Sturm&Drang, la nuova mostra di Fondazione Prada per scoprire il mondo della CGI

Dopo la serie di workshop online gratuiti trasmessi su Youtube a luglio, apre finalmente la mostra!

di Gloria Venegoni
|
09 settembre 2021, 4:00am

No, non lo Sturm&Drang di Friedrich Schiller. Piuttosto, ci muoviamo in un mondo affine a quello creato da George Lucas per Guerre Stellari. Non ce ne voglia il fondatore del movimento letterario tedesco, ma il recente progetto nato dalla collaborazione tra Fondazione Prada e l’ETH di Zurich ci porta ben lontano dal XVIII secolo, perché stiamo parlando di Computer Generated-Imagery (CGI). 

Ampiamente utilizzata sia nel cinema contemporaneo che nel video gaming, la CGI è una tecnica che comporta la ricostruzione di immagini altamente realistiche con l’utilizzo della computer grafica. Ve la ricordate la comparsata di una giovane Principessa Leia in Rogue One quando Carrie Fisher era ormai ben più anziana? Ecco, lei era stata ricreata proprio con la tecnica della CGI, in un modo incredibilmente verosimile. Se siete dei gamer, tutto questo è quasi ovvio per voi, dato che gran parte dei mondi iperrealistici in cui vi immergete quasi quotidianamente sono creati grazie alla CGI. 

computer CGI, Sturm&Drang, Fondazione Prada in collaborazione con ETH Zurich
Fondazione Prada - Sturm&Drang, Osservatorio Fondazione Prada, Milano Foto: AFN

Ma questa tecnica non è soltanto utilizzata a scopo ludico. Sempre più spesso la scienza ricorre a programmatori per la ricostruzione digitale di setting in realtà virtuale dove poter condurre esperimenti altrimenti impossibili—o estremamente pericolosi—da svolgere IRL. Per farvi un esempio, immaginatevi di voler studiare la reattività dei riflessi umani quando ci si trova a muoversi in una giungla. Ecco, l’idea di buttare un gruppo di persone in una giungla sperando che ne escano vive per poi tirare le somme statistiche forse non è il massimo—oltre a essere legalmente problematico. Ma grazie all’utilizzo della VR, si può chiedere a un programmatore esperto di utilizzare la CGI per ricostruire l’ambientazione di una giungla, selezionare un gruppo di tester e farli camminare tra i giaguari al sicuro nelle quattro pareti di un laboratorio.

Curato da Luigi Alberto Cippini (Armature Globale) e Niels Olsen (gta exhibitions, ETH Zurich), il progetto Sturm&Drang riflette su queste possibilità della CGI attraverso un’esposizione allestita presso l’Osservatorio Fondazione Prada di Milano (dal 16 settembre 2021 al 17 gennaio 2022 e successivamente presso gta exhibition, ETH Zurich) e la serie Sturm&Drang Studio, un programma di tre mesi di seminari online gratuiti trasmessi sul canale Youtube di Fondazione Prada a partire dal 7 aprile 2021. Come si realizza un contenuto CGI? Come la realtà fisica è utilizzata per testare la virtualità? Chi sono i programmatori, parte di un’anonima classe produttiva di contenuti visivi? Qual è la nuova cultura che alimenta la continua produzione di immagini? In che modo la CGI si può applicare al mondo dell’arte? Grazie a questa una serie di incontri, dove si confronteranno professionisti del calibro del vice-presidente alla Ricerca di Walt Disney e artiste come Sara Sadik e Sybil Montet, verranno indagati questi argomenti.

Il progetto Sturm&Drang è visitabile presso l’Osservatorio Fondazione Prada di Milano dal 16 settembre 2021 al 17 gennaio 2022 e successivamente presso gta exhibition, ETH Zurich. La serie di conversazioni online Sturm&Drang Studio è fruibile dal 7 aprile 2021 sul canale Youtube di Fondazione Prada.

postazioni computer, Sturm&Drang, Fondazione Prada in collaborazione con ETH Zurich
Fondazione Prada - Sturm&Drang, Osservatorio Fondazione Prada, Milano Foto: AFN
aule modificate, Sturm&Drang mostra Fondazione Prada in collaborazione con ETH Zurich
Fondazione Prada - Sturm&Drang, Osservatorio Fondazione Prada, Milano Foto: AFN
Sturm&Drang, Sturm&Drang mostra Fondazione Prada in collaborazione con ETH Zurich
Fondazione Prada - Sturm&Drang, Osservatorio Fondazione Prada, Milano Foto: AFN
Sturm&Drang, Sturm&Drang mostra Fondazione Prada in collaborazione con ETH Zurich
Fondazione Prada - Sturm&Drang, Osservatorio Fondazione Prada, Milano Foto: AFN
Sturm&Drang mostra Fondazione Prada in collaborazione con ETH Zurich
Fondazione Prada - Sturm&Drang, Osservatorio Fondazione Prada, Milano Foto: AFN
Sturm&Drang mostra Fondazione Prada in collaborazione con ETH Zurich
Fondazione Prada - Sturm&Drang, Osservatorio Fondazione Prada, Milano Foto: AFN
Sturm&Drang mostra Fondazione Prada in collaborazione con ETH Zurich
Fondazione Prada - Sturm&Drang, Osservatorio Fondazione Prada, Milano Foto: AFN

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Gloria Venegoni
Fotografie su gentile concessione di Fondazione Prada

Leggi anche:

Tagged:
CGI
Tecnologia
ETH Zürich
realtà aumentata
fondazione prada