Come se fosse ancora il 1978: scatti da una Puglia senza tempo

"Between the leaves" è il progetto di Gesualdo Lanza e Alessandra Francesca Coppola che racchiude tutta la nostalgia dell'estate.

di i-D Staff
|
02 ottobre 2020, 3:54pm

Parlare dell’estate quando siamo ormai all’inizio dell’autunno è come sentire il profumo di un piatto della propria infanzia nel pieno dell’età adulta. Un misto tra flashback e déjà vu che ci sconvolge da dentro, in cui ricordi sparsi si caricano di nostalgia, mentre prende piede il desiderio di tornare indietro in un tempo che, forse, non abbiamo mai vissuto davvero. Perché pensare all’estate è un controsenso in termini: è il momento in cui non si dovrebbe pensare proprio a nulla, e l’atto di pensarci o ripensarci è essenzialmente legato all’immaginazione.

Sono questi i cortocircuiti temporali che si innescano quando si tratta di estate, che prendono forma e sostanza nelle immagini di Gesualdo Lanza e Alessandra Francesca Coppola, due fotografi che da più di quattro anni condividono una forte amicizia, oltre che la stessa passione. Durante gli scorsi mesi estivi hanno infatti intrapreso un viaggio in Puglia, immersi nella natura più incontaminata, tra scogliere e macchine roventi sotto al solleone, tra battute di pesca e campetti da calcio dove gruppi di preadolescenti si riuniscono per dimenticarsi i mesi passati (e, in questo caso, che mesi!).

Insomma, esplorare un’ambientazione del genere in un anno del tutto assurdo come questo 2020 quasi ci confonde, con la sua patina di spensieratezza, e finisce per acquisire una vena nostalgica, lontana. Questa inconsistenza, come se fossero frame rubati da qualche sogno, è alimentata dalla luce particolare che si imprime sulle pellicole scadute utilizzate da Lanza e Coppola, immagini che sembrano uscite direttamente da un archivio di famiglia degli anni ‘70.

Si chiama Between the Leaves, e come la luce che filtra tra le foglie, questo progetto fotografico racconta una quiete spontanea e serena, tanto necessaria quanto agognata, che può essere raggiunta attraverso i rituali che riempiono le ore delle nostre giornate estive. Immagini che si fanno metafora del concetto della calma prima della tempesta, che rimandano a immaginari conosciuti, esperienze personali e condivisibili dai più, ma che nascondono una profondità e un’inquietudine implicite. Momenti, attimi, il tempo giusto per raccogliere gli scatti e ridonarli al mondo, mettendolo di fronte a quegli istanti di calma immobile iche spesso passano inosservati o, come direbbero Lanza e Coppola, che si nascondono “Between the Leaves”.

Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves
Gesualdo Lanza-Alessandra Francesca Coppola-Between-The-Leaves

Crediti

Fotografia di Gesualdo Lanza e Alessandra Francesca Coppola

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Leggi anche:

Tagged:
reportage
puglia
estate
Gesualdo Lanza
Alessandra Francesca Coppola