Fotografie di Haneem Christian

Il 2020 secondo Haneem Christian, i legami con le proprie radici

"Solo pochi mesi fa i sudafricani protestavano contro la violenza di genere. Quindi, mi chiedo: cosa significa essere la madre di una figlia in un mondo così violento?"

di Laura Ghigliazza
|
24 dicembre 2020, 5:00am

Fotografie di Haneem Christian

Best of 2020: un nome una garanzia. Dalla musica alla moda, passando per cinema e cultura, in questa rubrica di fine anno vogliamo ripercorrere i momenti e i personaggi che hanno catalizzato la nostra attenzione nel 2020, l’anno più strano della storia.


Haneem Christian è una giovane fotografa originaria di Città del Capo, in Sudafrica. I suoi progetti si concentrano sulla rappresentazione della comunità LGBTQ+, raccontando i molteplici modi in cui le persone queer e trans esplorano le proprie fantasie, in piena libertà.

“Stiamo creando il nostro mondo all'interno di questo mondo, un mondo in cui sentirci liber* di cambiare forma, dove la natura della nostra stranezza sia celebrata e la fluidità illimitata,” afferma Haneem. Le sue sono immagini di pura celebrazione, che vogliono restituire una narrazione sincera della gioia e della poliedrica eccellenza che esiste nell'esperienza delle persone trans. Ripercorriamo insieme a lei questo suo anno, fatto di rapporti intensi, cambi di prospettiva e prese di coscienza.

River Moon Prom ​Fotografia 2020 Haneem Christian

Gennaio, rivelazione

Quest'anno ho davvero capito il mio scopo e il mio dovere. Questa un'immagine di River Moon è uno scorcio di un corpo di lavoro in quattro parti che abbiamo creato insieme, si intitola She e si è concluso con Prom. È un'ode al sé e al viaggio del divenire.

​Ritratto Fotografia 2020 Haneem Christian

Febbraio, nascita

Un momento di tenera rinascita per me. Prima del mio compleanno ero davvero malata, mi sentivo come se il mio corpo stesse purgando tutto ciò che non mi serviva più, per fare spazio a qualcosa che doveva ancora venire. Adoro questa foto, quando la guardo mi sento davvero me stessa, una dolce pesciolina. L’ha scattata uno dei miei artisti preferiti, mio fratello, la mia altra metà: Imraan Christian.

She ​Fotografia 2020 Haneem Christian

Marzo, riflessione

Immagino che l'isolamento mi abbia spinta in un nuovo spazio di visione e di coinvolgimento verso la fotografia. Non avevo più la libertà di movimento, la libertà di creare nel modo in cui ero abituata. Così ho iniziato ad archiviare il mio lavoro, e ho capito che era quello il processo di cui avevo bisogno: canalizzare la mia energia potenziale in modo costruttivo, infondere un po' di disciplina nel caos.

​Madre Gucci Fotografia 2020 Haneem Christian

Aprile, famiglia

L'isolamento mi ha portata alla massima gratitudine per coloro che mi circondano. Nella foto, mia madre, la mia ultima insegnante, il mio leader. Lei è il mio modello.

​Anelisa Mangcu Fotografia 2020 Haneem Christian

Maggio, forza

Un ritratto di mia sorella e della mia mentore Anelisa Mangcu. Anelisa è una delle artiste, operatrici culturali e curatrici più straordinarie che abbia mai conosciuto. Ha nutrito il mio percorso artistico con tanta tenerezza e cura durante tutto l'anno. Lei è il Gemelli che regge la mia anima Pesci.

​Mare Fotografia 2020 Haneem Christian

Giugno, il ritorno

Una volta finite le restrizioni, potevo finalmente tornare a creare mondi attraverso il mio obiettivo. La mia ultima parentesi di libertà. Una Haneem selvaggia nel suo habitat naturale.

​Githan Coopoo Fotografia 2020 Haneem Christian

Luglio, monumentale

Finalmente ho potuto scattare una persona che ho ammirato per tanto tempo. Qualcuno che ha creato lo spazio per tante giovani persone queer nere. Il soggetto nello scatto è Githan Coopoo—artista, ceramista e visionario assoluto.

​Boskasie YoungstaCPT Fotografia 2020 Haneem Christian

Agosto, insieme

Questa immagine è stata scattata sul set del videoclip Get Racks di mia sorella Boskasie ft. YoungstaCPT. Il video è diretto dalla mia anima gemella, Nabeela September, e presenta la sua linea di vestiti. È stato davvero speciale creare un progetto insieme alle persone che significano molto per me. Eravamo finalmente in uno spazio dove potevano manifestarsi i nostri sogni, insieme.

​Tiffany figlia Zhavia Fotografia 2020 Haneem Christian

Settembre, lo sguardo più tenero

Tiffany tiene in braccio la figlia Zhavia. Questa foto fa parte di un corpus di lavori che racchiudono l'esperienza di ciò che significa essere madre di una bambina in questo tempo. Solo pochi mesi fa i sudafricani protestavano contro la violenza di genere. Quindi, mi chiedo: che cosa significa essere la madre di una figlia in un mondo così violento? Tiffany è una delle persone più forti e gentili che abbia mai incontrato.

​Gidion Felix Cape Town Fotografia 2020 Haneem Christian

Ottobre, fiamme

Il lockdown mi ha davvero riportata alle mie radici. Questa è una foto scattata dall'artista Gidion Felix nella zona in cui sono nata e cresciuta, chiamata Grassy Park Cape Town, un luogo che ha instillato e alimentato il fuoco dentro di me. Il fuoco che mi fa andare avanti come artista.

​Chester Martines Fotografia 2020 Haneem Christian

Novembre, a testa alta

Questa è una delle mie persone preferite al mondo, Chester Martines alias Miss Cheshire. Chester è un essere così speciale. Un messaggero, un oracolo. Un angelo incarnato. Fin dal primo giorno in cui ci siamo incontrati, sapevamo che le nostre anime avevano già viaggiato insieme e che eravamo destinati a ritrovarci. Nella foto sopra è raffigurata la potente Cheshire, prima che si esibisse e ipnotizzasse chiunque posasse gli occhi su di lei.

​Grade Africa Laurus Sport Zaid Osman Fotografia 2020 Haneem Christian

Dicembre, fiducia

Quest’immagine è tratta da una serie che immortala le maglie da calcio realizzate da Grade Africa in collaborazione con Laurus Sport. Grade Africa è diretta da mio fratello Zaid Osman, un pioniere di Città del Capo, un luogo il cui trambusto mi ha ispirata per molto tempo. Questo progetto è stato un modo speciale per concludere l'anno. Ora mi sento decisamente fiduciosa e piena di speranza per il nuovo anno.


Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo e fotografie di Haneem Christian

Leggi anche:

Tagged:
Fotografia
Sudafrica
lgbtqia
haneem christian