così importanti al momento, dato che i soldi se ne vanno dal mio portafoglio ma non ne entrano.

Come occupare tempo libero se sei in quarantena per coronavirus

Ning, producer e modello, Shanghai

Come ha influito il coronavirus sulla tua vita e sul tuo lavoro?
Non avevo intenzione di andare a trovare i miei genitori per il capodanno cinese dato che li avevo già visti all'inizio di gennaio. Non vedevo l'ora di godermi la pace e la tranquillità a Shanghai, dato che molte persone lasciano la città in quel periodo per tornare a casa. Ora però è fin troppo tranquilla. Tutti i miei lavori di gennaio e febbraio sono stati cancellati, quindi non ho alcun progetto in programma.

Come sta andando la quarantena?
Ogni giorno è uguale: sveglia, colazione, massaggio al viso, dipingo, cucino e pulisco, dipingo, a volte vado al supermercato, faccio esercizio a casa, cena, guardo la TV mentre mi massaggio il corpo, dormo.

Che cosa ti ha insegnato il fatto di avere a disposizione tutto questo tempo libero inaspettato?
Ho un aspetto decisamente migliore senza mangiare fuori, dato che uso meno olio e sale per cucinare e cuocio al vapore. Ho letto libri di psicologia e abbandonato un sacco di desideri, paure e preoccupazioni che mi impedivano di essere me stesso. Ho cercato di finire un disegno per la mia crush, ma non è mai abbastanza bello. Ho creato una statua del mio pene, è stato divertente esplorare la mia sessualità e le mie perversioni. Ho anche riprodotto il mio migliore amico e la mia crush su The Sims così possiamo uscire e avere una vita.

Quale sarà la prima cosa che farai quando sarà finita la quarantena?
Quando potremo uscire, voglio del cibo messicano. Quando sarà finalmente tutto finito, devo fare del sesso incredibile.

Come occupare tempo libero se sei in quarantena per coronavirus

Victoria Jin, art director, Shenzen

Come ha influito il coronavirus sulla tua vita e sul tuo lavoro?
Ha influito moltissimo. Questo periodo di isolamento e allarmismo mi ha permesso di vedere le cose da un punto diverso e cambiare le priorità della mia vita.

Come sta andando la quarantena?
Ho lavorato da casa fino a una settimana fa. Ora che siamo tornati in ufficio, indosso una mascherina per 10 ore al giorno. Inutile dirlo, è un'esperienza soffocante. Quando arrivo a casa, mi faccio subito la doccia, lavo tutti i miei vestiti e poi inizio a cucinare la cena. Non cucinavo così tanto dal 2016. Dopo guardo Crash Landing into You mentre disegno o faccio collage.

Che cosa ti ha insegnato il fatto di avere a disposizione tutto questo tempo libero inaspettato?
Nelle ultime settimane ho capito il potere di Youtube di trasformare chiunque in Masterchef. Ho notato che che i più coraggiosi sono quelli che affrontano con umorismo questa costante condizione di incertezza. Sono anche stato profondamente delusa. Mi sono resa conto che il mondo non è cambiato rispetto a quando ero piccola e mi svegliavo ogni giorno aspettandomi che qualche ragazzino per strada mi avrebbe chiamata Chinese Ching Chang Chong mentre attraverso la Strassenbahn [Victoria è cresciuta a Vienna, NdT]. Quella paura della discriminazione non è qualcosa che mi sarei aspettata dal nostro mondo 20 anni dopo. E mi spezza il cuore pensare che le persone lo stiano subendo fuori dalla Cina.

Quale sarà la prima cosa che farai quando sarà finita la quarantena?
Andrò diretta al lavoro. La vita va avanti.

Come occupare tempo libero se sei in quarantena per coronavirus

Kristen Ng aka Kaishandao, musicista, promoter and booker, Chengdu

Come ha influito il coronavirus sulla tua vita e sul tuo lavoro?
La scena della musica dal vivo è completamente immobilizzata. Le venue sono chiuse da capodanno (occidentale) e gli eventi sono stati posticipati o cancellati in tutto il paese. Non si può prevedere quando tutto ritornerà alla normalità, quindi molti programmi sono semplicemente sospesi al momento.

Come sta andando la quarantena?
Serve molta auto disciplina per mantenere una sorta di routine normale, dato che non c'è nessun posto dove andare e in cui essere. Il mio orologio biologico è completamente sballato per il fatto di essere sempre al chiuso -- alcuni giorni sono ancora sveglio alle 5 del mattino alle prese con Ableton e vado a dormire super tardi. Altri giorni sono al supermercato a comprare la verdura a mezzogiorno. È come essere in un'altra dimensione temporale.

Che cosa ti ha insegnato il fatto di avere a disposizione tutto questo tempo libero inaspettato?
Oscillo tra l'iperattività sui progetti e la lentezza. Ho imparato a registrare un hardware con DAW e sviluppare un flusso di lavoro che rispecchi i miei live set. Anche le mie capacità in cucina sono migliorate molto e sono diventato ossessionato da questo canale. Leggo molti romanzi, ho appena finito Lonely Asian Woman di Sharon Lam e iniziato La Peste di Albert Camus, direi piuttosto appropriato per il momento.

Quale sarà la prima cosa che farai quando sarà finita la quarantena?
Mangiare una hot pot e andare a ballare.

Vuoi aggiungere qualcosa?
Invio forza a Wuhan e a tutti i lavoratori nel settore sanitario che ora si stanno impegnando al massimo.

Come occupare tempo libero se sei in quarantena per coronavirus

Cheyuan, designer and stylist, Shanghai

Come ha influito il coronavirus sulla tua vita e sul tuo lavoro?
Gran parte degli shooting che avevo programmato con i modelli per il mio brand e altri progetti sono stati rinviati o cancellati. Ci sono ancora altri progetti in programma per il 2020, quindi mi sto concentrando sul planning e il design del brand.

Come sta andando la quarantena?
Avevo programmato un'uscita Primavera/Estate programmata che è stata rinviata all'Autunno/Inverno. Così comunico ogni giorno online con i produttori per capire la situazione locale in cui si trova la start-up e sistemare i provini. Per recuperare la stagione, adattarsi alle circostanze è la cosa più importante da fare al momento.

Che cosa ti ha insegnato il fatto di avere a disposizione tutto questo tempo libero inaspettato?
Ho creato il primo pop-up store del mio brand a Taipei. Sto imparando molto delle connessioni e delle distribuzioni dei canali dei brand. Sto anche cercando di mantenermi in forma e riposare.

Quale sarà la prima cosa che farai quando sarà finita la quarantena?
Scatterò nuove foto e video. Recupererò col disegno, la produzione e le spedizioni per il prossiom quarto di anno. Cercherò nuove ispirazioni e organizzerò dei tour.

Come occupare tempo libero se sei in quarantena per coronavirus

Shiyi Xiang, music producer, Wuhan and Chengdu

Come ha influito il coronavirus sulla tua vita e sul tuo lavoro?
Ho lasciato Wuhan il giorno successivo all'inizio della quarantena per trascorrere il capodanno cinese con i miei genitori a Chengdu per una settimana, perché non riesco mai a lavorare sulla musica quando sono a casa loro. Sono stata controllata dalle persone attorno a me per due settimane appena sono arrivata da Wuhan.

Come sta andando la quarantena?
Quando sono tornata, all'inizio la mia quotidianità era leggere le ultime notizie. Era da un bel po' che non mi ci immergevo così. Ho iniziato a fare un po' di musica e a guardare serie TV. Di recente ho trasmesso la mia vita in live streaming su diverse piattaforme. Ho capito che è importante non diventare troppo emotiva e mantenermi impegnata. È stata anche una bella occasione per trascorrere il tempo con la mia famiglia.

Quale sarà la prima cosa che farai quando sarà finita la quarantena?
Voglio tornare immediatamente a Wuhan e riprendere il gatto che ho lasciato a casa di amici, sono sicura che non mi riconoscerà neanche quando mi rivedrà.

Come occupare tempo libero se sei in quarantena per coronavirus

Chengxi Tian, creative consultant, Shanghai

Come ha influito il coronavirus sulla tua vita e sul tuo lavoro?
Di fatto, ha riunito la mia famiglia. Abbiamo cenato tutti insieme dai miei nonni ogni giorno per un'intera settimana. Non si preoccupavano di dover guidare a lungo perché era comunque l'unica motivazione per uscire di casa. Il mio lavoro professionale sta subendo parecchi danni. In quanto freelance, non ho alcuna garanzia quindi sono rimasta parecchio delusa quando due dei miei progetti sono stati messi in stand by.

Che cosa ti ha insegnato il fatto di avere a disposizione tutto questo tempo libero inaspettato?
È stato illuminante vedere le differenze di comunicazione tra i media orientali e occidentali. È davvero importante acquisire informazioni da fonti diverse e reperire i fatti prima di formare la propria opinione. Vivere in Cina durante il coronavirus mi ha aiutata a vedere e percepire la forza di una cultura collettivista. Anche se non siamo obbligati alla quarantena a Shanghai, tutti stanno facendo piccoli sacrifici per fare in modo che questo periodo difficile termini il prima possibile. Sul piano personale, ho capito che cosa significa rallentare ed essere presenti. Vivere in una città così frenetica spesso mi distrae dall'attenzione per la mia salute mentale.

Quale sarà la prima cosa che farai quando sarà finita la quarantena?
Voglio vedere i miei amici, abbracciarli e dire loro quando sono fortunata ad averli.

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK

Tagged:
vox pop
Coronavirus
Wuhan
Shenzen
tempo libero
i-D Asia
quarantena