jeremy scott autunno/inverno 16

Il designer più ironico della moda ha remixato i codici della cultura dei cowboy al Rockabilly, in una collezione che ricorda gli anni '50.

di i-D Staff
|
17 febbraio 2016, 3:38pm

Photography Jason Lloyd-Evans

Jeremy Scott non smentisce la sua fama pop-timistica con la sua nuova collezione, tutta "cowboy e barboncini", come la definisce lui stesso. Unendo il Western al Rockabilly, lo stilista si propone di riscoprire le sottoculture giovanili americane dotandole di una sfumatura ribelle e un pizzico di stile e arrivando a creare quella che fino ad ora, risulta essere una delle sue collezioni più coerenti. "Stavo pensando a cowboy e ragazzine in ghingheri e l'idea mi ha fatto impazzire!" afferma Scott nel backstage, commentando gonne azzurre ricoperte di note musicali, pantaloni in pelle con le frange e stivali da cowboy di plastica. 

Notevole anche la tanto anticipata collaborazione di Scott con il cartone animato Ren & Stimpy, il cult che ha portato una ventata di anni '90 un una sfilata di forme e colori che ci ha fatti immergere in un'atmosfera di fine anni '50, inizio anni '60. Ma anche i due iconici personaggi hanno subito un makeover all'insegna del groove: "Gli animatori mi hanno detto che avrebbero disegnato qualsiasi cosa avessi voluto, così ho chiesto che venissero ritratti in pose da Elvis, con tanto di chitarra! Ci siamo divertiti così tanto a realizzarli!"



Crediti


Testo Emily Manning
Foto Jason Lloyd Evans