L'empatia salverà il mondo, parola di Valentino

#ValentinoEmpathy ci ricorda quanto è necessario sentirsi uniti e legati, sopratutto quando siamo lontani.

di i-D Staff
|
31 luglio 2020, 10:14am

La parola giusta per definire il 2020 potrebbe senza dubbio essere “dualità”. Un arco di tempo caratterizzato dal distanziamento sociale che paradossalmente ci ha resi capaci di sentirci vicini e connessi, seppur lontani, un’era in cui si affiancano azioni concrete e funzionali ad altre che ci portano a lavorare sulla nostra sfera emozionale. Mesi in cui vediamo districarsi progetti, percorsi e soluzioni alternativi, stimolati dalle esigenze del momento, affiancati da pratiche che, forse per la prima volta, ci astraggono dal ritmo frenetico della nostra vitae ci spingono a indagare quel vuoto che questo momento storico ha inevitabilmente scavato dentro ognuno di noi.

La rinomata casa di moda Valentino è una dimostrazione concreta della dualità intrinseca a questo periodo. Fin dall’inizio, infatti, si è impegnata verso entrambe queste tensioni: da un lato offrire sostegni economici, dall’altro cercare di colmare quel vuoto interiore attraverso l’inesauribile forza della creatività. La nuova campagna AI20/21 indaga proprio l’interconnessione tra talenti e individui, in nome di quell’empatia di cui si sente ora più che mai un estremo bisogno.

VALENTINO_WOMAN-MAN_FW2021_PRINT_SP_16.jpg

#ValentinoEmpathy è proprio questo, un legame che unisce artisti di fama mondiale, modelli e amici della Maison, legati dal bisogno comune di sentirsi uniti e solidi, in un momento difficile da attraversare, e ancora complicato da comprendere. Adut Akech, Christy Turlington, Ghali, Gwyneth Paltrow, Janet Mock, Laetitia Casta, Leon Dame, Liu Wen, Mariacarla Boscono, Mustafa the Poet, Naomi Campbell, Shu Qi, Tali Lennox, Tang Yan e Vittoria Ceretti sono solo alcuni dei testimonial alla campagna, protagonisti di una serie di ritratti scattati durante il lockdown. I volti del progetto sono dunque catturati nella comfort zone della loro sfera domestica, spesso accompagnati da parole evocative, come “Radical Intimacy”, “Unity”, “Connection”, emblemi e contenitori della nostra condizione attuale.

Nella fase iniziale dell’emergenza sanitaria, Mayhoola e Valentino hanno devoluto un’ingente donazione all’ospedale milanese Luigi Sacco e alla Protezione Civile italiana, oltre a finanziare la charity francese La Fondation Hôpitaux de Paris - Hôpitaux de France (FHP-HF) e l’ospedale da campo allestito all’interno della Fiera di Madrid. Per la campagna #ValentinoEmpathy, il brand devolverà un milione di euro a favore dell’ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, continuando nel suo impegno a sostenere lo sviluppo di progetti a medio e lungo termine nelle differenti fasi della pandemia.

VALENTINO_WOMAN-MAN_FW2021_PRINT_SP_2.jpg
VALENTINO_WOMAN-MAN_FW2021_PRINT_SP_4.jpg
VALENTINO_WOMAN-MAN_FW2021_PRINT_SP_5.jpg
VALENTINO_WOMAN-MAN_FW2021_PRINT_SP_8.jpg
VALENTINO_WOMAN-MAN_FW2021_PRINT_SP_17.jpg
VALENTINO_WOMAN-MAN_FW2021_PRINT_SP_24.jpg

Immagini su gentile concessione di Valentino Garavani

Segui i-D su Instagram e Facebook