Fotografia di Nick Waplington 

fotografie di una lunga e torrida estate londinese

Per i veri nostalgici, quelli che quando arriva l'autunno iniziano a riguardarsi tutte le foto dell'estate.

di Ryan White; traduzione di Carolina Davalli
|
17 ottobre 2019, 12:13pm

Fotografia di Nick Waplington 

Ricordi gli afosi mesi dell’estate 2019? I più caldi mai documentati, passati cercando di non collassare sui mezzi pubblici, rifugiati dentro bar e pub per trovare un po' di refrigerio dal solleone, distesi in ogni singolo angolo d’ombra disponibile nei parchi e prati della città?. In mezzo a tutta questa (alquanto drammatica) isteria collettiva, il fotografo inglese Nick Waplington ha catturato le diverse tipologie di persone che hanno popolato una delle oasi meno conosciute di Londra. “Tutto è iniziato quando sono venuto a sapere di questo posto dai racconti di mio figlio e dei suoi amici, e da quelli di altri bambini della zona,” ci ha detto lui stesso. "Ho allora ho deciso di andare a darci un’occhiata e farci un bagno per conto mio.

Conosciuta dagli abitanti della zona come la Riviera di Hackney, giovani e anziani londinesi si radunano sulle rive del fiume Lea nell'East London per trovare conforto dal clima bollente. Dista solo alcuni minuti dal suo studio, così Nick ha subito iniziato a portarsi dietro la sua macchina fotografica per ritrarre le persone lì riunite. “Ci ho lavorato tutto giugno e luglio, sforando un pò anche in agosto,” ricorda, ma da un giorno all'altro il caldo torrido se n'è poi andato, lasciando l’Inghilterra alla sua umida e grigia normalità. “Tempo di tornare da una vacanza in Spagna e il momento era già passato.”

Hackney Riviera, il libro creato poi da Nick, con la direzione creativa di Jonny Lu e pubblicato da Jesus Blue, è un ritratto di un momento molto particolare, di una città molto particolare. Con l’intenzione di catturare l’atmosfera unica “dell’essere in una specie di landa desolata, un paesaggio da quadro simil-Vittoriano, ma comunque nel centro della Londra contemporanea,” Nick ha fotografato tutte le diverse persone, amici e famiglie che hanno popolato quel fresco e quieto luogo.

Ma a causa dell’instabilità politica che aleggia su questo momento storico, le immagini rimandano a qualcosa di molto più profondo del calore estivo. “Londra è un ‘paradiso sicuro’ per tante ragioni—caposaldo di tolleranza e apertura mentale, paragonato ad altre zone dell’Inghilterra che sono state estremizzate a causa dell’avvento della Brexit e del linguaggio divisivo tipico di Johnson e Farage,” ha detto Nick. “La natura multiculturale e spensierata di Londra è messa a contrasto con i prodotti della Brexit... Spero che il mio lavoro sia capace di evidenziare questa positività.”

Famoso per aver catturato favolose scenette della società Inglese, da dinamiche familiari ai backstage del designer Alexander McQueen, le immagini di Nick riescono sempre a mettere in primo piano i subdoli dettagli nascosti in una situazione. Per questo progetto particolare, Nick ha provato a passare inosservato il più possibile. “Faccio tanti tipi di lavori, ma in una situazione come questa ho cercato di sparire completamente e riportare semplicemente ciò che mi circondava… Nessuna delle immagini hanno una direzione artistica, né è stata pensata o posata. Questo è solamente quello che ho visto, ma non credo che si possa chiamare una documentazione vera e propria, ciò che cerco di riportare è sempre diverso da ciò che farebbe un fotografo documentaristico. Le mie sensibilità e visioni riguardo il mio lavoro sono in qualche modo diverse.”

"Hackney Riviera" di Nick Waplington è disponibile per l’acquisto qui.

1569948817318-06
1569948829061-12
1569948840220-08
1569948885438-11
1569948872527-13
1569948903325-14
1569948916444-02
1569948962581-03
1569948977778-10

Segui i-D su Instagram e Facebook

Ecco invece il nostro angolo di Londra preferito:

Crediti

Fotografia di Nick Waplington

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK

Tagged:
Cultura
londra
Nick Waplington
Hackney Riviera