arriva il terzo cactus, occhio a non pungervi

Andiamo a scoprire la terza edizione della rivista indipendente Cactus alla Clima Gallery di Milano.

di Gaia Caccianiga
|
05 dicembre 2016, 5:25pm

Esce finalmente il terzo numero di Cactus, il visionario progetto editoriale indipendente di Luca Smorgon, Giovanni Grosso e Valeria Peschechera di cui vi abbiamo già parlato l'anno scorso, quando la nostra redazione se ne è perdutamente innamorata.

Abbiamo avuto così occasione di sbirciare in anteprima tra le sue pagine e possiamo garantirvi che si tratta sicuramente dell'edizione più pungente, e mi perdonerete il gioco di parole quando vedrete di cosa sto parlando: gli scatti soft porn di Tomohisa Tobitsuka, gli psichedelici collage di Pierre P. Marchal, l'Adone pixelato di Luc Meiranesio, o gli interventi 3D di Lena Bush.

Un'altra novità di questa edizione è la rubrica Hurry Up, dedicata ai progetti e ai personaggi del mondo dell'arte, della moda, dell'architettura, e della cultura visiva più accattivanti del momento.

L'immagine di copertina è scattata dalla coppia di visual artists del Qatar Christto & Andrew, tratta dal coloratissimo editoriale interamente dedicato all'iconico brand giapponese Kenzo.

Tra gli altri collaborati troviamo Bureau Mirko Borsche, con i suoi interventi di graphic design invidiatissimi da tutti gli artisti di Tumblr, Matt Henry con la sua versione di Stepford Wives della Palm Springs anni '60, il duo di giovani fotografi italiani Scandebergs, e Till Janz con le sue più che attuali idee riguardanti i ruoli di genere nella moda. Insomma non possiamo spoilerarvi tutto!

Se volete saperne di più la Clima Gallery di Milano lancia il terzo numero di Cactus martedì 6 dicembre, dalle 19 alle 21.

Ecco alcune tra le nostre immagini preferite che troverete all'interno di questo numero.

cactusdigitale.com

Crediti


Testo Gaia Caccianiga
Immagini per gentile concessione Cactus Digitale

Tagged:
milano
gaia caccianiga
cactus digitale
clima gallery
rivista indipendente