Il 2020 secondo Maria Clara Macrì, la consapevolezza di sé

"Non potendo viaggiare fuori, inizio a viaggiare dentro. Trovo nuovi equilibri, vivo solo nel presente."

di Laura Ghigliazza
|
29 dicembre 2020, 5:00am

Best of 2020: un nome una garanzia. Dalla musica alla moda, passando per cinema e cultura, in questa rubrica di fine anno vogliamo ripercorrere i momenti e i personaggi che hanno catalizzato la nostra attenzione nel 2020, l’anno più strano della storia.


Maria Clara Macrì è una fotografa italiana che concentra la sua ricerca visiva sulla rappresentazione femminile. Negli ultimi anni ha lavorato a lungo al suo progetto In her Rooms, in cui documenta le vite di donne e ragazze di tutto il mondo, fotografate nelle loro camere da letto. È così che ha conosciuto forse centinaia di donne con origini, culture e visioni del mondo completamente diverse tra loro, scattandole con delicatezza, empatia e intimità.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì

Gennaio, il giorno dopo

Mi sveglio a Campo dei Fiori. Abbasso il cappotto che mi ha fatto da coperta nelle ultime ore. Io e questa donna siamo le uniche inquiete nella prima luce del mattino. L’ amore giovane dorme dopo la notte di festa.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì

Febbraio, io e te

A pochi giorni dalla quarantena con Zuzu ci ricaviamo un’ultima parentesi di libertà e leggerezza, sospese mentre il mondo fuori sta esplodendo.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì

Marzo, 0 km

Comprendo con fatica che tutto ciò che avevo pianificato e sognato per quest'anno si è arenato nella palude della contingenza. Volevo volare via e invece sono qui nella mia tana.

Riassunto fotografico del 2020: un autoritratto di Maria Clara Macrì

Aprile, fiori

Non potendo viaggiare fuori, inizio a viaggiare dentro, trovando nuovi equilibri, vivendo solo nel presente.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì

Maggio, schiudere

La distanza sociale è nemica dell’intimità, del mio stare al mondo con la gente, dell’empatia. Io e la mia fotografia dobbiamo abituarci a quello che non avremmo mai pensato né voluto.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì, casting

Giugno, finalmente

I miei fratelli e le mie sorelle non voglio solo riconoscerli e rispettarli, non voglio solo lottare al loro fianco; voglio che entrino nell’immaginario collettivo al di là delle mie foto. Comincio più seriamente a fare quello che ho sempre fatto, street casting.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì immortala una ragazza sorridente

Luglio, desiderato

Giselle mi sorride come se sapesse che era quello di cui avevo bisogno

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì immortala una ragazza nuda in spiaggia

Agosto, in fretta

Ingrid e io arriviamo dove non c’è più nessuno che ci ricordi questo tempo. Solo il fischio dei treni disturba la nostra metamorfosi al tramonto.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì immortala dei ragazzi durante un casting.

Settembre, futuro

Comincio a raccogliere i frutti del mio casting. La Mia Gente, la mia gioventù, il presente di questo paese.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì si fa un autoritratto

Ottobre, da capo

La mia testa è in fiamme, l’inverno e le restrizioni della libertà stanno tornando minacciosi. Cerco di tenere salde le briglie dei miei cavalli pazzi e anche la pellicola lo sa.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì immortala una tavola apparecchiata.

Novembre, respiro

So come entrare e uscire dalla bolla ora.

Riassunto fotografico del 2020: Maria Clara Macrì immortala due ragazze

Dicembre, splendere

Laura e Giorgia, altri due piccole stelle che stanno per brillare.


Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo e fotografie di Maria Clara Macrì

Tagged:
nude
Fotografia
body
maria clara macrì