crac è il nuovo centro di ricerca per le arti contemporanee di lamezia terme

Vi presentiamo A Burning Autumn Under A Southern Sky, la prima edizione del CRAC.

di Eloisa Reverie Vezzosi
|
11 novembre 2015, 10:40am

Si nota spesso una certa monotonia nel riconoscere i centri nevralgici dell'arte italiana. Soliti nomi, grandi certezze: si è abituati a pensare così. Ma cosa ne direste di un Centro di Ricerca per le Arti Contemporanee nato a Lamezia Terme e non a Milano, Roma, Firenze, Bologna, Torino...?

CRAC è un luogo di ricerca, creazione e sperimentazione creato con l'obbiettivo di affermarsi come piattaforma all'interno di una rete internazionale, che mira a sostenere la nuova generazione di artisti italiani e di giovani che vogliono acquisire i mezzi espressivi per poter sviluppare propri progetti, creando un ponte diretto con le altre realtà esistenti in Italia e all'estero.

Per la prima edizione di "A Burning Autumn Under The Southern Sky", la prima rassegna ufficiale a cura di Nicoletta Grasso, due sono le location: il centro, CRAC, un ex scuola di informatica completamente restaurata, e il Teatro Grandinetti, storico palcoscenico di Lamezia Terme. Iniziati lo scorso ottobre, gli eventi proseguiranno fino a gennaio 2016. Sul sito troverete tutte le informazioni, ma intanto vi accenniamo gli appuntamenti speciali.

Sabato 14 novembre, 18.00:
Opening della mostra a cura di Daniele Spanò + Vera di Lecce live

Sabato 28 novembre, 18.00:
Opening della mostra fotografica "Bring Back those colors" di Jacopo Brogioni

Giovedì 3 dicembre, 18.00:
Snow In Mexico live

Venerdì 11 dicembre, 18.00:
Opening della mostra a cura di Pasquale De Sensi

Sabato 26 dicembre, 18.00:
Lara Cristiano e Valentina Laganà live performance

Domenica 27 dicembre, 18.00:
Opening della mostra a cura di Serena Belcastro

Ovviamente le sorprese e le novità non sono finite... E noi aspettiamo curiosi.

Crediti


Testo Eloisa Reverie Vezzosi

Tagged:
Performance
arte
Lamezia Terme
crac
eloisa reverie vezzosi
centro di ricerca per le arti contemporanee
nicoletta grasso